Il confronto tv su misura e la tv negata

febbraio 18, 2013 in Politica

In questa brutta campagna elettorale, arida di contenuti ma straripante di propaganda, populismo e bugie, si sente parlare più di confronto tv che di proposte concrete per rimettere in piedi un Paese in ginocchio. Ma il paradosso è che ognuno vuole il confronto ‘a modo suo’, pretende cioè di decidere con chi confrontarsi e con chi no, senza nemmeno considerare che un confronto vero è solo quello aperto a tutti i candidati. Continua a leggere →

LUKASHENKO CHI? L’IMBARAZZANTE POLITICA ESTERA DELL’ITALIA SPA

maggio 4, 2011 in Esteri, Politica

Che il Governo fosse morbosamente attratto dai regimi meno democratici del pianeta lo sapevamo già. Che Berlusconi stringesse relazioni politiche con i personaggi più biechi al potere nel mondo era cosa nota. Che la nostra presenza nel contesto internazionale è la stessa di un pagliaccio ad una cena di gala, vedi le corna al ministro spagnolo Piquet o il “cucù” alla cancelliera tedesca Merkel, purtroppo lo avevamo ormai capito. Per questo l’ignoranza sfoggiata da Ignazio La Russa, che ieri sera durante la puntata di Ballarò chiedeva informazioni sulla politica estera italiana ad un malcapitato collaboratore, non stupisce più di tanto: però indigna che un Ministro della Difesa non conosca il presidente della Bielorussia, che per di più è “l’ultimo dittatore e tiranno d’Europa” secondo la definizione degli Stati Uniti. Eppure hanno un amico in comune. Continua a leggere →

MASI, L’ELOGIO DEL RIDICOLO

aprile 23, 2011 in Informazione, Politica

Mauro Masi non smette mai di stupire, quando si tratta di coprirsi di ridicolo s’inventa sempre qualcosa e in questo senso gli va riconosciuto quantomeno il pregio della perseveranza. Berlusconi gli ha affidato la Rai con la ‘mission’ di chiudere Annozero, cacciare Santoro e Travaglio,  zittire Ballarò,  mettere a tacere chiunque non sia sintonizzato sulle frequenze di Arcore ed egli puntualmente ci prova e ci riprova, senza mai arrendersi, nemmeno ora che la sua poltrona traballa ogni giorno di più. Già, perché in due anni il direttore generale non è riuscito a fare quello che gli era stato ordinato e così ora il suo bonus sembra scaduto. Continua a leggere →

BERLUSCONI CHE PARLA DI POSTRIBOLO E’ COME L’OSTE CHE PARLA DI VINO

gennaio 25, 2011 in Informazione, Politica

Berlusconi che parla di postribolo è come l’oste che parla del vino. E’ un argomento su cui il premier è stato un po’ avventato. Ma si sa, l’età, la tarda ora, ha visto un po’ di visi conosciuti e, come ha detto il mio collega Donadi, si è arrabbiato perché avrebbe voluto essere invitato.

Scherzi a parte, me lo sono immaginato, con la bava alla bocca mentre insultava Gad Lerner e mi è venuto in mente che non è la prima volta che il premier interviene a gamba tesa in una trasmissione. Ora poi, è particolarmente feroce, segno che l’animale è ferito e dunque vulnerabile. Continua a leggere →

UN GOVERNO SULL’ORLO DI UNA CRISI DI NERVI

novembre 24, 2010 in Politica

II Governo é davvero sull’orlo di una crisi di nervi e non fa nulla per nasconderla.

Le reazioni non proprio istituzionali di vari esponenti della maggioranza a cui abbiamo assistito negli ultimi giorni attestano che siamo decisamente al capolinea.

Qualche esempio. Si parla di rifiuti, a Tg3 Linea notte sono in studio Ignazio La Russa, Paolo Cirino Pomicino e il direttore di Europa Stefano Menichini. Bianca Berlinguer domanda al ministro qual è la situazione a Salerno e le cause della lite tra la Carfagna e Cosentino. La Russa, durante l’intervento di Menichini, perde le staffe. Si alza, si toglie il microfono e se ne va.  

Primedonne: Mara Carfagna strappa con il Pdl e, abbandonando il suo rinomato aplomb ministeriale, si riferisce alla conterranea Mussolini (l’antagonista femminile sulla scena politica partenopea) con un epiteto: vajassa. Continua a leggere →