La coerenza paga. Ne sono convinto

settembre 1, 2012 in Italia dei Valori, Politica

Ne sono convinto: la coerenza paga e la politica, quella sana, è fatta di valori. Quindi, nonostante a volte non sembri, non bastano sotterfugi e inciuci, norme ad personam o ad castam, alla fine i conti tornano. E la dimostrazione è quanto è accaduto ieri. Casini, leader dell’Udc, ex alleato di Berlusconi, è andato a casa del Partito Democratico e ha dettato legge sulle alleanze e sul futuro governo. L’Udc è stata chiara: vuole un esecutivo politico in continuità con le politiche recessive del governo Monti. Continua a leggere →

Sulla crisi l’opposizione è sempre stata responsabile

novembre 1, 2011 in Comunicati Stampa, Economia, Italia dei Valori, Politica

“L’opposizione è sempre stata responsabile. Lo è stata al punto da consentire l’approvazione in tre giorni, ad agosto, di una manovra economica urgente chiesta dall’Europa”. A dichiararlo il capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario, che aggiunge “dico agli esponenti del governo che attaccano oggi le opposizioni che, se un confronto fino ad ora non è stato possibile, è solo colpa dei provvedimenti ad personam su cui il governo ha posto sempre la fiducia. Come se non bastasse si minaccia un altro passaggio blindato su un pacchetto di misure economiche già presentate all’Unione europea, senza l’approfondimento parlamentare dovuto. Inutile che continuino a buttare le colpe del loro fallimento sul centrosinistra, quando il principale problema ce l’hanno in casa e si chiama mancanza di credibilità del premier e dei suoi accoliti. I cittadini glielo hanno mandato a dire in tutti i modi, oggi ci stanno pensando i mercati. Nel frattempo il Paese annaspa. Berlusconi si faccia da parte e la parola passi a Napolitano. L’IdV – conclude Belisario – pur volendo le elezioni, capisce la gravità del momento e si dichiara disponibile ad una fase di transizione, senza preconcetti, ma breve e con due obiettivi: portare l’Italia fuori da questa empasse e varare una nuova legge elettorale”.

Al voto, molto meglio se con una nuova legge elettorale

ottobre 25, 2011 in Elezioni, Politica, Referendum

PorcellumOrmai è evidente: Berlusconi e la sua maggioranza sono arrivati al capolinea. Tra leggi ad personam, provvedimenti canaglia (scudo fiscale),  attacco ai diritti dei lavoratori, mancata lotta a corruzione ed evasione fiscale, aiuti a caste e cricche di ogni genere, ormai l’amico di Ruby rubacuori non ce la fa proprio più. Ore, giorni, settimane, qualche mese, la legislatura sta terminando.

Proprio quello che l’Idv, prima fra tutte le forze politiche di opposizione, va dicendo da almeno un anno. Continua a leggere →

Povero Silvio. Tutta colpa d’Alfredo

ottobre 22, 2011 in Giustizia, Politica

Berlusconi perseguitato dalla giustizia, travisato dalla stampa comunista, incompreso leader di una rivoluzione liberale. E per colpa di chi? Ma di Alfredo è ovvio! “Mi son distratto un attimo, canta Vasco Rossi, colpa d’Alfredo che con i suoi discorsi seri e inopportuni” mi ha convinto a parlare con Lavitola, chiosa il premier.

Alfredo, per la cronaca, è il maggiordomo di Berlusconi e, come nei migliori gialli un po’ retrò, anche negli intrighi che riguardano Silvio è il colpevole. Chi ha complottato? Il maggiordomo. Chi ha premuto il grilletto dell’omicidio mediatico e giudiziario contro il presidente del Consiglio? Il maggiordomo è ovvio. Continua a leggere →

