Basta alibi, subito legge anticorruzione

26 settembre 2012 in Comunicati Stampa, Giustizia, Politica, Referendum

 

“Il Capo dello Stato rilancia la necessità di una legge contro la corruzione, il Ministro Severino apre a proposte migliorative e additive, non di sottrazione e tanto meno di soppressione. Ma qui c’è poco da giocare al rilancio: il provvedimento che sta per essere approvato alla Camera, così com’è, è acqua minerale, nè troppo liscia nè troppo gassata, va assolutamente migliorato. Nel ddl anticorruzione non c’è nulla sulla reintroduzione falso bilancio che predispone ai fondi neri che alimentano corruzione. Occorre rafforzare la corruzione tra privati e perfezionare il traffico di influenze. Non si tratta di alzare l’asticella. E’ necessario muoversi in fretta e bene. Il provvedimento, al momento bloccato in commissione Giustizia, deve essere sbloccato e votato solo con modifiche che inaspriscano le sanzioni, modifiche che si possono fare in poche ore. Lo ha dichiarato il Presidente dei Senatori dell’Italia dei Valori, Felice Belisario, intervenendo questa mattina alla trasmissione ‘Codice a Barre’ su Rai 3.

 

“Contro la corruzione – prosegue Belisario -, l’Italia dei Valori è sempre stata in prima fila con proposte concrete e non finte soluzioni: sanzioni più aspre, tempi di prescrizione più lunghi per evitare amnistie di fatto, norme sull’antiriciclaggio, falso in bilancio e incandidabilità dei condannati. Solo in questo modo possiamo demolire un cancro che paralizza l’economia italiana e che ci costa almeno 60 miliardi l’anno. Severino non si presti a baratti, questo provvedimento non può essere usato per scambi di favore che indebolirebbero, oltre alla giustizia, l’intero tessuto economico-sociale del Paese”

 

“Abbiamo raccolto, insieme al comitato referendario, 1 milione e 200mila firme per cancellare il Porcellum con un referendum popolare, e altre 400mila firme per un’iniziativa di legge popolare per l’abolizione di tutte le province, e non solo di alcune con una riforma raffazzonata proposta dal Governo. Abbiamo presentato un referendum per l’abolizione del finanziamento pubblico ai partiti e per la cancellazione della diaria ai parlamentari, per il quale cominceremo a raccogliere le firme dal 13 ottobre, con l’aiuto di tutti i cittadini che la penseranno come noi”, conclude Belisario.

Basta alibi, subito legge anticorruzione

Un commento

    1. gianfranca fabbro scrive:

      è sempre tardi!!!!!

Lascia un commento

Basta alibi, subito legge anticorruzione

0 Trackback

  • gianfranca fabbro
    del 5 ottobre 2012