Monti ascolti appello Bertone

novembre 3, 2012 in Comunicati Stampa, Economia, Lavoro, Politica

“Temo che l’appello del cardinale Bertone per il diritto al lavoro rimarrà inascoltato. Non c’è peggior sordo, infatti, di chi non vuole sentire e il governo Monti-Fornero, pieno zeppo di sedicenti cattolici, ha dimostrato che nel calpestare la tutela dei lavoratori non sente ragioni”. Ad affermarlo il presidente dei senatori dell’Italia dei Valori, Felice Belisario, che aggiunge: “il segretario di Stato, Bertone, con le sue parole di oggi dimostra che il diritto al lavoro non solo è una strategia economica e di crescita, ma soprattutto è la base di una società dove ognuno di noi afferma la sua dignità e cresce nel rispetto sociale. Si tratta di un diritto inalienabile e sacro, che non è né di destra, né di sinistra, ma dei cittadini. Purtroppo il governo Monti si è dimostrato freddo, arrogante e strafottente. Ha guardato solo ai numeri del rigore, perdendo di vista ogni senso di umanità e rispetto del Paese reale. Speriamo – conclude – di cambiare presto pagina e di affidare il governo a una coalizione che basi la sua politica economica sul rispetto del lavoro, crescita, equità e solidarietà”.

Stato laico e cattolicesimo, ne parlo domani a Pescara

marzo 2, 2012 in Politica

Domani parteciperò a Pescara a un convegno organizzato dall’Associazione “Articolo 3-liberi e uguali” su un tema che, all’apparenza, potrebbe sembrare tutto teorico e che, invece, ha notevoli implicazioni reali per chi, come me, ha deciso di dedicare alla politica una parte importante della propria vita e del proprio tempo. Il tema è, quindi, quello del ruolo dei cattolici nella vita pubblica che, come sa chi mi segue, mi coinvolge direttamente. Sapete che non è la prima volta che intervengo a convegni di questo genere, che il tema dei cattolici in politica mi appassiona perché mi consente, anche ascoltando quello che hanno da dire gli altri, di delineare un percorso che non sia in contraddizione tra la doverosa laicità dello stato e, per quanto mi riguarda, l’altrettanto doveroso impegno da cattolico. Continua a leggere →

IL NUOVO RUOLO DEI CATTOLICI NEL BIPOLARISMO ITALIANO

ottobre 17, 2011 in Politica, Sociale

Il convento francescano di Montesanto a Todi, sede del seminario su cattolici e politica

Da cattolico, sono molto interessato al dibattito in corso sul nostro ruolo in politica, culminato nell’incontro di Todi di questi giorni, anche se, francamente, trovo buona parte della discussione piuttosto stucchevole. Il tema del partito dei cattolici non mi appassiona per una ragione molto semplice: il tempo della Democrazia Cristiana, in cui pure sono cresciuto, è finito. L’area dei credenti in un sistema bipolare non può più essere rappresentata da una sola forza politica, semplicemente perché nessuno può racchiudere in via esclusiva tutti i valori.

Mi interessa, e molto invece, il ragionamento del Cardinal Bagnasco, ripreso oggi da un interessantissimo editoriale di Ferruccio De Bortoli sul Corriere della Sera, di un nuovo soggetto culturale e sociale di interlocuzione con la politica, vedremo in quali forme, perché i valori e le istanze del cattolicesimo possano essere veicolate. Continua a leggere →

Un’altra tragedia del mare e il governo pensa solo ai Cie

agosto 4, 2011 in Comunicati Stampa

“Disumano. Non c’è altro termine per definire quello che è accaduto, accade, e, temo, accadrà ancora nelle acque a largo di Lampedusa”. A dichiararlo il capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario, che aggiunge “che altro deve succedere affinchè il governo italiano attui una politica di accoglienza che permetta la prevenzione delle tragedie? Non è possibile che un Paese democratico e cosiddetto sviluppato non sia in grado di evitare – con una strategia che vada dagli accordi internazionali, alle politiche di investimento nei Paesi più poveri e massacrati dalle guerre, dall’accoglienza all’integrazione sociale -  che uomini, donne e bambini perdano la vita in questo modo. Il governo – conclude Belisario – si ricorda dei principi cattolici della solidarietà e dell’accoglienza solo quando gli conviene. Altrimenti, nella partita a scacchi con la Lega, vince la strategia razzista e xenofoba del Carroccio che pensa solo ad estendere la permanenza nei Cie, vere e proprie carceri a cielo aperto, a quei poveracci che hanno la ‘fortuna’ di toccare terra italiana”.

Neanche le parole del cardinale Bertone imbarazzano i cattolici del Pdl?

gennaio 20, 2011 in Comunicati Stampa, Politica, Sociale

“Possibile che i cattolici del Pdl non si imbarazzino neanche dopo le parole del cardinale Bertone? Cosa deve ancora succedere perché i vari Giovanardi e Lupi possano prendere le distanze dai comportamenti di Berlusconi?” Se lo chiede il presidente dei senatori dellì’Italia dei Valori, Felice Belisario, che aggiunge: “Francamente trovo sconcertante mettersi in contrapposizione con Vaticano e Quirinale, mai come oggi in perfetta sintonia, per difendere comportamenti sicuramente immorali e probabilmente anche illeciti”.

OSSERVATORE ROMANO: CATTOLICI SONO IN TUTTI I PARTITI

marzo 31, 2009 in Politica

 L’Osservatore Romano è caduto nella trappola di Berlusconi o l’ha promossa? Il Pdl non è un partito confessionale, non è la Dc del ventunesimo secolo e la paventata unità sui temi etici, come il testamento biologico, c’è stata per ragioni tutte politiche

Una volta i cattolici confluivano quasi tutti nella Democrazia Cristiana, oggi sono dispersi in mille rivoli e anche la stampa cattolica non è sempre sulle stesse posizioni. La sponda tra Vaticano  e Berlusconi è un trucco perché l’unità politica dei cattolici è terminata da tempo e non si può riesumare. Sommessamente, da cattolico, mi permetto di ricordare all’Osservatore che lo Stato deve essere laico e rappresentare anche chi cattolico non è.