A loro insaputa

ottobre 1, 2012 in Politica

Ricandidature, case, ville, viaggi, feste, finanziamenti elettorali: tutto a loro insaputa. Qualcuno propone, paga, finanzia, organizza. E altri di conseguenza ricevono l’investitura o le regalie, ma se vengono interpellati si scopre che non ne sapevano nulla. Dagli appartamenti vista Colosseo fino alle vacanze, passando per tesorieri, governatori, governatrici, sindaci, ministri e primi ministri. Continua a leggere →

Basta con gli scandali e le ruberie: via i corrotti e i corruttori, ma di corsa!!!

settembre 29, 2012 in Economia, Giustizia, Politica

Mappa della corruzione nel mondo. Italia in profondo rosso

Con la quantità industriale di scandali che ci sta piombando addosso, la sensazione è quella di essere alla vigilia di una nuova Tangentopoli. L’inchiesta Mani pulite ha reciso di netto le ramificazioni del sistema ma, come un mostro tentacolare, dopo 20 anni di berlusconismo e di leggi-vergogna la corruttela si è diffusa con più forza. Appalti truccati, consulenze allegre, mazzette e fondi neri hanno raggiunto un livello sconcertante, soprattutto nella gestione della cosa pubblica. La corruzione è un cancro del tessuto economico-sociale che vale almeno 60 miliardi di euro e va estirpato subito, prima che il Paese cada sul lastrico. O il Governo si decide ad intervenire migliorando il ddl anticorruzione e mettendo il voto di fiducia in Senato, oppure si aspetti la sommossa sociale con tanto di lancio di monetine. Continua a leggere →

La politica del fare antidoto alla politica immobile

settembre 26, 2012 in Italia dei Valori, Politica

Diceva De Gasperi che “politica vuol dire realizzare”. Ma era il 1949: c’era un’altra politica, un’altra classe politica, un’altra idea della politica. Oggi, invece, emerge una politica che tutto vuol dire meno che realizzare. E’ chiaro che le generalizzazioni sono sempre sbagliate, ma è innegabile che mai la distanza tra i cittadini e chi dovrebbe rappresentarli è stata così grande, che il sentimento comune nei confronti di chi siede in Parlamento o nelle istituzioni locali è di totale sfiducia quando non di comprensibile rabbia. Continua a leggere →

Definire la Polverini una vittima è grottesco

settembre 21, 2012 in Comunicati Stampa, Politica

“Quanto è avvenuto nel Lazio è paradossale e definire la Polverini una vittima è grottesco” A dichiararlo, intervenendo a Radio Anch’io collegato dalla festa di Vasto, il presidente dei senatori dell’Italia dei Valori, Felice Belisario, che aggiunge: “quando è lievitato il numero dei consiglieri, delle commissioni, o quando sono aumentati gli emolumenti, le gratifiche e i finanziamenti ai gruppi, la Polverini era in vacanza o presiedeva la Regione? C’è, comunque una colpa ‘in vigilando’. La politica deve parlare chiaro. Ci sono stati i casi Lusi, Belsito, Fiorito, mezza regione Lombardia è inquisita, in Sicilia Lombardo si dimette, troppi casi diffusi di malapolitica che disgustano gli italiani. Bisogna cambiare ora. Non solo i bilanci devono essere pubblicati e certificati, la classe dirigente deve essere credibile agli occhi del Paese. Cambieremo la legge elettorale, spero in meglio, a livello nazionale, ma i cittadini – conclude Belisario- devono dare una mano e non premiare chi ha sbagliato, ma dargli il benservito una volta per tutte”.

La vera antipolitica

settembre 19, 2012 in Politica

La vera antipolitica non è Beppe Grillo col suo Movimento 5 Stelle, la vera antipolitica è dentro la politica stessa ed ha i nomi e le facce dei vari Penati, Lusi, Formigoni, Belsito, Fiorito. I simboli di una casta degenere, i miseri protagonisti di quella politica marcia che tradisce il bene pubblico per perseguire  solo l’interesse privato, senza alcun senso del pudore, senza alcun limite all’ingordigia. Non lo dico io, lo dicono le indagini della magistratura, le inchieste giornalistiche, le ammissioni, le confessioni, i pentimenti, le improbabili giustificazioni e le ridicole scuse di chi è stato colto con le mani nel sacco. Continua a leggere →

Rosy Mauro si deve dimettere da vicepresidente del Senato, abbiamo proposto una modifica del Regolamento per la sua decadenza

aprile 23, 2012 in Comunicati Stampa

“Di fronte agli equilibrismi a cui stiamo assistendo in queste ore è necessario ridare credibilità alle istituzioni, per questo l’Idv ha presentato una riforma del Regolamento del Senato che fa decadere dalla carica i membri del Consiglio di Presidenza che cambiano Gruppo parlamentare. Il compromesso alla buona raggiunto tra il Presidente Schifani e la sua vicaria Rosy Mauro non basta, per salvaguardare il decoro dell’Aula la senatrice deve dimettersi dal suo ruolo di vicepresidente”. Lo dichiara il Capogruppo dei Senatori IdV, Felice Belisario. “La posizione di Rosy Mauro – aggiunge – non lascia spazio a misure cerchiobottiste, è inaccettabile che resti abbarbicata al banco della Presidenza con una ostinazione che può solo far aumentare l’indignazione dei cittadini verso la classe politica. Sappiamo bene che la vicepresidente Mauro non è sfiduciabile, ma è anche vero che è stata scaricata dalla Lega ed è passata al Gruppo misto. Ormai non rappresenta nessuno, se non se stessa: un motivo in più per chiederle di fare un passo indietro, le istituzioni non possono ammettere i trasformismi. Ci aspettiamo che la Giunta per il regolamento – conclude Belisario – approvi la nostra proposta di modifica per far decadere Rosy Mauro dal suo incarico e garantire la rispettabilità delle istituzioni”.

Da domani raccolta di firme contro il finanziamento pubblico ai partiti: togliamo il grasso dalla politica

aprile 20, 2012 in Politica, Referendum

Per l’Italia dei Valori i meccanismi di finanziamento ai partiti, le regole per il buon funzionamento della politica e gli stessi rapporti tra i diversi organi istituzionali non sono elementi di dibattito nuovi né tanto meno incidentali. Da tempo abbiamo presentato le nostre proposte per un sistema più snello, trasparente ed efficiente ma, come al solito, la casta ha il vizio di chiudere la stalla dopo che i buoi sono già scappati. Meglio tardi che mai, si direbbe. Invece, gli interventi proposti dalla triumvirato ABC in materia di riforma dei partiti rischiano di essere non soltanto tardivi, ma anche inutili e dannosi. Per questo, domani parte la nostra iniziativa “Giù le mani dal sacco”, una campagna di raccolta firme che, dopo i referendum dello scorso anno, restituisce la parola ai cittadini per costringere i partiti a dare un taglio agli sprechi e alle ruberie.  Continua a leggere →

Il ddl sui partiti firmato ABC è solo fumo negli occhi, serve una riforma seria o l’unica via è il referendum

aprile 12, 2012 in Politica

Il ddl di riforma dei partiti targato ABC serve solo a gettare fumo negli occhi dei cittadini e tenersi stretto l’arrosto dei rimborsi elettorali. Se questa strana maggioranza non sa proporre null’altro che un accordo al ribasso, l’unica via è quella di lasciar decidere agli italiani. Abbiamo già presentato in Cassazione sia un referendum che una proposta di legge popolare per tagliare la testa al toro. Continua a leggere →