A proposito del PD e delle primarie

giugno 27, 2013 in Senza categoria

Il Partito Democratico è ormai l’unico partito strutturato della politica italiana. Questo è un dato sicuramente positivo perché rappresenta un serio tentativo di creare un sicuro riferimento in un sistema davvero bipolare e, in questo sistema, una parte liberale, democratica e riformista, superando il vecchio schema di fusione a freddo tra eredi della DC ed eredi del PCI. Continua a leggere →

Basta rigore, il malato Italia ha bisogno di lavoro e crescita

febbraio 22, 2013 in Senza categoria

Oggi ho chiuso a Brindisi la campagna elettorale per Rivoluzione Civile. Ho incontrato tanta gente, ho parlato con uomini e donne che alle prossime elezioni chiedono una vera svolta, perché non ce la fanno letteralmente più. Dopo gli anni del berlusconismo, tra promesse disattese e squallide distorsioni, dopo l’anno di Monti, all’insegna delle tasse e del rigore esasperato, senza crescita e senza equità, gli italiani vogliono una politica seria, responsabile, giusta, e, soprattutto, al servizio dei cittadini e non di se stessa. Continua a leggere →

Rimarrò nell’Idv come militante

febbraio 15, 2013 in Senza categoria

In un’intervista a Il Punto ho spiegato perché ho deciso di non ricandidarmi alle prossime elezioni. Una scelta maturata, consapevole e assolutamente personale. Il mio impegno, però, continua. Sono convinto che ci voglia una battaglia forte e determinata per rinnovare la politica e riportare nelle Istituzioni tutti quei principi di giustizia, di rispetto della legalità, di lotta alla corruzione e all’evasione fiscale, di pacifismo, di tutela dei dritti civili. Questo sarà il mio contributo all’interno dell’Italia dei Valori. Di seguito l’intervista integrale Continua a leggere →

La mia IdV

febbraio 2, 2013 in Politica, Senza categoria

Due miei amici, che vivono in parti d’Italia tra loro lontane, ieri mi hanno chiesto conferma delle voci che davano per certo l’abbandono dell’Italia dei Valori da parte mia. Tranquilli, non lascio l’IdV! Le illazioni, evidentemente malevole e messe in giro ad arte su commissione, non avrebbero meritato alcun commento. Ma, se chi ti telefona ha combattuto con te tante battaglie, hai l’obbligo di stroncare insinuazioni prive di verità. Continua a leggere →

Buon Natale a tutti

dicembre 25, 2012 in Senza categoria

Programmi e alleanze chiari e trasparenti

dicembre 24, 2012 in Italia dei Valori, Politica, Senza categoria

Nel momento peggiore della nostra economia la politica sta dando il peggio di sé. Proprio ora che dovrebbe fare uno scatto di reni e offrire ai cittadini la strada della speranza per un futuro migliore, mostra solo un volto confuso ed egoista. Penso a Monti che aspira a fare il futuro premier, ma solo dopo che i partiti che sostengono la sua Agenda prenderanno i voti necessari e gli offriranno il “trono del re”, seppur fondato su una maggioranza sempre strampalata, Continua a leggere →

Istat suona campane a morto per governo

novembre 5, 2012 in Comunicati Stampa, Economia, Senza categoria

“I dati dell’Istat suonano ancora una volta come le campane a morto per il governo tecnico.  Il quadro economico,  e quindi anche quello sociale,  del paese è drammatico: Pil in caduta libera, disoccupazione alle stelle, contrazione del reddito delle famiglie, con conseguente  crollo dei consumi. E’ chiaro che qualcuno ha sbagliato e quel qualcuno è colui che doveva essere il salvatore della Patria e portare l’Italia, e soprattutto gli italiani, fuori dalla crisi”. Lo ha detto il senatore Felice Belisario, capogruppo dell’Italia dei Valori a Palazzo Madama, che ha aggiunto: “Le politiche economiche di rigore nei confronti dei soliti noti, senza alcuna misura per la crescita, hanno portato il Paese sull’orlo del burrone. L’Italia dei Valori è stata messa alla gogna, attaccata, accusata di fare la Cassandra, ma tutti gli indicatori economici ci hanno, purtroppo, sempre dato ragione. Ora invochiamo con forza una netta discontinuità col passato e con questo assurdo presente e – conclude Belisario – ci proponiamo per un governo alternativo, perché le politiche di Monti e Fornero sono servite solo ad affossare definitivamente le fasce sociali più deboli”.

Il freno delle retribuzioni affossa la crescita

ottobre 25, 2012 in Comunicati Stampa, Economia, Lavoro, Senza categoria

“Anche oggi l’Istat certifica un Paese in affanno, dove le retribuzioni continuano a non essere adeguate al costo della vita, con la conseguenza palese di deprimere sempre di più i consumi. In questa drammatica situazione, varare provvedimenti come la legge di stabilità significa versare benzina sul fuoco della crisi, vuol dire mettere in grave difficoltà economica tante altre famiglie”. Lo ha dichiarato Felice Belisario, capogruppo dell’Italia dei Valori a palazzo Madama, che ha aggiunto: “Infatti, ai redditi non rivalutati rispetto all’aumento dell’inflazione, che continuano quindi a perdere potere d’acquisto, si aggiungerà ora la stangata dell’aumento dell’Iva,  il vero e proprio colpo di grazia ai contribuenti, già vessati da tante tasse. Gli effetti della legge di stabilità, assieme al rialzo dei prezzi, possono davvero portare l’Italia a pagare un conto troppo salato, allontanando ancora di più la speranza di una ripresa economica. Altro che chiedere il bis di Monti o delle sue politiche! Ci dicono di alzare i calici e brindare al possibile, ma non scontato,  pareggio di bilancio. Se l’agenda del presidente del consiglio continuerà a bloccare così il Paese, - conclude Belisario – sarà sempre più difficile vedere la luce in fondo al tunnel della crisi”.