Pdl e Lega non perdono il vizio. La Rai va rilanciata tramite la sua autonomia

gennaio 26, 2012 in Comunicati Stampa, Senza categoria

“Pdl e Lega non perdono il vizio di litigare sulla pelle dei cittadini e tornare a nozze quando si tratta di occupare poltrone, quelle della Rai innanzitutto”. A dichiararlo il capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario, che aggiunge “sarebbe gravissimo se venisse confermata la voce di un accordo segreto nel centrodestra sulla spartizione delle nomine in Rai. Senza dire dell’on. Antonio Verro che, con un senso del pudore prossimo allo zero, continua vergognosamente a sedere nel Consiglio di amministrazione. Si tratta di un’ignobile occupazione della Rai, resa ancora più vergongosa se Verro darà ancora più scandalo partecipando alla nomina dei nuovi incarichi”.

“Il servizio pubblico – continua Belisario – vive un momento di grande crisi che può essere, però, un’occasione di rilancio. L’unica strada da seguire è quella di attivare una nuova governance che punti sulla professionalità e sulla competenza, dai dirigenti ai giornalisti. Ma, soprattutto, che veda i partiti alzare i tacchi ed uscire dalla porta principale di viale Mazzini. Prendano tutti esempio – conclude – dall’Italia dei Valori che, sin dalla sua nascita, ha rifiutato ogni logica spartitoria  e non ha occupato alcuna poltrona nel Cda. L’unico modo per rilanciare il servizio pubblico è ripartire dalla sua autonomia, mettendo fuori i mercanti dal tempio”.

I dirigenti Finmeccanica seguano l’esempio Enav

novembre 23, 2011 in Comunicati Stampa, Economia, Politica

“Azzerare i vertici di Finmeccanica. Lo abbiamo sempre chiesto e sempre lo chiederemo. Saremo l’ossessione del malaffare, parola dell’Italia dei Valori: la lotta alla corruzione e la trasparenza nella gestione della cosa pubblica devono essere una priorità per questo governo e per questo Paese”. A dichiararlo il capogruppo dell’IdV in Senato, Felice Belisario, che aggiunge: “Ieri i dirigenti Enav hanno fatto un passo indietro, tardivo, ma indispensabile. Aspettiamo la stessa mossa da quelli di Finmeccanica, a cui lo stesso Monti ha già lanciato l’ultimatum, chiedendo ‘una rapida e responsabile soluzione’. In attesa che la magistratura faccia il suo lavoro, è impensabile, infatti, che i vertici di Finmeccanica, così come di tutte le controllate, inquinino davanti al mondo l’onorabilità di un settore così strategico per lo sviluppo del Paese. L’Italia – conclude Belisario – ha bisogno di rinascere e per farlo, oltre ad interventi strutturali per la ripresa economico-sociale, deve ritrovare nelle Istituzioni il simbolo della correttezza e del bene comune, tagliando i ponti con un passato che ha fatto degli affari loschi la sua consuetudine”.

OGGI SI FA FESTA, HANNO CHIUSO L’INCENERITORE CHE AVVELENA

ottobre 14, 2011 in Ambiente, Basilicata, Politica

Evviva. Ce l’abbiamo fatta. La Fenice la smetterà di avvelenare Melfi e dintorni. Oggi la Provincia ha revocato l’autorizzazione che aveva concesso qualche tempo fa.  I dati sulle emissioni erano da mettersi le mani nei capelli, con valori di veleni anche 300 o 400 volte la norma e, poi, c’è un’indagine dell’Autorità Giudiziaria. Sin dal gennaio scorso, quando emersero per la prima volta valori così allarmanti, ho chiesto che quell’inceneritore fosse chiuso immediatamente prima che potesse fare ulteriori danni. Io e pochi altri siamo stati soli, nell’indifferenza generale, a opporci. Continua a leggere →