Povero Silvio. Tutta colpa d’Alfredo

22 ottobre 2011 in Giustizia, Politica

Berlusconi perseguitato dalla giustizia, travisato dalla stampa comunista, incompreso leader di una rivoluzione liberale. E per colpa di chi? Ma di Alfredo è ovvio! “Mi son distratto un attimo, canta Vasco Rossi, colpa d’Alfredo che con i suoi discorsi seri e inopportuni” mi ha convinto a parlare con Lavitola, chiosa il premier.

Alfredo, per la cronaca, è il maggiordomo di Berlusconi e, come nei migliori gialli un po’ retrò, anche negli intrighi che riguardano Silvio è il colpevole. Chi ha complottato? Il maggiordomo. Chi ha premuto il grilletto dell’omicidio mediatico e giudiziario contro il presidente del Consiglio? Il maggiordomo è ovvio.

E’ lo stesso Berlusconi a confidare a Vespa, nel suo nuovo libro in uscita a fine mese (guarda caso per Mondadori), che spesso il direttore de L’Avanti telefonava a lui, sempre Alfredo, il quale una sera, impietosito dall’insistenza di Lavitola, ha convinto il ‘dottore Berlusconi a rispondere alla chiamata’. Da un cellulare panamense? Ma che! Il premier era convinto di parlare al cellulare, indovinate di chi? Ma di Alfredo è ovvio.

E fa un po’ sorridere che per un premier attorno al quale ruotano vicende di escort, minorenni e ricatti, in cui Silvio è ‘l’utilizzatore finale’, e quindi, l’uomo potente che incassa il successo, mi vengano in mente di nuovo le parole di Vasco Rossi: “L’ho vista uscire mano nella mano con quell’ africano che non parla neanche bene l’italiano ma si vede che si fa’ capire bene quando vuole….Tutte le sere ne accompagna a casa una diversa. Chissà che cosa le racconta. Per me è la macchina che c’ha che conta…”.

Eh sì, povero Alfredo. Da maggiordomo a colpevole. Ha passato una telefonata. Colpa sua, quindi, se il Paese va allo sfascio perché il premier è caduto in tentazione e fa il suo lavoro istituzionale part-time. Colpa d’Alfredo se Berlusconi è ricattabile. Colpa d’Alfredo se il presidente del Consiglio affoga nei guai giudiziari. E guai a pensare che scappi dai processi. Oggi ha detto che ha sempre dimostrato la sua innocenza. Peccato che abbia omesso che dal ’94 si fa leggi ad personam per stare lontano dalle aule giudiziarie. Anche questa sarà colpa d’Alfredo, l’unico vero maggiordomo non ancora al governo con Berlusconi?

Povero Silvio. Tutta colpa d’Alfredo

5 Commenti

    1. Zeta scrive:

      Non può essere che così: ce l’hanno insegnato i gialli di un tempo.
      IL COLPEVOLE E’ SEMPRE IL MAGGIORDOMO.
      Meglio ridere comunque, anche se sarebbe più giusto piangere.

    2. Nicola scrive:

      Alfredo…Sottosegretario subito.
      Per fortuna che GIORGIO c’è.

    3. mario scrive:

      un’altro che è nato immacolato e senza colpe, poverino che ingenuo mi sembra il papi.

    4. Maria scrive:

      Io vedo che questa gente gira e rivolta la fan sempre franca!!!

    5. Giada scrive:

      Chissà perchè la gente deve credere alle parole di Berlusconi ed invece non dobbiamo credere alle parole di ER PELLICCIA che voleva spegnere l’incendio… solo perchè lui è un premier???

Lascia un commento

Povero Silvio. Tutta colpa d’Alfredo

0 Trackback

  • Zeta
    del 22 ottobre 2011
  • Nicola
    del 22 ottobre 2011
  • mario
    del 22 ottobre 2011
  • Maria
    del 22 ottobre 2011
  • Giada
    del 23 ottobre 2011