Il Governo gonfia le stime del Def, il pareggio di bilancio è solo un miraggio

aprile 18, 2012 in Comunicati Stampa

 

“Il Governo sta per approvare il Documento di Economia e Finanza, peraltro in ritardo, ma è soltanto un’autocertificazione di dati gonfiati e stime per eccesso volte a far credere che raggiungeremo il pareggio di bilancio nel 2013. La modifica dell’articolo 81 della Costituzione si rivela inutile, se non dannosa, perché, nonostante i trucchi, i conti dell’Esecutivo non tornano: le rosee previsioni di Monti si scontrano con la disastrosa situazione del Paese reale in piena recessione”. Lo dichiara il Presidente dei Senatori IdV, Felice Belisario. “Il Parlamento – aggiunge – dovrà dare il via libera al Def entro il 30 aprile, quindi si procederà a tappe forzate su un documento che sarà un libro dei sogni: un gravissimo passo falso, soprattutto mentre i cittadini sono in ginocchio. Le ipotesi sono due: o Monti ha ereditato l’inguaribile ottimismo del suo predecessore, che ha negato la crisi fino a farla esplodere, oppure sta bluffando per cercare di evitare l’ennesima manovra recessiva. In ogni caso, il dato che emerge con forza è che il pareggio di bilancio è solo un miraggio: il Fondo monetario internazionale, infatti, ha certificato che non lo raggiungeremo prima del 2017. Sul Paese – conclude Belisario – continuano a pesare i macigni del debito pubblico, della pressione fiscale e della mancata crescita che il Governo Monti doveva eliminare e che invece sta appesantendo”.

Volevamo darvi la parola sull’articolo 81, ma non è bastato

aprile 17, 2012 in Economia, Italia dei Valori, Politica, Sociale

Ebbene sì, mi avete convinto, ci avete convinto. La valanga di mail e di commenti sui social network e sul mio blog contrari al nostro voto favorevole al pareggio di bilancio, avvenuto nelle prime tre letture in Parlamento per la modifica in Costituzione dell’articolo 81, mi hanno indotto a convocare una riunione del Gruppo Idv al Senato. Abbiamo discusso, ragionato, letto le vostre ragioni, le vostre critiche, i documenti che ci avete inviato come l’appello dei Nobel per l’economia, e alla fine abbiamo convenuto che la cosa migliore fosse votare contro in Aula per provare a non raggiungere i due terzi e consentire al popolo sovrano di esprimersi sulla questione. Continua a leggere →

Il perché dei miei sì al fondo salva stati dell’Ue e alla modifica dell’articolo 81 della Costituzione

aprile 13, 2012 in Economia, Politica

Negli ultimi giorni avete letteralmente inondato i miei profili sui social network di richieste (e proteste) su due argomenti in particolare, temi sui quali non sarebbero bastate le 140 battute di twitter né le poche righe di facebook o google+. Argomenti per i quali era necessaria una riflessione approfondita e un po’ di tempo a disposizione. 
Sto parlando del fondo salva stati e della modifica all’articolo 81 della Costituzione. Due argomenti sui quali la maggior parte di voi non è d’accordo sul nostro voto favorevole. Provo a spiegare le ragioni dei nostri sì.  Continua a leggere →

Bene qualsiasi proposta per il taglio dei parlamentari, ma in manovra serve subito un segnale forte sulle Province

agosto 25, 2011 in Comunicati Stampa, Economia, Politica

“Condividiamo qualsiasi proposta  per accelerare la riduzione del numero dei parlamentari, cosa che l’Italia dei Valori ha già chiesto all’inizio di questa legislatura con apposito disegno di legge. Bene anche percorsi abbreviati per l’introduzione del pareggio di bilancio nella nostra Costituzione all’articolo 81 e per il riassetto degli enti locali. Ma per le Province e per i Comuni occorre subito un segnale forte nella manovra, perché la riduzione complessiva dei costi della politica non può essere più rinviata. Non è tollerabile chiedere sacrifici agli italiani senza che la spesa pubblica venga al più presto alleggerita di sprechi e privilegi. L’Italia dei Valori è come sempre pronta a fare la sua parte”. Lo afferma il presidente dei senatori IdV, Felice Belisario, commentando la proposta della capogruppo del Pd al Senato, Anna Finocchiaro.