Rai, solo un vero esame dei curricula può garantire nomine trasparenti

giugno 28, 2012 in Comunicati Stampa, Informazione, Politica

“Da sempre l’Italia dei Valori si batte perché la Rai assicuri un’informazione libera e pluralista. Restiamo però convinti che bisogna seguire un principio di trasparenza e democrazia nelle nomine dei vertici: se in Commissione sono arrivati i curricula di oltre 300 professionisti, devono essere tutti visionati e analizzati ed è questa l’unico criterio da seguire per gli aventi diritti al voto. Chiediamo dunque che le poltrone di viale Mazzini siano affidati a professionisti scelti sulla base di autonomia, competenza, trasparenza e rispetto delle pari opportunità, 50 per cento uomini e 50 per cento donne”. Lo dichiara il capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato Felice Belisario. “Abbiamo sempre rifiutato le lottizzazioni selvagge. Fino a quando non supereremo la legge Gasparri, l’informazione pubblica non sarà mai indipendente. Ma in attesa di una nuova legge di cui si occuperà il nuovo Parlamento, è necessario attivarsi secondo le procedure da noi indicate per evitare di perdere la faccia ancora una volta”, conclude Belisario.

Saltano le nomine del Cda Rai, senza manuale Cencelli i lottizzatori non si sanno più orientare

giugno 26, 2012 in Politica

La solita commedia all’italiana: dopo vari proclami a vuoto, la vecchia maggioranza Pdl-Lega tenta sfacciatamente di saccheggiare il Cda della Rai. Il centrodestra vuole forzare la mano sulle candidature facendo mancare il numero legale in Commissione di Vigilanza, ma ormai l’esigenza di un cambio di rotta del servizio pubblico non è più eludibile. Se il problema è estromettere la politica dalla Rai, la soluzione è garantire massima trasparenza e pubblicità alle procedure di nomina e alle candidature pervenute. Su questo il centrosinistra doveva darci man forte, ma ancora una volta facciamo da soli. Il Presidente Zavoli è comunque ancora in tempo per accogliere la nostra richiesta, perché è chiaro che non si può contare sulla buona fede dei partiti che hanno portato la più grande azienda culturale del Paese sull’orlo del disastro. La fumata nera in Commissione lo dimostra: dopo anni di indecente spartizione delle poltrone di viale Mazzini, senza consultare il manuale Cencelli i lottizzatori non si sanno più orientare. Continua a leggere →

I dirigenti Rai imparino la lezione della coppia Fazio-Saviano

maggio 15, 2012 in Comunicati Stampa, Informazione

 

“Il risultato eccellente e prevedibile della coppia Fazio-Saviano è l’ennesima occasione mancata per la Rai”. A dichiararlo il capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario, che aggiunge “sono stati premiati dal pubblico due professionisti che non hanno paura di esprimere le loro idee, anche se scomode, ma che per fare il loro lavoro hanno chiesto ‘asilo’ ad una televisione diversa da quella di Stato. Un successo per La7, un’umiliazione per la Rai, ormai succube di una devastazione culturale, professionale ed economica da parte della politica. Mi auguro – aggiunge – che ‘Quello che non ho’ possa dare ai dirigenti Rai lo scossone per capire che le cose vanno cambiate e in fretta. Noi dell’Italia dei Valori lo diciamo da sempre: bisogna liberare il servizio pubblico dall’occupazione dei partiti, bisogna affidare la gestione a professionisti preparati in base ai curricula, e non secondo la logica dello scambio di poltrone. Abbiamo visto per l’ennesima volta che esiste un’alternativa a questo sistema, alternativa – conclude Belisario – premiata dai cittadini stanchi di essere sbeffeggiati da un palinsesto scarso, edulcorato e ingannevole. Rai, meno chiacchiere, più fatti”.