Il governo regala i tarantini all’Ilva

novembre 29, 2012 in Ambiente, Economia, Lavoro, Politica

Mai nome è stato più azzeccato: “Salva-Ilva”. Così è stato ribattezzato il decreto che domani passerà il vaglio del Consiglio dei Ministri. Si omette, però, di citare un fondamentale sottotitolo: “sulla pelle dei lavoratori e dei cittadini, in barba alla tutela dell’ambiente e al rispetto della magistratura”. La condotta del governo sull’Ilva di Taranto è stata caotica e contraddittoria. Fin dal primo momento abbiamo avuto l’impressione che anziché collaborare con l’autorità giudiziaria si è cercato, e si cerca tutt’ora, di ostacolarla come se fosse un disturbo.  Continua a leggere →

Clini vuole fornire un salvacondotto ai Riva, ma è stata la loro gestione a causare il dramma dell’Ilva

novembre 28, 2012 in Comunicati Stampa

“È evidente che bisogna salvaguardare ed innovare la produzione industriale dell’acciaio, fondamentale per il tessuto produttivo italiano, ma a causare il rischio di chiusura degli impianti Ilva è stata la gestione illegale della famiglia Riva, che ha messo il profitto davanti agli interessi dei cittadini. La magistratura è intervenuta per fermare il disastro ambientale e sanitario di Taranto, mentre Clini si preoccupa solo di offrire un salvacondotto all’azienda. Aspettiamo il Ministro dell’Ambiente in Senato, dovrà assumersi le proprie responsabilità di fronte al Paese”. Lo dichiara il Capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario. “Invece di fare il gioco degli indagati e aprire un fronte di scontro con chi fa rispettare la legge, il Governo – aggiunge – ha il dovere di respingere al mittente il ricatto occupazionale e di schierarsi al fianco dei magistrati, lavorando perché tutto rientri nei binari della legalità. Clini è stato per anni ai vertici del Ministero dell’Ambiente senza muovere un dito, mentre l’azienda avvelenava il territorio fregandosene delle conseguenze. I cosiddetti tecnici non possono continuare ad assecondare solo gli imprenditori, è sotto gli occhi di tutti che la situazione dell’Ilva resta drammatica, soprattutto per la sicurezza dei lavoratori. Il dovere del Governo Monti – conclude Belisario – è quello di imporre gli investimenti per la riconversione degli impianti, garantendo i posti di lavoro e tutelando ambiente e salute”.

Ilva. Il ministro Clini dovrebbe ringraziare la magistratura

novembre 27, 2012 in Comunicati Stampa

 

“Il ministro Clini piuttosto che accusare la magistratura di sostituirsi al governo dovrebbe ringraziarla per aver messo fine ad un inquinamento ambientale e morale non più tollerabile. La magistratura fa il suo dovere. Al contrario nessun governo, men che meno quello dei tecnici, ha fatto il suo”. A dichiararlo il capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario, che aggiunge: “mi chiedo come sia possibile che mentre il resto del mondo abbia fatto della green economy il suo punto di forza, in Italia ancora non si riesca a produrre nel rispetto del lavoro e della salute dei cittadini . Forse perché nel nostro Paese la legge è dettata dai poteri forti che attuano una strategia mortale: fare profitto sulla pelle dei lavoratori in combutta con parti di politica volutamente cieche. I lavoratori non si facciano intimorire, la soluzione di coniugare ambiente e lavoro c’è e c’è da tempo, serve la volontà politica. Bisogna cambiare pagina subito: riconvertire l’Ilva alle nuove tecnologie, così come tutti gli altri stabilimenti industriali italiani, nel rispetto delle normative ambientali europee, renderli competitivi e quindi in grado di creare ancora più economia e posti di lavoro. Questo non avverrà se il governo continuerà a gridare slogan ma poi a strizzare l’occhio alle lobbies industriali. Per questo – conclude Belisario – serve un governo alternativo a Monti che punti sul rispetto dei diritti del lavoro e della salute. Un governo per i cittadini e non per se stesso “.

 

Ilva. Belisario: aTaranto inquinamento morale

novembre 26, 2012 in Comunicati Stampa

 

“La magistratura lo aveva capito da tempo: a Taranto non c’era solo inquinamento ambientale, ma anche morale. La verità è ormai sotto gli occhi di tutti, gli arresti di oggi ne sono la dimostrazione”. Lo dichiara il Presidente dei Senatori dell’Italia dei Valori, Felice Belisario, che aggiunge: “La gestione dell’azienda è stata fino a oggi all’insegna dell’illegalità: i padroni dell’Ilva hanno agito sempre indisturbati sotto gli occhi di Clini che, anche da Ministro, non ha fatto nulla per impedire il degrado di quella realtà. La verità è che se non fosse intervenuta la magistratura, il Governo non avrebbe certamente sollevato il problema e si è ben guardato dall’intervenire in modo chiaro e determinato. Ma la vita non ha prezzo. Se lo mettano in testa tutti, non sceglieremo mai tra vita e lavoro, entrambi indispensabili per la salute e la coesione sociale della città”, conclude Belisario.

