Sulla ricetta anticrisi quel che è chiaro per Napolitano non lo è per Monti

18 maggio 2012 in Comunicati Stampa, Economia, Politica

“Quel che è concettualmente chiaro per il capo dello Stato, evidentemente non lo è per il presidente del Consiglio. Infatti, crescita e rigore non sono andati di pari passo per il semplice fatto che le misure per lo sviluppo sono state solo annunciate da Monti e mai varate. All’austerità il governo non ha affiancato alcun provvedimento volto a dare un po’ di respiro a Pmi, lavoratori dipendenti e pensionati”. Lo dichiara Felice Belisario, Presidente dei Senatori dell’Italia dei Valori, che aggiunge: “La crisi attuale ha purtroppo molte analogie con quella del ’29. Si stanno ripetendo gli stessi errori del passato: tagli alla spesa pubblica, anche quella assistenziale, aumento della tassazione diretta con conseguente calo dei consumi, riduzione degli investimenti  e squilibrio nella distribuzione dei redditi. Un processo a catena che deve essere subito fermato con una politica economica che guardi più alle persone che ai numeri, perché – conclude Belisario – per curare una malattia prima si dovrebbe comprenderla”.

Lascia un commento