Le contraddizioni di D’Alema e la coerenza dell’Idv

agosto 8, 2012 in Elezioni, Politica

Tutto si può dire di Massimo D’Alema tranne che sia stupido. Argomenta sempre con intelligenza e lo fa anche questa volta, nell’intervista che ha rilasciato al Messaggero. Condivdo alcuni suoi passaggi, soprattutto quando spiega la differenza tra politiche sociali, proprie del centrosinistra, e politiche monetariste e liberiste tipiche del centrodestra. Aggiunge, e anche qui mi trova d’accordo, che l’altra grande differenza tra gli schieramenti non deve essere letta come politica contro società civile, ma come europeismo, tipico della storia del centrosinistra, contro populismo, che da Mussolini a Berlusconi ha inquinato una nobile tradizione come quella liberale. Continua a leggere →

La vera crisi in atto è dei partiti di maggioranza, subito riforma dei finanziamenti pubblici

aprile 22, 2012 in Comunicati Stampa

“Il Pdl e il Terzo Polo sono alla ricerca dell’identità perduta, una missione impossibile se cambiano i nomi e i simboli, ma non la ragione sociale di chi chiede sacrifici ai cittadini senza farne nessuno. La vera crisi in atto è quella della strana maggioranza, prona ad un Governo iniquo e vessatore, che ha perso credibilità alimentando l’antipolitica e la crisi sociale ed economica nel Paese”. Lo dichiara il Presidente dei Senatori IdV, Felice Belisario. “Le spinte centrifughe – aggiunge – non porteranno da nessuna parte se non si comincia a dare il buon esempio: il rinnovamento deve passare dalla rinuncia dell’ultima rata dei rimborsi elettorali e dall’abrogazione della legge sul finanziamento pubblico. L’IdV si è già impegnata in tal senso, mentre Alfano e Casini pensano a come camuffarsi in vista delle prossime elezioni. Senza una vera riforma della politica, ai partiti, che sobriamente stanno aiutando il Governo a fare macelleria sociale, non basterà nascondersi sotto mentite spoglie: i cittadini – conclude Belisario – li riconosceranno ugualmente”.

Solidarietà a D’Alema e Violante per le minacce ricevute, è necessario tenere alta la guardia

marzo 14, 2012 in Comunicati Stampa

“A nome mio personale e del Gruppo IdV al Senato esprimo massima solidarietà a Massimo D’Alema e Luciano Violante per le inaccettabili intimidazioni ricevute. Un gesto vigliacco e intollerabile che condanniamo con durezza. Episodi di questo tipo confermano la necessità di isolare ogni forma di violenza e tenere alta la guardia contro la minaccia eversiva per difendere le istituzioni e la democrazia”. Lo dichiara il Presidente dell’Italia dei Valori al Senato, Felice Belisario.

 

La Lega poltrona torna a chiedere la presidenza del Copasir: perde il pelo ma non il vizio

dicembre 14, 2011 in Comunicati Stampa

“Dopo anni di malgoverno a braccetto con Berlusconi, il Carroccio cerca di rifarsi una verginità e si lancia in una lotta dura senza paura: ma la sua credibilità è la stessa del concetto di Padania, pari a zero. La realtà è che la Lega poltrona perde il pelo ma non il vizio, chiede la presidenza del Copasir perché come al solito si preoccupa solo di collezionare incarichi”. Lo dichiara Felice Belisario, Presidente dei Senatori IdV e componente del Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica. “E’ evidente – aggiunge – che la natura tecnica dell’Esecutivo e la mancanza di una maggioranza politica non consentono di applicare alla lettera la legge di riforma sui servizi segreti. Diversamente, il rischio è che ad ogni nuovo provvedimento potrebbe cambiare la maggioranza e, quindi, la composizione delle commissioni di controllo. Ma la Lega vuole fare il Giano bifronte: si tiene stretta la presidenza delle Commissioni ottenute come partito di maggioranza e, al contempo, pretende di ottenere anche quella del Copasir in quanto forza di opposizione. Il Carroccio mette in scena la sua protesta in Aula, ma – conclude Belisario – è evidente che il vero obiettivo della sua battaglia è quello di fare indigestione di poltrone”.

Toghe lucane 2, c’è del marcio in Danimarca?

novembre 2, 2011 in Basilicata, Giustizia, Sicurezza

Voglio capire se, per dirla con Shakespeare, c’è del marcio in Danimarca. Come sapete, da qualche mese sono stato nominato membro del comitato parlamentare di controllo sui Servizi, il Copasir. In questa veste ho inviato oggi una lettera al suo presidente, Massimo D’Alema, per chiedere l’audizione del direttore dell’Agenzia Informazioni e Sicurezza Interna, generale Piccirillo. Il mio scopo è quello di avere spiegazioni in una sede ufficiale su quanto viene riportato da organi di stampa locali e nazionali sulla cosiddetta inchiesta giudiziaria Toghe Lucane 2. Continua a leggere →

AL VOTO SUBITO O, IN ALTERNATIVA, UN BREVE GOVERNO TECNICO SOLO PER LA LEGGE ELETTORALE

ottobre 10, 2011 in Elezioni, Politica

C’è una sola alleanza possibile e “naturale”, quella tra Idv, Pd e Sel. Qualsiasi altra ipotesi, compresa quella di allargare la coalizione al Terzo Polo, al momento sembra fantascienza e va respinta al mittente perché, tra l’altro, è lo stesso Terzo Polo a non volerla. Votare nel 2013, alla scadenza naturale della legislatura, e sostituire Berlusconi con un governo tecnico è una follia pura. Chi governa senza il consenso popolare è destinato a fallire miseramente. Ricordate la sciagurata esperienza dei governi D’Alema e Amato tra il ’98 e il 2001? Loro subentrarono a Prodi e consentirono a un Berlusconi politicamente agonizzante di resuscitare e di vincere le politiche successive. Quando un governo cade non se ne fa un altro, a meno che non sia per traghettarlo alle elezioni. Un esecutivo di breve durata, dunque, magari solo per cambiare la legge elettorale e andare alle urne in primavera, potrebbe essere l’unica alternativa alle elezioni immediate. Prima, però, uniamoci tutti e cacciamo il caimano.

Visualizza il Video su Youtube