AL VOTO SUBITO O, IN ALTERNATIVA, UN BREVE GOVERNO TECNICO SOLO PER LA LEGGE ELETTORALE

10 ottobre 2011 in Elezioni, Politica

C’è una sola alleanza possibile e “naturale”, quella tra Idv, Pd e Sel. Qualsiasi altra ipotesi, compresa quella di allargare la coalizione al Terzo Polo, al momento sembra fantascienza e va respinta al mittente perché, tra l’altro, è lo stesso Terzo Polo a non volerla. Votare nel 2013, alla scadenza naturale della legislatura, e sostituire Berlusconi con un governo tecnico è una follia pura. Chi governa senza il consenso popolare è destinato a fallire miseramente. Ricordate la sciagurata esperienza dei governi D’Alema e Amato tra il ’98 e il 2001? Loro subentrarono a Prodi e consentirono a un Berlusconi politicamente agonizzante di resuscitare e di vincere le politiche successive. Quando un governo cade non se ne fa un altro, a meno che non sia per traghettarlo alle elezioni. Un esecutivo di breve durata, dunque, magari solo per cambiare la legge elettorale e andare alle urne in primavera, potrebbe essere l’unica alternativa alle elezioni immediate. Prima, però, uniamoci tutti e cacciamo il caimano.

Visualizza il Video su Youtube
AL VOTO SUBITO O, IN ALTERNATIVA, UN BREVE GOVERNO TECNICO SOLO PER LA LEGGE ELETTORALE

2 Commenti

    1. Giada scrive:

      Prima di andare al voto qualcuno deve cambiare la legge elettorale, è inutile andare alle elezioni con la vecchia legge

    2. [...] AL VOTO SUBITO O, IN ALTERNATIVA, UN BREVE GOVERNO TECNICO SOLO PER LA LEGGE ELETTORALE [...]

    3. Giulio Cengia scrive:

      Con le presenti Camere, una nuova legge elettorale è un miraggio impossibile.

Lascia un commento

AL VOTO SUBITO O, IN ALTERNATIVA, UN BREVE GOVERNO TECNICO SOLO PER LA LEGGE ELETTORALE

1 Trackback