Il Pd si decida, l’Idv è in crescita e non aspetteremo all’infinito

8 maggio 2012 in Elezioni Amministrative 2012, Italia dei Valori

Ieri vi ho dato una valutazione a caldo dell’esito delle Amministrative. Oggi, invece, alla luce dei dati, è possibile qualche considerazione più approfondita. Oggi il presidente Di Pietro, io e il capogruppo alla Camera Donadi abbiamo tenuto una conferenza stampa con la valutazione politica del voto e con l’appello al Pd perché, dopo i risultati, non stracci la foto di Vasto. Aspetteremo ancora, come dice Di Pietro, che il partito Democratico sciolga il nodo, ma non all’infinito.

Intanto, nel Paese, l’Italia dei Valori cresce e in alcuni casi, come a Gorizia e Pistoia, triplica il consenso rispetto alle amministrative di cinque anni fa, unico dato omogeneo di confronto vista la presenza sul territorio di centinaia di liste civiche che in elezioni nazionali come politiche, europee e anche regionali, rappresentano un fenomeno limitato.

Discorso a parte per la Sicilia dove l’effetto Orlando porta l’Idv in doppia cifra a Palermo.

Sottolineo, infine, i dati di Sesto San Giovanni, la città di Penati e delle mazzette, dove la voglia di pulizia premia l’Idv facendola salire dal 2,51 all’8,45 per cento e di Spoltore, in Abruzzo, dove si registra la crescita record: dal 2,98 al 14,8, quasi 12 punti in più e un candidato sindaco dell’Idv.

Ma la campagna elettorale non è finita. Ora tutti ventre a terra perché il centrosinistra possa vincere i ballottaggi, a partire da Leoluca Orlando in Sicilia.

Il Pd si decida, l’Idv è in crescita e non aspetteremo all’infinito

5 Commenti

    1. Saverio D'Auria scrive:

      Due domande sul movimento 5 stelle:
      - se IdV nasce anche a causa di un centrosinistra che non sapeva fare opposizione, forse il m5s nasce anche perche` IdV ha in parte deluso alcune aspettative. E` lecito chiederselo. Che risposta possiamo dare, come IdV ?
      - IdV nasce “dall’alto”: e` partito dall’europarlamento, poi in parlamento, ora sindaci delle grandi citta`. M5s e` nato dal basso, dai comuni piu` o meno piccoli. C’e` un punto d’incontro ? Come mai IdV e` comunque poco presente localmente rispetto alle politiche ? Non e` che sono state fatte in passato delle scelte per lo meno discutibili, o poco coerenti, forse valide dato il momento politico, ma su cui occorrerebbe ritornare, per un progetto a lungo termine ?
      Le due domande sono ovviamente collegate.

    2. Giada scrive:

      Caro Sen. Belisario la vewra sorpresa oltre che IDV è stato il partito creato da Beppe Grillo, come sentivo a ballarò è il terzo partito con preferenze del 15,1% mentre la lega è andata giù come un sasso al 5% circa. La gente è stanca di farsi prendere per i fondelli da questi politici tecnici, per cui sembra che lavorano per cercare di non cambiare nulla e tartassare ancora le classi medie e piccole. E mentre paghiamo l’8 per milla alla chiesa, i cardinali viaggiano in Roll Royce e classi di cittadini che non hanno i soldi per il latte da dare ai propri figli, non mi stupisco che poi prendano una pistola e minacciano anche persone per strada!!!

    3. elena caragliano scrive:

      caro sen. belisario,
      sono di IdV e apprezzo le iniziative e i successi del nostro Partito, ma mi rendo conto che ci vuole una politica economica più incisiva, martellante, con proposte che mettano il PD nella necessità di pronunciarsi.
      Il governo Monti non può stare ancora alla guida del Paese, se va a casa non succederà niente, andremo semplicemente alle elezioni, e non dobbiamo aspettare che le indica Berlusconi.
      Devono pagare i superricchi e i ladri, i furbi che ogni giorno portano i soldi all’estero.
      Per quanto riguarda i politici corrotti, gli impresentabili, saranno gli stessi partiti a liberarsene, se ancora esisteranno dopo questo cataclisma elettorale.
      noi intanto, lavoriamo per il futuro, che ceve dare speranze e aualche certezza, e non solo cataclisma come promette Grillo spaventando a m

      Quanto ai politici corrotti, ce ne sarà anche per loro

    4. elena caragliano scrive:

      morte quanti non amano i toni furibondi e i le proteste senza un disegno politico costruttivo.

    5. Carlo scrive:

      Complimenti a Lei Senatore ed all’I.D.V.
      penso non dobbiate più aspettare il PD -
      è solo un club di signorotti feudali e nuovi arrivisti come gli altri partiti,
      lasciateli a litigarsi il potere che perdono ad ogni occasione. Buon lavoro assieme alle nuove forze che speriamo più oneste e costruttive.
      Carlo

Lascia un commento

Il Pd si decida, l’Idv è in crescita e non aspetteremo all’infinito

0 Trackback

  • Saverio D'Auria
    del 8 maggio 2012
  • Giada
    del 9 maggio 2012
  • elena caragliano
    del 9 maggio 2012
  • elena caragliano
    del 9 maggio 2012
  • Carlo
    del 9 maggio 2012