Il bluff del decreto di riordino delle Province: una sforbiciata che rischia pure di saltare…

novembre 25, 2012 in Politica

In un’intervista al Corriere della Sera, il Ministro Barca ha candidamente ammesso che il 90% dei provvedimenti assunti dal Governo “ormai è in fase discendente”. Significa che le tanto reclamizzate riforme dei tecnici difficilmente vedranno la luce. È il caso del decreto di riordino delle Province, l’emblema dei compromessi sfornati dall’Esecutivo e dalla strana maggioranza per cambiare tutto, affinché tutto resti com’è. Se Monti voleva davvero garantire una discontinuità nella politica, gli sarebbe bastato approvare la nostra proposta di legge sostenuta da 400.000 cittadini per cancellarle tutte le Province. E basta. Invece siamo all’ennesimo bluff: e in tempi di campagna elettorale, una poltrona non si nega a nessuno… Continua a leggere →

Rinnoviamoci per raccogliere le nuove sfide

settembre 28, 2012 in Italia dei Valori, Politica

Siamo a pochi mesi dalla fine della legislatura e, di fatto, tra un paio di mesi si aprirà ufficialmente una  campagna elettorale di fatto già  iniziata. In questi quattro anni e mezzo sono cambiate talmente tante cose che sembra passata un’era geologica. Il Pdl vinceva le elezioni con quasi il 40 per cento dei voti e oggi è sotto il 20, il Pd le perdeva col 33 e adesso stenta ad arrivare al 25. Grillo era solo un fenomeno del web e oggi veleggia in doppia cifra. E anche l’Idv entrava in Parlamento col 4,4 per cento dei consensi e quasi li raddoppiava appena l’anno dopo, alle Europee del 2009.  Oltre 160 parlamentari hanno cambiato casacca (e serve con urgenza una riforma dei regolamenti per limitare il fenomeno), sono nati partiti nuovi, siamo in piena crisi economica e sono diminuiti Pil e occupazione. Insomma: è cambiato tutto ma tanto deve ancora cambiare. 

Continua a leggere →

Vogliamo governare per il bene dell’Italia e degli italiani

luglio 6, 2012 in Comunicati Stampa, Politica

“Nessuno ha voglia di litigare ma solo di governare per il bene dell’Italia e degli italiani”. A dichiararlo il capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario, presente a Potenza all’incontro programmatico del PD lucano. “Noi facciamo la voce grossa solo quando si toccano i diritti dei cittadini, che da noi si aspettano una rappresentanza all’altezza del mandato che ci hanno dato. Per questo siamo convinti che se si riesce insieme a trovare una quadra su una piattaforma programmatica che abbia al centro la difesa dei lavoratori, il diritto delle nuove generazioni ad avere un  un futuro, il rilancio economico del Paese, la lotta alla corruzione, un vero taglio ai costi della politica e ai privilegi della casta, si possa costruire un centrosinistra di governo. Non abbiamo preconcetti verso chi sposa queste battaglie e le porta con i fatti in Parlamento.  Nessuno si aspetti però – conclude Belisario – che l’Italia dei Valori taccia quando chi predica bene poi razzola male sostenendo i provvedimenti di questo governo”.

Sui tagli alla spesa pubblica il governo viaggia in divieto d’accesso

luglio 3, 2012 in Comunicati Stampa, Economia, Lavoro, Politica

“L’Italia dei Valori ha sempre sostenuto la necessità di rivedere e tagliare la spesa pubblica razionalizzandola. I tagli ai costi della politica, alle spese militari, agli enti inutili, alla casta, a tutto ciò che pesa come un macigno sull’apparato statale, sono le battaglie che sono nel dna dell’IdV”. A dichiararlo il capogruppo dell’Italia dei Valori al Senato, Felice Belisario, che aggiunge: “trasparenza, efficienza ed una sana gestione della ‘cosa pubblica’ sono i principi cardine per un’economia in crescita e sana. Un esempio: se avessimo già approvato una legge anticorruzione avrebbe funzionato come deterrente contro le spese pazze nella sanità. Invece, ci troviamo con una legge anticorruzione bloccata, di fronte a maneggi e mazzette nella sanità oltre ogni limite sopportabile, come ci ricorda ad ogni piè sospinto la Corte dei conti, e alla minaccia che vengano tagliati i servizi ai cittadini con le cesoie. Il governo continua a sbagliare strada – conclude Belisario -, a rafforzare i privilegi dei ricchi e a portare sempre più a collasso i poveri. Per noi dell’Italia dei Valori si ostina a viaggiare in divieto d’accesso”.

Con la spending review il Governo scopre l’acqua calda, sui tagli ai costi della politica abbiamo già raccolto le firme

maggio 8, 2012 in Comunicati Stampa

“I tecnici che chiamano altri supertecnici e poi si fanno anche aiutare dai cittadini, adesso scoprono l’acqua calda: gli italiani vogliono che siano ridotti i costi della politica e gli inutili sprechi. Buongiorno Monti! L’Italia dei Valori lo dice da tempo: tagliare gli insopportabili privilegi è un dovere prima di tutto morale nei confronti delle fasce più deboli, costrette a immani sacrifici dalle misure inique e vessatorie del governo”. Lo dichiara Felice Belisario, Presidente dei Senatori dell’Italia dei Valori, che aggiunge: “Forse i professori non se ne sono accorti, ma l’Italia dei Valori ha già raccolto le firme per tagliare i costi della politica, ad iniziare dal finanziamento pubblico dei partiti e dalle Province. Intanto si è già perso tempo prezioso. E’ ora di passare dalle parole ai fatti – conclude Belisario – senza fare i finti tonti per evitare l’ira degli italiani”.

Il governo chiede sacrifici alla povera gente e fa il solletico ai privilegiati

maggio 6, 2012 in Economia, Italia dei Valori, Lavoro, Politica, Politica e Valori

Il gioco è sempre lo stesso ed è tipicamente italiano: i contribuenti pagano e le Regioni e lo Stato sprecano. Meccanismo inaccettabile e perverso in tempi normali, diabolico in tempi di crisi. Come può il governo chiedere sacrifici ai cittadini quando l’apparato della Pubblica amministrazione spende ben 700 milioni per 140mila consulenze esterne? Continua a leggere →

Su Politica e Valori chiedete soprattutto i tagli ai costi della casta

gennaio 18, 2012 in Economia, Italia dei Valori, Politica, Politica e Valori

Le quattro idee più votate su “Politica e valori” sono tutte relative ai costi della politica. A parte la riduzione delle auto blu, su cui mi sono già soffermato nei giorni scorsi, sono votatissime il dimezzamento delle indennità dei parlamentari che hanno già altri redditi, la riduzione del numero dei parlamentari e la soppressione delle Province con legge costituzionale. Continua a leggere →

Tagli ai costi della politica, il mio intervento di oggi a TgCom24

gennaio 4, 2012 in Politica

Questo pomeriggio sono stato ospite di TgCom24 per discutere dei tagli ai costi della politica e mi sono confrontato con l’on. Rotondi del Pdl. Ecco il video della trasmissione.

Visualizza il Video su Youtube