Sacco & Vanzetti Memorial Day: l’IdV contro la pena di morte e per i diritti umani nel mondo

agosto 22, 2012 in Giustizia, Politica, Sociale

Domani sarò a Torremaggiore, in provincia di Foggia, per partecipare al “Sacco & Vanzetti Memorial Day”, un evento in ricordo dei due lavoratori italiani giustiziati negli Stati Uniti il 23 agosto 1927, benché innocenti e infatti successivamente scagionati da ogni accusa. Sono passati 85 anni, ma in molti Paesi che si definiscono democratici la pena di morte è ancora praticata e i diritti umani continuano ad essere negati. La manifestazione è un’occasione per commemorare le vittime delle ingiustizie nel mondo e riflettere sulla tutela dell’individuo, in ogni suo aspetto. Interverrò sul tema “Pena di morte e Pena di vivere: in ricordo dei morti per tumore a Taranto”. Come purtroppo insegna il dramma dell’Ilva, in Italia si può ancora morire di lavoro ed è per questo che ritengo importante sostenere la causa di livello internazionale per la salvaguardia dei diritti umani promossa dall’associazione “Sacco e Vanzetti”. A Taranto sono stati calpestati diritti costituzionali come quello alla salute, lo stesso principio della Repubblica basata sul lavoro e il divieto di svolgere attività imprenditoriali tali da arrecare danno alla sicurezza, alla libertà e alla dignità umana. Ora è necessario rendere l’Ilva eco-compatibile, perché il lavoro non può essere una condanna a morte. Continua a leggere →

Subito la cittadinanza ai figli di immigrati nati in Italia, è principio di civiltà

luglio 4, 2012 in Comunicati Stampa

 

 

“Sullo ius soli non si può tentennare, il Governo assecondi le proposte di legge già presentate in Parlamento per il riconoscimento della cittadinanza ai figli di immigrati nati in Italia. Si tratta di un principio sacrosanto che deve essere garantito subito, entro questa legislatura. Da tempo l’IdV sostiene la necessità di superare gli anacronismi normativi che negano questo diritto a chi contribuisce allo sviluppo del Paese ed è parte integrante del tessuto sociale. Il Pdl non può imporre la propria visione intollerante e retrograda, si deve sviluppare un dibattito parlamentare per approvare subito una legge di civiltà e democrazia che garantisca la cittadinanza ai nuovi italiani”. Lo dichiara il Capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario.