Legge 40. Dopo bocciatura di Strasburgo, Parlamento la riscriva

agosto 28, 2012 in Referendum, Sanita’, Sociale

Fin dalla sua entrata in vigore, la legge 40 sulla procreazione assistita non solo ha creato danni e rischi per la salute dei nascituri, ma ha anche generato il fenomeno dei cosiddetti viaggi della speranza costringendo migliaia di coppie ad andare “in esilio” all’estero per cercare di realizzare un sogno impossibile in Italia. Rispondendo al caso specifico di una coppia romana, la Corte di Strasburgo per diritti dell’Uomo ha bocciato l’evidente incoerenza legislativa di una norma incostituzionale e accecata dall’ideologia. Rosetta e Walter sono portatori sani di fibrosi cistica e volevano ricorrere alla fecondazione assistita e alla diagnosi prenatale per evitare di trasmettere il gene ai figli.  Continua a leggere →

Da Alitalia contro l’allarme amianto vogliamo le prove, non le chiacchiere

maggio 18, 2012 in Ambiente, Comunicati Stampa, Lavoro

“Solo parole. Se fossero confermate dai fatti saremmo tutti contenti per la salute dei cittadini”. Così Felice Belisario, capogruppo dell’Italia dei Valori a Palazzo Madama, e la senatrice IdV Patrizia Bugnano, componente della commissione Infortuni sul Lavoro, commentano la smentita di Alitalia sulla presenza di amianto sugli aerei MD80. “Dopo che abbiamo lanciato ‘l’allarme amianto’ all’aeroporto di Fiumicino e sui velivoli MD80 utilizzati anche dalla compagnia di bandiera – aggiungono Belisario e Bugnano – oggi Alitalia interviene con una smentita e minaccia chi dice il contrario. Ma non porta prove a suo sostegno, solo dichiarazioni di facciata. La nostra non è una crociata contro la compagnia di bandiera, ma una battaglia per il diritto alla salute e all’ambiente, sancita da una legge che ha messo al bando l’amianto nel 1992. Per questo abbiamo presentato due esposti alla magistratura, affinché accerti le responsabilità penali e abbiamo chiesto al governo di fare chiarezza. Se Alitalia – concludono – ha elementi che noi non conosciamo, li renda noti e ci aiuti a fare luce su questa brutta vicenda nelle sedi opportune. In ogni caso vedremo come risponderà il governo alla nostra sacrosanta interrogazione. “

Il finanziamento pubblico ai partiti va abolito, non basta ridurlo

maggio 17, 2012 in Comunicati Stampa, Italia dei Valori, Politica

 

“Non basta ridurre il finanziamento pubblico ai partiti, l’attuale legge sui rimborsi va semplicemente abrogata. E poiché le parole contano poco, l’Italia dei Valori è già passata ai fatti consegnando lunedì scorso alla Camera la proposta di legge d’iniziativa popolare per l’abolizione del finanziamento pubblico ai partiti sottoscritta e firmata da 200mila italiani”. Lo afferma il capogruppo IdV al Senato, Felice Belisario, che aggiunge: “Ora vedremo in Parlamento chi davvero intende rispettare la volontà popolare e chi, invece, tra ostruzionismo, proposte al ribasso e continui rinvii, punta con qualche trucco a mantenere in piedi il sistema traballante della politica. I partiti devono ripartire da zero, con sobrietà e all’insegna della trasparenza. E siccome le chiacchiere non valgono a niente – conclude Belisario – l’Italia dei Valori girerà l’eventuale ultima rata per le elezioni politiche del 2008 al ministro Fornero, perché utilizzi quei soldi in favore di chi ne ha più diritto”.

