Liberalizzazioni deboli. Urgono cambiamenti in Parlamento

febbraio 11, 2012 in Economia, Italia dei Valori, Politica

Si tratta di un decreto debole, che in parte riflette l’atteggiamento che il governo Monti sta avendo da quando è stato chiamato a risollevare il Paese dalla crisi: deciso con i deboli e timido con i forti.

Parlo del decreto liberalizzazioni, che va assolutamente corretto in Parlamento affinché davvero diventi un’opportunità per l’Italia e gli italiani. Aprire il mercato alla concorrenza significa favorire lo sviluppo e la crescita. Ma non è quello che abbiamo letto nel decreto scritto dal governo. Continua a leggere →

Nel Milleproroghe, contro gli insegnanti si ricompatta la maggioranza Pdl-Lega

febbraio 11, 2012 in Comunicati Stampa, Sociale, Università e Cultura

“Quando si tratta di attaccare le categorie deboli o le professioni scomode torna in campo la vecchia maggioranza PdL-Lega. Dopo la complicità ritrovata alla Camera contro i magistrati, in Senato a finire sotto le forche caudine del vecchio centrodestra sono gli insegnanti”. A dichiararlo il presidente e il vicepresidente dell’Italia dei Valori a Palazzo Madama, Felice Belisario e Fabio Giambrone, che aggiungono “tutta colpa di un emendamento al Milleproroghe del senatore del Carroccio Pittoni, che punta ad escludere dalle graduatorie ad esaurimento gli oltre ventimila docenti che si sono abilitati negli ultimi tre anni. Dopo il danno la beffa, perché la Camera aveva approvato, poco tempo fa, una norma di senso totalmente contrario. Uno schiaffo a chi lotta da anni contro la precarietà. A chi ha tutte le carte in regola per avere un posto di lavoro e mettere la propria professionalità al servizio di una scuola disastrata da anni di politiche fallimentari. E’ l’ora di voltare pagina. Bisogna imboccare una strada diametralmente opposta: prevedere una finestra di prepensionamento per gli insegnanti e allargare le graduatorie ai precari che ne hanno diritto. L’Italia dei Valori – concludono Belisario e Giambrone – non mollerà la presa e farà sentire la voce degli insegnati in Parlamento, come ha sempre fatto, sia nelle commissioni che in Aula”.

Anche molti del Pdl vogliono sfrattare Berlusconi

ottobre 27, 2011 in Comunicati Stampa, Italia dei Valori, Politica

“Finalmente anche nel Pdl qualcuno ragiona: Berlusconi deve fare un passo indietro altrimenti l’Italia andrà a fondo”. A dichiararlo il capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario, secondo cui “evidentemente c’è qualche mente illuminata all’interno del centrodestra che si rende conto che con questo governo e con questo premier non si va da nessuna parte. Il documento presentato all’Unione Europea è il solito elenco delle promesse finora non mantenute, oltre ad essere provocatorio nei confronti dei più deboli. Per noi dell’Italia dei Valori la strada maestra è quella delle elezioni. Ma, data la situazione critica, siamo disposti ad un governo che duri il tempo necessario per cambiare la legge elettorale e varare una manovra economica seria e, soprattutto, equa. Il tempo per Berlusconi è scaduto ed il rischio è quello di innescare uno scontro nella società che da più parti viene temuto. Non è pensabile – conclude Belisario –  che, pur prevedendo il peggio, si perseveri verso il dirupo per i meri interessi personali del premier e degli amici suoi”.

Belisario a Bagnasco: Moralità politica, principio trasversale

agosto 10, 2011 in Comunicati Stampa

“Etica, moralità e buon esempio sono valori che devono guidare l’azione di ogni uomo politico, cattolico e non”. A dichiararlo il capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario, secondo cui “i politici sono chiamati a rappresentare i cittadini e, per questo motivo, devono avere come stella polare il bene comune e provvedere a leggi che tutelino tutti, a partire soprattutto dai più deboli. Ma allo stesso tempo la classe politica deve essere al di sopra di ogni sospetto. Per questo motivo l’Italia dei Valori ripete come un mantra che in Parlamento non possono sedere politici indagati o inquisiti, che ci deve essere trasparenza negli incarichi pubblici e che chi ha il privilegio di governare il Paese deve essere il primo a fare dei sacrifici in tempi di crisi e non trincerarsi dietro gli squallidi benefici di una casta. Questi sono principi – conclude Belisario – che condividiamo e che dovrebbero contagiare in modo trasversale tutta la politica, senza distinzioni”.