Il Paese è in crisi e il Senato è ridotto ad un bivacco

luglio 27, 2012 in Economia, Italia dei Valori, Politica

Ieri sera sono tornato a casa demoralizzato e, soprattutto, arrabbiato. Mi ripetevo che non è possibile vedere il Senato della Repubblica, la cosiddetta Camera Alta, ridotto ad un bivacco. Proprio mentre gli italiani vivono una delle crisi peggiori della storia, con lo spread alle stelle e i mercati che annaspano, in commissione Bilancio si è consumata una vera e propria commedia. Continua a leggere →

Abbiamo sventato la riforma-boiata, no al baratto Pdl-Lega su presidenzialismo e Senato federale

luglio 3, 2012 in Comunicati Stampa

“Siamo risultati determinanti come sempre e abbiamo sventato una vera e propria boiata. Le riforme si devono fare in modo serio e non approssimativo, come sarebbe risultato dal baratto tra Pdl e Lega su semi-presidenzialismo e Senato federale. L’unica riforma che si può approvare è il dimezzamento dei parlamentari, il resto è solo un inutile e pericoloso papocchio”. Lo dice il presidente dei senatori Idv, Felice Belisario, dopo il voto della Commissione Affari costituzionali del Senato.

 

Presenteremo in Aula i nostri emendamenti al dddl sui partiti, bisogna fare di più

luglio 3, 2012 in Comunicati Stampa

 ”L’Italia dei valori è contraria al finanziamento pubblico ai partiti, con un referendum gli italiani hanno già chiesto la sua abolizione e ribadiremo questo principio quando il provvedimento approderà in Aula. Non abbiamo voluto dare pretesti ai partiti, già pronti a trattenere la tranche finale dei rimborsi, ma in quella sede riproporremo i nostri emendamenti affinché la politica metta giù le mani dal sacco”. Lo dichiara il Presidente del Gruppo Italia dei Valori al Senato, Felice Belisario. “L’IdV – aggiunge – ha insistito affinché i partiti devolvessero l’ultima rata dei finanziamenti alle popolazioni colpite dal sisma, rispettando un impegno preso nei confronti di chi soffre che la politica deve onorare al più presto. Noi avevamo comunque deciso di destinare la rata di luglio ai cittadini dell’Emilia perché, a differenza di altri, non abbiamo bisogno di provvedimenti ad hoc. Chiediamo alla strana maggioranza, sempre pronta ad imporre sacrifici ai cittadini, di fare molti più sforzi – conclude Belisario – per migliorare e rendere credibile agli occhi dei cittadini il ddl all’esame del Senato”.

Saltano le nomine del Cda Rai, senza manuale Cencelli i lottizzatori non si sanno più orientare

giugno 26, 2012 in Politica

La solita commedia all’italiana: dopo vari proclami a vuoto, la vecchia maggioranza Pdl-Lega tenta sfacciatamente di saccheggiare il Cda della Rai. Il centrodestra vuole forzare la mano sulle candidature facendo mancare il numero legale in Commissione di Vigilanza, ma ormai l’esigenza di un cambio di rotta del servizio pubblico non è più eludibile. Se il problema è estromettere la politica dalla Rai, la soluzione è garantire massima trasparenza e pubblicità alle procedure di nomina e alle candidature pervenute. Su questo il centrosinistra doveva darci man forte, ma ancora una volta facciamo da soli. Il Presidente Zavoli è comunque ancora in tempo per accogliere la nostra richiesta, perché è chiaro che non si può contare sulla buona fede dei partiti che hanno portato la più grande azienda culturale del Paese sull’orlo del disastro. La fumata nera in Commissione lo dimostra: dopo anni di indecente spartizione delle poltrone di viale Mazzini, senza consultare il manuale Cencelli i lottizzatori non si sanno più orientare. Continua a leggere →

Il ddl di riforma costituzionale è una balena spiaggiata, torni in Commissione

giugno 21, 2012 in Comunicati Stampa

 

 

“L’IdV in Senato aveva già bocciato senza appello la riformetta approdata in Aula, che in concreto dava solo una piccola sforbiciata al numero dei parlamentari. Poi il testo è stato definitivamente peggiorato con lo stravolgimento dell’architettura costituzionale proposto dal Pdl con il semipresidenzialismo. Restiamo quindi contrari a questa riforma nel metodo e nel merito, perché siamo ancora una volta di fronte ad un provvedimento confuso e pasticciato che non porterà a nulla: il ddl è ormai una balena spiaggiata”. Lo ha dichiarato, intervendo in Aula, il Capogruppo IdV al Senato, Felice Belisario. “L’Italia dei Valori – ha aggiunto – ha presentato le sue proposte, a partire dal Senato inteso come Camera delle autonomie, che è una riforma istituzionale senz’altro più chiara ed efficace del cosiddetto bicameralismo eventuale. Ma è evidente che non ci sono le condizioni per portare avanti il benché minimo confronto, più volte abbiamo chiesto che non si passasse ad esaminare gli articoli perché palesemente inammissibili e solo ora anche i partiti di maggioranza si rendono conto che non riusciranno a cavare il ragno dal buco. Non c’è alternativa, bisogna rispedire il testo in Commissione per rivedere completamente lo spirito di questa riforma. Il Presidente Schifani deve assumersi le proprie responsabilità, soprattutto – ha concluso Belisario – per quanto riguarda gli articoli approdati in maniera invasiva in Aula, senza alcun approfondimento”.

