Scuola, in piazza c’erano oggi il disagio degli studenti e il loro no al saccheggio dell’istruzione voluto dal governo

7 ottobre 2011 in Comunicati Stampa, Politica, Scuola

“In piazza oggi è scesa la vera scuola pubblica, la scuola degli studenti e degli insegnanti che non vogliono rassegnarsi al saccheggio delle loro vite, a quel disastro impropriamente definito riforma dal ministro Gelmini”. Lo afferma il capogruppo dell’Italia dei Valori al Senato, Felice Belisario, che aggiunge: “Questi ragazzi e i loro professori sono un’altra testimonianza evidente del disagio sociale e del senso di smarrimento che attraversa il Paese. Manifestano per dire no ai tagli indiscriminati  di Tremonti e della Gelmini, per difendere il loro futuro, per rivendicare il diritto sacrosanto a un’istruzione di qualità, per non diventare nuovi cervelli in fuga.Vogliono riprendersi quello che il governo gli ha tolto e gli sta togliendo, pretendono giustamente di avere una prospettiva da costruire intanto attraverso una scuola migliore. La loro è una battaglia per la cultura, per il diritto allo studio, per la democrazia – conclude Belisario – e l’Italia dei Valori continuerà a lottare al loro fianco”.

Lascia un commento