Siamo per l’Europa dei popoli, non della finanza speculativa

luglio 11, 2012 in Comunicati Stampa, Italia dei Valori

“L’Italia dei Valori è una forza europeista, sostiene in modo convinto l’Europa dei popoli e non soltanto quella delle banche e dei banchieri”. A dichiararlo il capogruppo dell’IdV in Senato, Felice Belisario, che annuncia  l’astensione dell’Italia dei Valori al voto sui ddl di ratifica dei Trattati Internazionali in Aula, aggiungendo: “il nostro radicamento è in Europa, ma non ci convincono le misure che l’Europa sta adottando, misure che vanno incontro alla finanza, a volte anche a quella speculativa, non favoriscono la crescita e alla fin fine la recessione nel Vecchio Continente è in aumento”.

Immorale che le banche impediscano l’accesso al credito alle Pmi

marzo 11, 2012 in Comunicati Stampa, Economia

“Negli ultimi giorni due piccoli imprenditori si sono suicidati per le difficoltà di accesso al credito. E’ immorale per un Paese civile che accadano episodi di questo genere”. Lo ha detto il presidente dei senatori dell’Italia dei Valori, Felice Belisario. “Secondo la Cgia di Mestre nel secondo semestre del 2011 abbiamo toccato il record di contrazione negativa al credito per le imprese. Le banche, che hanno avuto denaro in prestito con tassi dell’1 per cento dalla Bce, devono avere maggiore elasticità e partecipare concretamente alla ripresa del Paese. Uscire dalla crisi significa anche (e soprattutto) consentire alle piccole e medie imprese di poter investire e questo passa attraverso il ricorso al credito e alla possibilità di disporre di liquidità. Il governo dei tecnici, che queste cose dovrebbe conoscerle bene, deve prendere misure con urgenza e resistere alle pressioni dei banchieri che dopo aver provocato la crisi economica dovrebbero avere il buon senso di essere almeno copartecipi dello sviluppo”.

Le banche alimentano la crisi, ma sono i contribuenti a mantenerle: allora statalizziamole!

gennaio 5, 2012 in Economia, Politica

La chiamano dittatura dello spread, fatto sta che la finanza sta condizionando la politica e quindi le stesse dinamiche economiche e sociali. Mentre la disoccupazione giovanile supera il 30%, l’attenzione dei Governi è concentrata sul drammatico andamento delle borse: i titoli bancari italiani continuano ad affondare Piazza Affari e tutti i maggiori istituti di credito registrano perdite record, trascinando a picco anche i mercati. La crisi finanziaria continua a peggiorare e a pagare le difficoltà del settore creditizio sono i contribuenti: cioè famiglie e imprese alle quali è negato l’accesso al prestito, ma che sono costrette a pagare di tasca loro gli aiuti di Stato alle banche. Un circolo vizioso che va immediatamente spezzato. Continua a leggere →

LA CRISI ECONOMICA E L’INDIFFERENZA DEL GOVERNO: INDIGNAMOCI TUTTI!

ottobre 13, 2011 in Economia, Giustizia, Italia dei Valori, Lavoro, Politica, Sociale

Roma, via Nazionale. Sede della Banca d’Italia. Centinaia di persone manifestano fino a notte fonda, determinate a portare avanti ad oltranza la loro protesta. Li chiamano indignati, sono cittadini stanchi di pagare il prezzo della crisi ed essere penalizzati dalle speculazioni finanziarie. Hanno deciso di reagire, di farsi sentire da Palazzi troppo spesso sordi e distanti. Sono giovani, sono il nostro futuro. E vogliono cambiare il mondo, partendo dal nodo fondamentale dei rapporti tra le istituzioni e la società. Continua a leggere →