Toghe lucane 2, c’è del marcio in Danimarca?

2 novembre 2011 in Basilicata, Giustizia, Sicurezza

Voglio capire se, per dirla con Shakespeare, c’è del marcio in Danimarca. Come sapete, da qualche mese sono stato nominato membro del comitato parlamentare di controllo sui Servizi, il Copasir. In questa veste ho inviato oggi una lettera al suo presidente, Massimo D’Alema, per chiedere l’audizione del direttore dell’Agenzia Informazioni e Sicurezza Interna, generale Piccirillo. Il mio scopo è quello di avere spiegazioni in una sede ufficiale su quanto viene riportato da organi di stampa locali e nazionali sulla cosiddetta inchiesta giudiziaria Toghe Lucane 2.

Si tratterebbe dell’esistenza di una struttura segreta che ha costruito dossier falsi per incastrare alcuni magistrati come Henry John Woodcock e Luigi De Magistris. L’intreccio e lo svolgimento delle vicende farebbe pensare a un’operazione mirata proprio a bloccare le indagini dei due pm.

Sull’intera vicenda sta indagando la Procura di Catanzaro e, da intercettazioni pubblicate in questi giorni, sembrerebbero coinvolti anche alcuni esponenti dei Servizi, da qui la mia richiesta. Devo dare atto al presidente D’Alema di aver percepito immediatamente la mia stessa preoccupazione e di aver già convocato il generale Piccirillo per il prossimo 9 novembre.

Che un pezzo dei poteri che contano fossero coinvolti in strani giochi, mi ero accorto ancor prima dell’esplosione dell’inchiesta Toghe Lucane 1 e, su questo, avevo denunciato le storture in una conferenza stampa addirittura nel dicembre del 2006 e pochi mesi dopo avevo presentato un interrogazione sull’argomento.

Mi batterò affinché oggi non vi siano le stesse ingerenze che hanno impedito a De Magistris di portare a compimento le sue indagini. Chi indaga deve mantenere la sua piena autonomia per poter scoperchiare tutte le malefatte di quel periodo, senza alcuna ingerenza esterna. Per questo mi auguro che il generale Piccirillo possa aiutarci a fare chiarezza.

Toghe lucane 2, c’è del marcio in Danimarca?

4 Commenti

    1. Giada scrive:

      Sono daccordo alche i magistrati abbiano libero arbitrio nelle loro indagini, senza che vi siano interferenze di sorta.

    2. [...] Toghe lucane 2, c’è del marcio in Danimarca? [...]

    3. Dina Di Menno Di Bucchianico scrive:

      BRAVISSIMO !!!!
      E’ ORA CHE SI COMINCI A FARE CHIAREZZA, ANCHE SE NUTRO MOLTI DUBBI….
      IL NS.(PURTROPPO) NON E’ UN PARLAMENTO “PULITO” E GLI INTERESSI DI PARTE SONO ANCORA TROPPI…
      DINA DI MENNO

    4. Nicola scrive:

      Aspettiamo fiduciosi il corso libero del lavoro dei giudici.

    5. mario scrive:

      bene felice, dai filo da torcere a chi deve supervisionare e decidere in questo comitato.

Lascia un commento

Toghe lucane 2, c’è del marcio in Danimarca?

1 Trackback