 

Fiat, da Governo e Marchionne solo tante chiacchiere

ottobre 15, 2012 in Comunicati Stampa, Economia, Lavoro

“Quello di Clini sembra l’ennesimo spot elettorale. Peccato che per passare dalle parole ai fatti servano un piano industriale vero ed investimenti concreti”. A dichiararlo il Presidente dei Senatori dell’Italia dei Valori, Felice Belisario, che aggiunge: “Il ministro dell’ambiente promette una collaborazione ‘verde’ con l’ad della Fiat, Marchionne, per affrontare in modo sostenibile la crisi dell’auto. Ma, sommando le tante chiacchiere a destra e a manca, in questi mesi non abbiamo visto una soluzione reale. Anzi, entrambi stanno soltanto lavorando ad interessi di parte, facendo man bassa del diritto dei lavoratori, della tutela dell’ambiente e della salute. Per non parlare della crescita economica, questa grande sconosciuta che avrebbe bisogno di un ministro dello Sviluppo Economico in carne ed ossa e non di un fantasma che compare in tv e nei meeting industriali per coltivare il suo orticello con l’obiettivo di allungare la sua carriera politica.  Non ci meravigliamo se dai recenti dati emerge come gli operai Fiat sono sfiduciati e stanchi dalle promesse mancate”.

Clini non si perda in chiacchiere, altrimenti cambi mestiere

ottobre 7, 2012 in Ambiente, Comunicati Stampa, Economia, Lavoro, Sociale

“Il ministro Clini si è iscritto, come tutti i politici di lungo corso, nel registro delle chiacchiere e delle comparsate Tv. Altro che tecnico delle soluzioni”. A dichiararlo il capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario, che aggiunge: “anziché parlare a vanvera il ministro dell’Ambiente si dia da fare: convochi domani stesso, insieme al ministro fantasma Passera, la proprietà dell’Ilva e i sindacati per trovare le soluzioni per la salvaguardia dell’ambiente e per la difesa dei posti di lavoro, come avviene in altre parti del mondo. Se proprio Clini non sa che pesci prendere, faccia un passo indietro perché bisogna proporre soluzioni e non comportarsi in maniera inconcludente e forse addirittura faziosa”.

Siamo con toghe, Ilva deve funzionare

agosto 21, 2012 in Comunicati Stampa

“I magistrati di Taranto sono stati ingiustamente attaccati dal Governo solo per aver fatto il proprio lavoro, ma  fino ad oggi hanno dimostrato di essere gli unici ad avere a cuore la salute degli operai tarantini nel rispetto dei posti di lavoro . Mentre a Taranto sfilavano in passerella i ministri  e le forze politiche della sgangherata maggioranza facevano a gara per incensare Il Governo e i padroni dell’Ilva,la magistratura tarantina ha retto lo scontro tenendo la schiena dritta. ” lo dichiara il Presidente dei Senatori dell’Italia dei Valori, Felice Belisario, che continua: “Le motivazioni depositate oggi dal Tribunale del Riesame, confermano la bontà dell’operato della magistratura, mentre il Governo, finora immobile, non dovrebbe più permettere che a Taranto, come nelle altre Ilva d’Italia, si debba scegliere tra lavorare o morire. Ora l’obiettivo deve essere quello di una primaria messa in sicurezza degli impianti attraverso un piano di riorganizzazione generale. L’Ilva deve funzionare, mantenendo un ruolo di primo piano nella produzione industriale internazionale, ma deve anche farlo attraverso una necessaria messa in sicurezza e un’innovazione tecnologica che non può prescindere dalla tutela ambientale. Il Ministro Clini,dopo anni di inerzia, inizi finalmente a servire il Paese se ne è capace, altrimenti si dimetta. L’Italia dei Valori continuerà a vigilare, portando questa battaglia anche in Parlamento: non possiamo più permettere discorsi fumosi, sono necessari interventi radicali e immediati, altrimenti è chiaro che non sarà possibile mantenere la produzione, a discapito della salute”, conclude Belisario.

In piazza a Taranto, per un’Italia davvero civile

agosto 17, 2012 in Ambiente, Economia, Lavoro, Politica

Stamattina sono sceso in piazza a Taranto, ho manifestato al fianco dei cittadini e degli operai che giustamente chiedono di non dover scegliere più tra lavoro e salute, perché in un Paese che pretende di definirsi civile si ha diritto ad entrambi. Sono sceso in piazza a Taranto con i colleghi Pino Caforio e Piefelice Zazzera per sostenere la magistratura, indegnamente chiusa in un angolo e messa sotto attacco dal governo e dai partiti che lo sostengono solo per aver chiesto il rispetto della legge, per aver fatto il proprio dovere istituzionale. Continua a leggere →