 

Gli italiani vedono il futuro nero

maggio 11, 2012 in Comunicati Stampa, Economia

 

“Le stime diffuse dalla commissione Ue sui conti pubblici italiani non sono entusiasmanti e sembrerebbero richiedere nuove misure per il risanamento, mentre gli italiani vedono il futuro sempre più nero!”. Lo dichiara Felice Belisario, Presidente dei Senatori dell’Italia dei Valori. “Certo è che a nostro avviso il Def resta un libro dei sogni e se nel 2013 si arriverà al pareggio di bilancio, grazie all’aumento dell’Iva, non ci sembra questo un grande risultato. Basta riequilibrare i conti ai danni della povera gente perché ormai il malcontento si è trasformato in pericola tensione sociale dai risvolti sempre più preoccupanti. Si pensi davvero alla patrimoniale, alla lotta ad evasione e corruzione, al taglio radicale di sprechi e privilegi. Monti non si sogni di colpire di nuovo le fasce più deboli, già fortemente tartassate. Ormai il Paese è in un vicolo cieco e l’unico modo per uscirne – conclude Belisario – è quello restituire la parola agli italiani con elezioni il prima possibile per ridare stabilità all’Italia parlando chiaro e senza menzogne”.

Schifani avvii subito anche l’esame della proposta IdV per gli esodati

aprile 5, 2012 in Comunicati Stampa, Economia, Politica

“Per la sedicente riforma del mercato del lavoro, che in realtà altro non è se non la manomissione dell’art. 18, il presidente Schifani libera un’autostrada con immediata assegnazione alla commissione competente. Bene. Ma quando in passato si è trattato di calendarizzare provvedimenti dell’Italia dei Valori di assoluta rilevanza, come quelli per il lavoro, contro la corruzione e l’evasione fiscale, le nostre istanze sono sempre state rallentate. Come dire: due pesi e due misure”. Lo afferma in una nota il presidente dei senatori dell’Italia dei Valori, Felice Belisario, che aggiunge: “Vediamo se Schifani avrà la stessa solerzia per la proposta di legge sugli esodati presentata ieri dall’Italia dei Valori in Senato o se la lascerà immancabilmente ferma su qualche scaffale. La vera scommessa da non perdere è fare qualcosa per i lavoratori, per chi il lavoro non riesce a trovarlo, per chi non ce l’ha più e per chi, grazie a questo governo, oltre al lavoro non ha nemmeno la pensione. Su questo il Parlamento dovrebbe lavorare cercando una soluzione credibile e condivisa, non su come smantellare lo Statuto dei lavoratori. L’Italia dei Valori – conclude Belisario – si confronterà in Commissione e in Aula, ma nessuno pensi di soffocare il dissenso e i diritti costituzionali dell’opposizione. La pazienza è ormai finita!”.

Con la reintroduzione della tassa sulle disgrazie, i cittadini saranno cornuti e mazziati

marzo 27, 2012 in Comunicati Stampa

“E’ inaccettabile l’approvazione, da parte della Commissione Affari costituzionali, dell’emendamento presentato dalla strana maggioranza di Governo per reintrodurre la tassa sulle disgrazie. A causa di questa misura iniqua e vessatoria i cittadini colpiti da calamità naturali saranno cornuti e mazziati”. Lo dichiara il Presidente dei Senatori IdV, Felice Belisario. “Dopo l’intervento della Corte costituzionale – aggiunge – la Camera aveva abrogato questa norma, ma Governo e maggioranza hanno voluto confermare, con cinismo e arroganza, non solo l’indifferenza verso le sofferenze dei cittadini, ma anche l’assoluta mancanza di buon senso. È scandaloso pensare di tartassare con un nuovo aumento delle accise chi è vittima di eventi calamitosi, viene meno lo stesso principio per cui è lo Stato che deve farsi carico del dovere di solidarietà nei confronti dei territori colpiti. E’ indispensabile anzitutto potenziare le attività di prevenzione e messa in sicurezza, oltre ad intervenire sul sistema di protezione civile, di intesa con le Regioni, per stabilire l’entità delle risorse da destinare al Fondo di riserva per le spese impreviste. Il cosiddetto dl semplificazioni rischia solo di complicare la vita ai cittadini e il nostro sì non è scontato, ci opporremo duramente – conclude Belisario – alla volontà di tassare le disgrazie. A forza di restare arroccata nel Palazzo a stringere accordi per fare inciuci, la maggioranza Pd-Pd-Udc, come il Governo che sostiene, è ormai distante anni luce dal Paese reale”.