La Lega poltrona torna a braccetto con il Pdl. Siamo l’unica opposizione a Berlusconi e Monti!

gennaio 7, 2013 in Politica

Come volevasi dimostrare, alla fine la Lega ha chiuso l’accordo con Berlusconi. Alla faccia del rinnovamento promesso a suon di scope! Dopo che sul Carroccio è piombata un’altra tegola, quella di una nuova inchiesta che stavolta riguarda i conti del Gruppo al Senato, Maroni ammette candidamente che si presenterà con il Pdl perché così spera di guadagnare il posto di Governatore in Lombardia. La Lega poltrona cede all’abbraccio fatale del Cavaliere e per le imminenti elezioni ricostruisce l’alleanza che ha portato l’Italia sull’orlo del baratro, causando poi la nascita del Governo Monti. L’unica forza che si è opposta e si oppone a Berlusconi e a Monti è l’IdV, gli altri perdono il pelo ma non il vizio. Continua a leggere →

Rosy Mauro si deve dimettere da vicepresidente del Senato, abbiamo proposto una modifica del Regolamento per la sua decadenza

aprile 23, 2012 in Comunicati Stampa

“Di fronte agli equilibrismi a cui stiamo assistendo in queste ore è necessario ridare credibilità alle istituzioni, per questo l’Idv ha presentato una riforma del Regolamento del Senato che fa decadere dalla carica i membri del Consiglio di Presidenza che cambiano Gruppo parlamentare. Il compromesso alla buona raggiunto tra il Presidente Schifani e la sua vicaria Rosy Mauro non basta, per salvaguardare il decoro dell’Aula la senatrice deve dimettersi dal suo ruolo di vicepresidente”. Lo dichiara il Capogruppo dei Senatori IdV, Felice Belisario. “La posizione di Rosy Mauro – aggiunge – non lascia spazio a misure cerchiobottiste, è inaccettabile che resti abbarbicata al banco della Presidenza con una ostinazione che può solo far aumentare l’indignazione dei cittadini verso la classe politica. Sappiamo bene che la vicepresidente Mauro non è sfiduciabile, ma è anche vero che è stata scaricata dalla Lega ed è passata al Gruppo misto. Ormai non rappresenta nessuno, se non se stessa: un motivo in più per chiederle di fare un passo indietro, le istituzioni non possono ammettere i trasformismi. Ci aspettiamo che la Giunta per il regolamento – conclude Belisario – approvi la nostra proposta di modifica per far decadere Rosy Mauro dal suo incarico e garantire la rispettabilità delle istituzioni”.

Rosy Mauro si dimetta da vicepresidente del Senato, lo scandalo non può infangare le istituzioni

aprile 7, 2012 in Politica

I vertici leghisti assicurano che faranno pulizia e non vogliono che le Procure o la politica mettano il becco nei loro affari. Ma è in gioco la credibilità della politica italiana, mica quella della Padania che nessuno ha mai preso sul serio! La bufera che si è abbattuta sul Carroccio non può essere risolta nelle chiuse stanze di via Bellerio, dall’inchiesta emerge l’allegro sperpero di soldi pubblici concessi per esercitare un’essenziale funzione democratica, non per pagarsi diplomi e lauree. Beata ignoranza: Bossi assicura di non averne mai saputo niente, ma si è dimesso da segretario. Bene, faccia altrettanto anche Rosy Mauro e lasci la vicepresidenza del Senato, lo scandalo non può trascinare nel fango le istituzioni della Repubblica. La magistratura farà il suo corso, ma ragioni di opportunità impongono un passo indietro da parte di chi ricopre cariche così importanti ed è al centro di una vicenda gravissima, squallida e infamante. Continua a leggere →

Anche sull’Europa la maggioranza mostra la sua debolezza

gennaio 25, 2012 in Esteri, Politica

Quanto è debole la maggioranza che assiste il governo! Oggi in Aula si votavano le mozioni di sostegno e di indirizzo per la politica europea del governo. La mozione dell’idv è stata votata a larghissima maggioranza, a testimonianza che la nostra è una forza politica responsabile e affidabile, in una parola, di governo. Non a caso l’esecutivo Monti ha dato parere favorevole. Continua a leggere →