Condono. Governo smentisce se stesso un giorno sì e l’altro pure

ottobre 7, 2011 in Comunicati Stampa

“Siamo al ridicolo con un governo che smentisce se stesso e la maggioranza che lo sostiene un giorno sì e l’altro pure”. A dichiararlo il capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario, che aggiunge: “Come possiamo prendere seriamente la nota di Palazzo Chigi che esclude qualsiasi ipotesi di condono? Poche ore prima, a prospettare l’ipotesi, erano stati addirittura i due capigruppo del Pdl alla Camera e al Senato e il ministro Fitto. La verità è che la maggioranza ha un’unica linea solo quando si tratta di compattarsi a difesa di un premier che spara stupidaggini e chiede fedeltà sulle leggi ad personam. Per il resto, non ha una rotta e naviga a vista come provano annunci e politiche schizofreniche. In una fase così delicata per il Paese il governo sta mostrando tutte le sue spaccature e la sua incompetenza. Vorremmo tirare un sospiro di sollievo – conclude Belisario – per la smentita sul condono, ma con Berlusconi le bugie sono all’ordine del giorno”.

Pdl. Inutile lifting del nome. Chi ha stufato è Berlusconi

ottobre 6, 2011 in Comunicati Stampa

“Capisco che Berlusconi abbia una certa propensione al lifting e al mito dell’eterna giovinezza, ma rifare la facciata al Pdl non ne cambia il contenuto”. A dichiararlo il capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario, che aggiunge: “non è il nome Popolo delle Libertà che non piace più alla gente, come dice il premier, ma è il PdL stesso che ha stufato con le sue politiche economiche e con le sue ossessioni per le leggi ad personam. La sua battuta sull’eventuale nomignolo da scegliere, poi, è un’offesa non solo alle donne, ma anche agli esponenti stessi del suo partito che si dovrebbero sentire sviliti nel loro ruolo istituzionale e nell’importanza che riveste la funzione di parlamentare. Peccato che manchi da parte degli esponenti del centrodestra, che aspirano solo ad essere ricandidati, un sussulto di dignità. Inutile che Berlusconi si illuda – conclude Belisario – il Paese chiede un cambio di contenuto, non certamente un’operazione di chirurigia estetica”.

Riforme. Proposta Calderoli solo spot elettorale

ottobre 4, 2011 in Comunicati Stampa

“Inutile che il governo continui a vendere fumo, annunciando riforme costituzionali in tempi brevi. L’unica rapidità che questo centrodestra conosce, infatti, è quella usata per approvare le leggi ad personam utili al presidente del Consiglio”. A dichiararlo il capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario, che aggiunge “la riforma dell’assetto istituzionale non vedrà mai luce perché la maggioranza non può fare nulla, bloccata da veti, pressioni e ricatti incrociati. Il disegno di legge del governo ritarderà materie che già erano in esame, come ad esempio, la riduzione del numero dei parlamentari. Di cosa stiamo parlando? Se davvero la maggioranza avesse voluto fare qualcosa di serio e immediato, avrebbe potuto, per esempio, votare la richiesta dell’IdV, avanzata in Senato qualche giorno fa, di ridurre il numero dei parlamentari attraverso una procedura d’urgenza. La verità – conclude Belisario – è che, nell’attesa di capire come tirare a campare, questo governo tenta, inutilmente, di vendere spot elettorali spacciandoli per riforme”.

Berlusconi da’ un altro calcio agli italiani

ottobre 3, 2011 in Comunicati Stampa

“Un altro calcio agli  italiani che hanno sottoscritto il referendum contro il porcellum. Berlusconi continua a non cogliere le richieste che arrivano dai cittadini”. A dichiararlo il capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario, che aggiunge: “il premier fa finta di non capire che dal Paese ha già avuto il benservito. Se tanti italiani, infatti, hanno firmato il referendum per cambiare l’attuale legge elettorale è proprio perchè non ne possono più e vogliono poter scegliere chi siederà in Parlamento. E’ l’unico modo per non trovarsi di nuovo rappresentati da una maggioranza incapace come questa piena di transfughi. La manfrina dei media pilotati dall’opposizione – conclude Belisario – non funziona più. La verità è sotto gli occhi di tutti: Berlusconi non si è mai interessato ai problemi dei cittadini, il suo unico assillo sono le norme ad personam che, fino a oggi, hanno salvato lui e i suoi amici dai processi. Il tempo è scaduto, questa maggioranza o verrà sbattuta fuori dalla porta dalla società civile e dalle battaglie dell’Italia dei Valori e delle altre opposizioni o imploderà vittima delle sue stesse contraddizioni”.