Alla fine persino Frattini si è accorto che Gheddafi è un dittatore sanguinario

19 aprile 2011 in Comunicati Stampa, Esteri, Politica

“Meglio tardi che mai. Diamo il buongiorno al ministro degli Esteri Frattini che oggi si è svegliato e si è accorto che Gheddafi è un dittatore sanguinario”. A dichiararlo il presidente del Gruppo IdV al Senato, Felice Belisario, che aggiunge: “dov’era Frattini quando il presidente del Consiglio accoglieva il capo libico in pompa magna, con tanto di hostess e bacia mano? E ancora, dov’era quando il ‘ministro degli Esteri ombra- Berlusconi’ firmava trattati di amicizia con i dittatori, seguendo in modo scellerato i proprio interessi personali? Stupisce il candore con cui Frattini denuncia oggi che Gheddafi ha anche bombardato gli ospedali pediatrici e ha fatto ricorso alle bombe a grappolo, vietate dalla comunità internazionale. Cosa credeva potesse fare un dittatore sanguinario messo all’angolo? Non è per caso lui il ministro degli Esteri italiano? O si trova alla Farnesina per caso? La verità è che ci indigna la politica internazionale di questo Governo, che si trova costretto dai fatti a rincorrere a destra e a manca l’Europa, per mettere le toppe ad anni di complicità con regimi autoritari. Mi auguro – conclude Belisario – che adesso Frattini faccia sul serio il suo compito e lo faccia con la dignità che questo Paese merita. Per prima cosa si faccia conoscere dalla cancellerie d’Europa che fino a oggi lo hanno visto solo in foto”.

Lascia un commento