Contestazioni leghiste alla festa del Tricolore: l’Unità d’Italia è realtà, la Padania invece non esiste

gennaio 7, 2012 in Politica

Puntualmente, anche durante le celebrazioni per il 215esimo anniversario del Tricolore che si sono celebrate oggi a Reggio Emilia, uno sparuto gruppo di esponenti del Carroccio non ha perso l’occasione per stracciarsi le vesti al grido di “Secessione!”. Il vilipendio alla bandiera italiana è un classico del repertorio leghista, che fa il paio con gli strali contro “Roma ladrona”: peccato però che fino a qualche mese fa il partito di Bossi facesse parte del Governo della Repubblica e nella Capitale collezionava poltrone a destra e manca. Nonostante la Lega, l’Italia resta una e indivisibile. È la Padania, invece, che non esiste. Continua a leggere →

Pdl e Lega perdono il pelo ma non il vizio

dicembre 21, 2011 in Italia dei Valori, Politica

Mentre la giunta per le autorizzazioni a procedere rinvia al 10 gennaio il voto sull’arresto per camorra dell’ex Sottosegretario Cosentino, anche in Senato si è consumata, nella omologa commissione di Palazzo Madama, un’altra porcheria. La Corte Costituzionale, appena qualche settimana fa, dichiarava l’incompatibilità tra la carica di sindaco di comuni con oltre 20.000 abitanti e quella di parlamentare. La Giunta oggi ha ribaltato quella sentenza e ha deciso che due senatori, Antonio Azzollini e Vincenzo Nespoli, entrambi del Pdl, rispettivamente primi cittadini di Molfetta e Afragola, possono mantenere il doppio incarico.  Continua a leggere →

La Lega poltrona torna a chiedere la presidenza del Copasir: perde il pelo ma non il vizio

dicembre 14, 2011 in Comunicati Stampa

“Dopo anni di malgoverno a braccetto con Berlusconi, il Carroccio cerca di rifarsi una verginità e si lancia in una lotta dura senza paura: ma la sua credibilità è la stessa del concetto di Padania, pari a zero. La realtà è che la Lega poltrona perde il pelo ma non il vizio, chiede la presidenza del Copasir perché come al solito si preoccupa solo di collezionare incarichi”. Lo dichiara Felice Belisario, Presidente dei Senatori IdV e componente del Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica. “E’ evidente – aggiunge – che la natura tecnica dell’Esecutivo e la mancanza di una maggioranza politica non consentono di applicare alla lettera la legge di riforma sui servizi segreti. Diversamente, il rischio è che ad ogni nuovo provvedimento potrebbe cambiare la maggioranza e, quindi, la composizione delle commissioni di controllo. Ma la Lega vuole fare il Giano bifronte: si tiene stretta la presidenza delle Commissioni ottenute come partito di maggioranza e, al contempo, pretende di ottenere anche quella del Copasir in quanto forza di opposizione. Il Carroccio mette in scena la sua protesta in Aula, ma – conclude Belisario – è evidente che il vero obiettivo della sua battaglia è quello di fare indigestione di poltrone”.

La nuova trovata della Lega poltrona: partito di lotta, ma anche di Governo

novembre 21, 2011 in Politica

In via Bellerio vedono troppi film. Circa un anno fa Bossi affermò di aver trovato delle cimici nel suo ufficio e nella sua abitazione romana, e invece di denunciare il fatto chiese a Maroni, forse scambiandolo per uno sceriffo, di mandargli qualcuno dei suoi uomini. Già allora contestai questa mossa irrispettosa delle istituzioni, avanzando peraltro seri dubbi sulla veridicità della notizia. In effetti oggi il pm della Procura di Roma ha chiesto l’archiviazione del caso perché l’indagine non ha consentito di individuare le microspie e nessuno dello staff del Senatur le ha mai viste. Ma il Carroccio non demorde. Continua a leggere →