Continuano a fregare gli italiani

novembre 6, 2012 in Elezioni, Politica

Insistono. Continuano a fregare gli italiani per neutralizzare il voto delle prossime politiche. E lo fanno costruendo una legge elettorale che porterà all’ingovernabilità.

Oggi ho partecipato alla seduta della commissione Affari Costituzionali che ha in discussione questo argomento, ed è stata approvata una norma che prevede un premio di governabilità alla coalizione che raggiungerà il 42,5% dei consensi. Continua a leggere →

Abbiamo sventato la riforma-boiata, no al baratto Pdl-Lega su presidenzialismo e Senato federale

luglio 3, 2012 in Comunicati Stampa

“Siamo risultati determinanti come sempre e abbiamo sventato una vera e propria boiata. Le riforme si devono fare in modo serio e non approssimativo, come sarebbe risultato dal baratto tra Pdl e Lega su semi-presidenzialismo e Senato federale. L’unica riforma che si può approvare è il dimezzamento dei parlamentari, il resto è solo un inutile e pericoloso papocchio”. Lo dice il presidente dei senatori Idv, Felice Belisario, dopo il voto della Commissione Affari costituzionali del Senato.

 

Altro che taglio dei parlamentari, dalla maggioranza una messa in scena che offende l’intelligenza degli italiani

maggio 23, 2012 in Comunicati Stampa, Politica

“La riduzione del numero dei parlamentari da 945 a 762 non merita l’appellativo di riforma, è solo una presa in giro. La maggioranza di governo ha allestito una messa in scena che offende l’intelligenza degli italiani”. Lo afferma il presidente dei senatori dell’Italia dei Valori, Felice Belisario, che aggiunge: “Oggi in Commissione Affari costituzionali del Senato si è visto chiaramente chi vuole fare riforme serie e tagliare davvero i costi della politica e chi invece fa solo un po’ di scena ma punta a lasciare tutto com’è. Al ridicolo contentino proposto dalla maggioranza, l’Italia dei Valori ha risposto con un emendamento che prevedeva il dimezzamento dei parlamentari, come già in un ddl presentato l’estate scorsa. Questa sarebbe una vera riforma, ma il nostro emendamento è stato respinto. A carte scoperte – conclude Belisario – si è visto chi bluffa e chi no”.

Con la reintroduzione della tassa sulle disgrazie, i cittadini saranno cornuti e mazziati

marzo 27, 2012 in Comunicati Stampa

“E’ inaccettabile l’approvazione, da parte della Commissione Affari costituzionali, dell’emendamento presentato dalla strana maggioranza di Governo per reintrodurre la tassa sulle disgrazie. A causa di questa misura iniqua e vessatoria i cittadini colpiti da calamità naturali saranno cornuti e mazziati”. Lo dichiara il Presidente dei Senatori IdV, Felice Belisario. “Dopo l’intervento della Corte costituzionale – aggiunge – la Camera aveva abrogato questa norma, ma Governo e maggioranza hanno voluto confermare, con cinismo e arroganza, non solo l’indifferenza verso le sofferenze dei cittadini, ma anche l’assoluta mancanza di buon senso. È scandaloso pensare di tartassare con un nuovo aumento delle accise chi è vittima di eventi calamitosi, viene meno lo stesso principio per cui è lo Stato che deve farsi carico del dovere di solidarietà nei confronti dei territori colpiti. E’ indispensabile anzitutto potenziare le attività di prevenzione e messa in sicurezza, oltre ad intervenire sul sistema di protezione civile, di intesa con le Regioni, per stabilire l’entità delle risorse da destinare al Fondo di riserva per le spese impreviste. Il cosiddetto dl semplificazioni rischia solo di complicare la vita ai cittadini e il nostro sì non è scontato, ci opporremo duramente – conclude Belisario – alla volontà di tassare le disgrazie. A forza di restare arroccata nel Palazzo a stringere accordi per fare inciuci, la maggioranza Pd-Pd-Udc, come il Governo che sostiene, è ormai distante anni luce dal Paese reale”.

Nessun imbroglio sulla legge elettorale. Se ne discuta in Parlamento

febbraio 9, 2012 in Comunicati Stampa, Italia dei Valori, Politica

 

“Assistiamo ad un continuo blaterale e, intanto, il Paese aspetta le riforme”. A dichiararlo il presidente dei senatori dell’Italia dei Valori, Felice Belisario, che aggiunge: “leggo che continuano gli incontri privati tra alcuni partiti per modificare l’attuale legge elettorale. Ma cosa avranno da dirsi di tanto segreto? Se davvero sul tavolo c’è lo studio di una nuovo sistema elettorale che restituisca la possibilità agli italiani di scegliere coalizione, leader e programma, allora non capisco perché questo non avvenga nei luoghi istituzionali, ovvero il Parlamento, a partire dalla commissione Affari Costituzionali. Se così non è e c’è bisogno di trovare un luogo esterno per parlare in segreto, allora scusate se sospetto l’imbroglio. Ribadisco, come ho già detto ieri dopo la capigruppo in Senato, che non contano i rituali ma i risultati. L’Italia dei Valori – conclude Belisario – lo ripete da giorni: non serve un dibattito sulle riforme, ma servono le riforme da discutere ed approvare nei luoghi consoni ad una moderna e trasparente democrazia”.