 

Sabato a Melfi incontro i tre operai che la Fiat di Melfi non vuole far tornare al lavoro

marzo 1, 2012 in Economia, Lavoro, Politica

Sabato prossimo alle 16, davanti ai cancelli della Fiat di Melfi, incontrerò Giovanni Barozzino, Antonio Lamorte e Marco Pignatelli, i tre lavoratori della Fiat di Melfi licenziati e poi reintegrati dalla Corte di appello di Potenza, che l’azienda si ostina a tenere fuori dallo stabilimento. I tre lavoratori, due delegati della Fiom e uno iscritto allo stesso sindacato, non possono essere lasciati soli. Voglio che sentano la vicinanza anche delle istituzioni. Continua a leggere →

Sos Basilicata

febbraio 27, 2012 in Ambiente, Basilicata, Politica, Politica e Valori

Oggi l’Europa scrive l’ennesimo fallimento delle politiche emergenziali tipicamente italiane. Anni che hanno trascinato il Paese in una profonda crisi economica, sociale, culturale, ambientale e, prima di tutto, etica.  Non mi stupisce, allora, ma mi rammarica, la procedura d’infrazione che oggi la Commissione europea ha aperto nei confronti dell’Italia per almeno 102 discariche “non a norma”, ovvero non conformi alla direttiva Ue del 1999, di cui tre di rifiuti pericolosi. Abruzzo, Basilicata, Calabria, Friuli Venezia Giulia, Campania, Emilia Romagna, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna e Umbria, le Regioni interessate. Continua a leggere →

La legge di Stabilità smantella il Sistema sanitario nazionale

ottobre 26, 2011 in Comunicati Stampa, Italia dei Valori, Sanita’, Università e Cultura

“Una vera e propria mannaia sul Sistema sanitario nazionale”, così il presidente dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario, definisce, intervenendo in commissione Sanità, la legge di stabilità. “Una norma che taglia in modo indiscriminato i fondi alla ricerca e rende ancora più complicato l’accesso ai servizi sanitari per i cittadini.  In un Paese come il nostro, in cui la situazione delle strutture ospedaliere è drammatica, il governo pensa bene di ridurre anche gli investimenti in materia di edilizia e tecnologia, condannando l’Italia a rimanere ferma al palo, all’epoca del Medioevo. A chi si rivolgeranno i 13 milioni di cittadini che ogni anno vengono accolti dal Ssn e gli altri 30 che chiedono aiuto per cure urgenti? Si tratta – conclude Belisario – di una violazione del diritto alla salute. La legge di Stabilità sembra seguire un piano ben preciso: quello di smantellare il Sistema sanitario nazionale a vantaggio delle strutture private, con l’abbandono di fatto della sanità pubblica garantita a tutti i cittadini”.

Ma l’ora dell’alternativa?

ottobre 23, 2011 in Economia, Italia dei Valori, Lavoro, Politica, Sociale

Ogni giorno penso che questo governo abbia toccato il fondo e il giorno dopo mi ricredo perché vedo che al peggio non c’è mai fine. Mi preoccupa non solo l’incapacità ma anche l’arroganza con cui questo centrodestra sta facendo male al Paese . Oggi Berlusconi è stato a Bruxelles e, nonostante si sia presentato come leader di un Paese che per l’Unione Europea è un problema, ha avuto la faccia tosta di dire di non essere preoccupato perché “non è stato mai bocciato”. Questa è la statura istituzionale del nostro premier.
Continua a leggere →

Berlusconi di quale tranquillità parla? Forse la sua

ottobre 18, 2011 in Comunicati Stampa

“Se si trattasse di un uomo qualsiasi penserei: poverino, non si rende conto di quello che dice. Ma si tratta del presidente del Consiglio a cui è affidato il destino di un intero Paese”. A dichiararlo il capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario, che aggiunge: “Berlusconi non si può permettere di dire che la situazione è tranquilla, che è tutto sotto controllo per poi aggiungere che per il decreto sviluppo non ci sono i soldi. Di quale tranquillità parla? Della sua dopo essersi comprato l’ennesima fiducia. Questa è pazzia! C’è un’Italia indignata, che aspetta risposte, che non ha stipendio, pensione, lavoro, a cui è stato negato il diritto al futuro. Il governo non può ancora una volta concedersi il lusso di non presentare una politica economica seria, non può continuare nel balletto del totonomine per la carica di governatore della Banca d’Italia. Berlusconi – conclude Belisario – continua ad insultare gli italiani e non capisce che ogni giorno che passa da premier di un Paese che non merita, è un regalo che ha buttato al macero”.