Il riesame ha confermato la gravità della situazione all’Ilva, ora Riva metta subito a norma gli impianti

7 agosto 2012 in Ambiente, Comunicati Stampa, Economia, Lavoro, Politica

“Il tribunale del Riesame di Taranto ha confermato la gravità della situazione all’Ilva e la fondatezza delle accuse nei confronti della proprietà. Ma ha anche ribadito un principio tanto importante quanto elementare: fare industria senza sacrificare nulla alla salute di lavoratori  e cittadini e al rispetto dell’ambiente non solo è possibile ma è necessario. Ora i Riva devono tirare fuori i soldi e procedere immediatamente alla messa a norma degli impianti inquinanti in modo che la produzione possa riprendere al più presto e che i posti di lavoro siano salvaguardati”. Così il capogruppo dell’Italia dei Valori al Senato, Felice Belisario, che aggiunge: “Aver scongiurato che lo stabilimento si fermasse del tutto è molto importante, altrettanto importante è aver sottratto una intera città al ricatto tra lavoro e morte. Sarebbe stato compito della politica, ma nell’immobilismo di una classe dirigente sempre troppo distratta quando non assente o addirittura complice, è toccato ancora una volta alla magistratura assumersi la grande responsabilità di intervenire. E’ stato giusto farlo, ora è giusto che l’Ilva riparta coniugando diritto alla salute e diritto al lavoro, come finora non è mai successo. Il ministro Clini – conclude Belisario – se ne faccia una ragione e dimostri finalmente che ha cuore non solo gli imprenditori ma anche e soprattutto i lavoratori e i cittadini di Taranto”

Lascia un commento