Ma che correzioni? La riforma del lavoro va riscritta

aprile 10, 2012 in Comunicati Stampa, Lavoro, Politica

“Da riscrivere ex-novo, altro che da correggere”, così il capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario, commenta il ddl sul Lavoro che in settimana arriverà a Palazzo Madama. “Si tratta di una riforma che punta soltanto a smantellare i diritti dei lavoratori, vanificando l’articolo 18, a lasciare intatta la selva di cotratti atipici e a indebolire gli ammortizzatori sociali. Monti e la Fornero, poi, hanno dimenticato del tutto il capitolo della crescita e dello sviluppo, in favore dei quali finora non c’è stato alcun provvedimento. Se questo è il meglio che i professori sanno fare, saranno problemi seri per gli italiani. L’Italia dei Valori – conclude Belisario – si opporrà con tutte le sue forze, in Parlamento e fuori, contro questo imbroglio”.

In Senato difenderemo i lavoratori, sfidiamo il Governo a confrontarsi su come creare occupazione

aprile 7, 2012 in Comunicati Stampa

“Il ddl sul lavoro presentato dal Ministro Fornero è inaccettabile, il biglietto da visita di un Governo iniquo e distante dal Paese reale. Mentre la strana maggioranza che lo sostiene si preoccupa solo di assecondare le pressioni dei potentati economici, l’IdV si farà carico di difendere le ragioni delle fasce sociali più deboli. In Senato metteremo come sempre il nostro impegno per salvaguardare i diritti dei lavoratori, a cominciare dalla difesa dell’articolo 18, dalla lotta al precariato e dal rafforzamento degli ammortizzatori sociali”. Lo dichiara il Presidente del Gruppo Italia dei Valori al Senato. “Presenteremo i nostri emendamenti – aggiunge – anche per colmare il vuoto abissale sul piano della crescita e dello sviluppo, la crisi non si supera vessando e tartassando i cittadini senza rilanciare l’economia e diminuire la spesa pubblica. I tecnici stanno facendo un pessimo lavoro, ci opporremo in Aula e spiegheremo nelle piazze il grande imbroglio . L’IdV – conclude Belisario – sfida il Governo a confrontarsi su come favorire la produttività e l’occupazione, non la recessione e i licenziamenti facili”.

 

L’intesa raggiunta sui contratti non risolve nulla

giugno 30, 2011 in Comunicati Stampa, Economia, Politica

“E’ importante che il dialogo tra Confindustria e i sindacati, tutti, sia ripartito, ma l’intesa raggiunta non risolve nulla perché, invece di salvare definitivamente il contratto nazionale, accelera sulla contrattazione aziendale con tutti i rischi già visti alla Fiat. E soprattutto è un accordo che non ci piace perché scardina lo strumento referendario, unico modo che i lavoratori hanno per esprimersi sul merito degli accordi raggiunti dai sindacati”. Lo dichiara il presidente del Gruppo Italia dei Valori al Senato, Felice Belisario.

 ”Non si possono smantellare le tutele e le garanzie contrattuali, guadagnate con anni di lotte sindacali, ignorando l’opinione dei lavoratori. Non si può scaricare tutta la crisi sulle loro spalle. Per questo, il gruppo Idv in Senato ha presentato un disegno di legge, a prima firma della sen. Giuliana Carlino,  volto proprio ad assicurare la possibilità per i lavoratori di esprimere la propria volontà su qualsiasi tipo di accordo che li riguardi. E oggi – conclude Belisario – tocca soprattutto a loro dire l’ultima parola su un accordo carico di tante incertezze”.