L’Agcom si dà la possibilità di oscurare i siti stranieri: è una decisione da regime orwelliano

31 gennaio 2011 in Comunicati Stampa, Informazione

“La delibera dell’Agcom sulla possibilità di oscurare siti stranieri è apertamente incostituzionale, perché delega alla stessa Autorità il diritto arbitrario di cancellare contenuti web scomodi. È un’aperta intromissione nelle competenze dei poteri legislativo e giudiziario, e configura un regime da ’1984′ di Orwell che va decisamente avversato”. È quanto afferma il Capogruppo dell’IdV in Senato, Felice Belisario, che aggiunge: “Accolgo l’appello delle associazioni per una moratoria alle nuove regole della rete, che dovranno essere decise attraverso una riflessione tra le forze politiche sull’equilibrio tra difesa del diritto d’autore e accesso alla conoscenza. L’impatto della delibera Agcom sarà devastante per la libertà di informazione, che va invece tutelata da ogni proposito di censura preventiva. Il web deve restare uno strumento di partecipazione democratica a disposizione della società, che è anzi necessario sviluppare: laddove l’Autorità ha fallito la propria missione – conclude Belisario – dovranno riuscire il Parlamento e le forze politiche autenticamente innovatrici a garantire ai cittadini il libero utilizzo delle rete”.

Lascia un commento