BERLUSCONI SCAPPA, MA L’OPPOSIZIONE NON INSEGUA LA FANTAPOLITICA: SERVONO NUOVE ELEZIONI

settembre 10, 2011 in Economia, Elezioni, Italia dei Valori, Lavoro, Referendum

Berlusconi dice che non c’è bisogno di rafforzare la manovra, visto che è stata la Bce a dettarla al Governo: allora in Europa cosa ci va a fare? Guarda caso, ha fissato l’incontro proprio il giorno in cui era atteso dalla Procura di Napoli che vuole chiarimenti su escort e ricattatori di cui si circonda: quando si dice la coincidenza! Berlusconi scappa, ma l’opposizione non insegua la fantapolitica. Forse il premier va a Strasburgo e a Bruxelles per applicare quella strategia della fuga già consigliata a Lavitola, forse va a rapporto dalle istituzioni europee che lo hanno commissariato: in ogni caso dimostra ancora una volta di non essere all’altezza del proprio ruolo, la crisi è devastante e se continua di questo passo servirà un’altra manovra. Continua a leggere →

UN GOVERNO SULL’ORLO DI UNA CRISI DI NERVI

novembre 24, 2010 in Politica

II Governo é davvero sull’orlo di una crisi di nervi e non fa nulla per nasconderla.

Le reazioni non proprio istituzionali di vari esponenti della maggioranza a cui abbiamo assistito negli ultimi giorni attestano che siamo decisamente al capolinea.

Qualche esempio. Si parla di rifiuti, a Tg3 Linea notte sono in studio Ignazio La Russa, Paolo Cirino Pomicino e il direttore di Europa Stefano Menichini. Bianca Berlinguer domanda al ministro qual è la situazione a Salerno e le cause della lite tra la Carfagna e Cosentino. La Russa, durante l’intervento di Menichini, perde le staffe. Si alza, si toglie il microfono e se ne va.  

Primedonne: Mara Carfagna strappa con il Pdl e, abbandonando il suo rinomato aplomb ministeriale, si riferisce alla conterranea Mussolini (l’antagonista femminile sulla scena politica partenopea) con un epiteto: vajassa. Continua a leggere →