IL GOVERNO NON SI FIDA DELLA DEMOCRAZIA E TENTA DI SCIPPARE I REFERENDUM

maggio 24, 2011 in Ambiente, Italia dei Valori, Politica, Referendum

Il ricorso al voto di fiducia da parte del Governo sale a quota 43: in media più di uno al mese da quando è iniziata questa devastante legislatura. La più larga maggioranza della storia repubblicana ormai sopravvive a forza di voti blindati e comprati. Della democrazia restano poche tracce e il Governo cerca di far sparire quelle poche che ancora si scorgono attraverso furti con scasso delle istituzioni.

Oggi, incapace di affrontare una discussione alla luce del sole, si è mascherato da Banda Bassotti e ha posto il voto di fiducia sul decreto Omnibus che contiene, tra le altre cose, la “moratoria” sulla costruzione delle centrali nucleari. 313 deputati hanno approvato il tentativo di scippare il referendum ai cittadini: è evidente che, per opporsi a questo colpo di mano, il il 12 e 13 giugno si deve votare a tutti i costi.

Continua a leggere →

IL GOVERNO APPRENDISTA STREGONE VUOLE FAR SPARIRE ANCHE IL REFERENDUM SULL’ACQUA, FERMIAMOLO!!!

maggio 6, 2011 in Ambiente, Politica, Referendum

L’aveva annunciato e l’ha fatto davvero: il Governo ha tirato fuori dal cilindro l’ennesimo trucco per delegittimare i referendum, mirando stavolta ai quesiti contro la privatizzazione dell’acqua. L’intenzione, peraltro dichiarata, è quella di ingannare i cittadini convincendoli che non è necessario andare a votare, perché si sta già intervenendo sulle norme oggetto dei quesiti referendari.

Nulla di più falso, gli unici interventi che il Governo si affretta a mettere in campo sono il rinvio del progetto nucleare e la svendita di un bene primario come l’acqua senza che i cittadini possano esprimersi contrariamente.

Berlusconi teme l’esame della democrazia come uno studente impreparato e somaro consapevole che sarà bocciato, per questo non dobbiamo farci trarre in inganno dall’ultima trovata: un’Autorità contro il referendum. Continua a leggere →

DOPO IL NUCLEARE TOCCA ALL’ACQUA: FERMIAMOLI E SALVIAMO LA DEMOCRAZIA

aprile 22, 2011 in Ambiente, Giustizia, Italia dei Valori, Politica, Referendum

Inutile fingere che siano discorsi complicati perché invece sono fin troppo semplici: o si è favorevoli al nucleare e alla privatizzazione dell’acqua, oppure si è contrari. Tertium non datur. Il Governo invece fa esattamente il gioco delle tre carte e si permette il bluff della riflessione circa il destino del Paese.

È evidente che l’unico pensiero della maggioranza è sottrarre ai cittadini il diritto di esprimersi: dopo il decreto che rimanda di poco il ricorso alle centrali atomiche, il Governo annuncia un intervento analogo anche sulla privatizzazione dell’acqua.

Un attacco di Berlusconi ai referendum, cuore della democrazia, l’anticamera di un colpo di Stato per lasciare in piedi la legge che gli serve per salire al Colle: il legittimo impedimento.

Continua a leggere →