A proposito del PD e delle primarie

giugno 27, 2013 in Senza categoria

Il Partito Democratico è ormai l’unico partito strutturato della politica italiana. Questo è un dato sicuramente positivo perché rappresenta un serio tentativo di creare un sicuro riferimento in un sistema davvero bipolare e, in questo sistema, una parte liberale, democratica e riformista, superando il vecchio schema di fusione a freddo tra eredi della DC ed eredi del PCI. Continua a leggere →

Si è chiuso un ciclo, ora apriamo una nuova fase per il centro sinistra

maggio 8, 2013 in Elezioni, Italia dei Valori, Politica

Oggi, con Leoluca Orlando e Carlo Costantini, ho tenuto una conferenza stampa alla Camera dei deputati per presentare il nostro progetto che nasce sulla base del documento “Coerenza e democrazia” inviato all’Esecutivo nazionale IdV e firmato da moltissimi dirigenti, eletti e cittadini. Le ultime elezioni hanno travolto in un modo o nell’altro tutto il sistema dei partiti, è necessario un cambio di rotta. A partire proprio dall’Italia dei Valori, il cui patrimonio di idee, proposte e progettualità va preservato perché rappresenta un patrimonio comune. Continua a leggere →

Afghanistan, 11 anni di stillicidio: è ora di dire basta, anche per questo serve un Governo alternativo

ottobre 26, 2012 in Esteri, Politica

Ieri il nostro contingente ha subito un nuovo assalto da parte degli insorti afghani. Tre militari sono rimasti feriti, uno purtroppo non è sopravvissuto: il caporale Tiziano Chierotti, un alpino di 24 anni. Non so dirvi il senso di cordoglio che provo per la 52esima vittima italiana di questa guerra assurda, uno stillicidio che dura senza sosta da ormai 11, lunghissimi anni. I funerali si svolgeranno domenica, ma intanto oggi c’è stato un altro attentato ai danni dei nostri soldati. Per fortuna, tutti sono rimasti illesi. Quando la politica capirà che non bisognava mai partecipare a questo conflitto e che dobbiamo uscirne subito, sarà comunque troppo tardi. Mi chiedo come facciano a dormire la notte, quelli che mandano i nostri ragazzi a morire. Quale contropartita vale la vita dei nostri soldati? Continua a leggere →

Una ”full immersion” nella buona politica

settembre 6, 2012 in Italia dei Valori, Politica, Referendum

Come sapete, l’Italia dei Valori è un partito radicato nel territorio che promuove da sempre il confronto di idee e l’incontro tra politica e cittadini. La democrazia partecipata è il nostro modello di riferimento e, mentre la distanza tra i Palazzi e il Paese reale aumenta a dismisura, noi continuiamo a discutere con la società civile e a rilanciarne le istanze. L’antidoto alla malapolitica  è la buona politica, è necessario riavvicinare i cittadini e coinvolgerli come parti attive della cosa pubblica affinché le istituzioni possano non solo riconquistare credibilità, ma anche arricchirsi di nuove proposte e nuovi protagonisti. Per queste ragioni, l’IdV e l’associazione “Cantiere dei Valori” hanno organizzato a Monopoli, in provincia di Bari, la prima giornata di formazione politica: “Full immersion”. Sono stato invitato dal collega Pierfelice Zazzera, che si è fatto carico della iniziativa e mi ha affidato le conclusioni della giornata. Gli argomenti non sono certo mancati. Continua a leggere →

Sulla crescita il Governo vende fumo, ma ABC per conto di chi stanno giocando? Non per gli italiani…

agosto 26, 2012 in Economia, Politica

Il Governo ha parlato di crescita sin dal suo insediamento, da quel giorno però sono passati 9 mesi senza lo straccio di un provvedimento. Neanche con un Cdm dai tempi biblici i Ministri sono riusciti a concretizzare nulla, solo parole al vento. L’agenda del premier è scritta con l’inchiostro simpatico, Monti vende fumo senza neanche una fetta d’arrosto ma i partiti della stranissima maggioranza continuano a sostenerlo con grande ipocrisia: il trio ABC non sta tutelando certo il Paese, ha ben altri interessi da difendere. Continua a leggere →

Casini ha la memoria corta, l’Udc ha sempre fatto la politica dei due forni

luglio 20, 2012 in Politica

È vero che il tempo cancella certi ricordi spiacevoli, ma vorrei ricordare a Casini che l’Udc è stato più volte un alleato “fidato” di Berlusconi, persino nell’abolizione del reato del falso in bilancio e nell’approvazione del “Porcellum”. Che poi abbia deciso, per pura convenienza politica, di invertire la marcia è un altro discorso. Casini si vanta, a torto, di essere stato il primo a capire l’inganno di Berlusconi. La verità è un’altra: i moderati sono stati superlativi nel perseguire la politica dei due forni e se il Cavaliere ha ingannato gli italiani è anche colpa dell’Udc. Continua a leggere →

No Grandi Alleanze. Fare agli elettori proposte chiare

luglio 10, 2012 in Comunicati Stampa, Italia dei Valori, Politica

“Non esiste una politica unica, un pensiero dominante. Dobbiamo tornare a dividerci sulle proposte, che inevitabilmente non sono uguali tra centrosinistra e centrodestra”. Lo afferma il capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario, ospite questa mattina della puntata di Omnibus su La7 parlando di alleanze e di scenari possibili nel dopo Monti. “Ci sono politiche di centrosinistra chiare – aggiunge -. Per esempio, per noi dell’Italia dei Valori la riforma del Lavoro è stata pessima, perché bisognava eliminare la precarietà e tutelare i diritti, mentre si licenzierà di più e più in fretta. Ancora, la lotta all’evasione fiscale è di fatto assente nelle politiche di questo Governo, tanto per fare un esempio, c’è una evasione Iva di almeno 8 miliardi l’anno con triangoli internazionali. Urge una legge contro la corruzione che, se ben fatta, ci permetterebbe di coprire la manovra del 2012, abbassare le tasse e far fuori un po’ di corrotti e corruttori”.

“Non regge l’ipotesi di una grande alleanza -conclude Belisario -, un altro minestrone come questo per gli italiani sarebbe indigeribile. Urgono proposte chiare di centrodestra e di centrosinistra in base alle quali gli elettori decidono. Se vincerà il centrosinistra, Bersani, che guida il PD, può essere un apprezzabile candidato alla presidenza del Consiglio”.

 

Monti bis nel 2013? Al peggio ci deve essere un limite, no alla grande coalizione

luglio 9, 2012 in Comunicati Stampa

 

 

“Al peggio ci deve pur essere un limite. L’ipotesi di un Monti bis nel 2013 va scartata a priori, questa fallimentare esperienza basta e avanza: i professori e la strana maggioranza hanno già ampiamente dimostrato di non essere in grado di governare nell’interesse dei cittadini. Il Paese ha bisogno di tornare al voto per eleggere un Esecutivo politico, alternativo a quello della finanza e dei banchieri, che abbia come priorità il lavoro, la crescita, l’equità sociale e la legalità. Riproporre l’abnorme coalizione Pdl-Pd-Terzo Polo, assecondando la tentazione politica dei tecnici, significa commissariare definitivamente le istituzioni democratiche”. Lo dichiara il Presidente del Gruppo Italia dei Valori al Senato, Felice Belisario.