LA CRISI ECONOMICA E L’INDIFFERENZA DEL GOVERNO: INDIGNAMOCI TUTTI!

ottobre 13, 2011 in Economia, Giustizia, Italia dei Valori, Lavoro, Politica, Sociale

Roma, via Nazionale. Sede della Banca d’Italia. Centinaia di persone manifestano fino a notte fonda, determinate a portare avanti ad oltranza la loro protesta. Li chiamano indignati, sono cittadini stanchi di pagare il prezzo della crisi ed essere penalizzati dalle speculazioni finanziarie. Hanno deciso di reagire, di farsi sentire da Palazzi troppo spesso sordi e distanti. Sono giovani, sono il nostro futuro. E vogliono cambiare il mondo, partendo dal nodo fondamentale dei rapporti tra le istituzioni e la società. Continua a leggere →

RUBY D’EGITTO: ANCHE IL SENATO SI COPRE DI RIDICOLO PER CANCELLARE I GUAI DI BERLUSCONI

settembre 14, 2011 in Giustizia, Politica

Ruby, in arte Rubacuori, è ufficialmente la nipote dell’ormai ex Presidente egiziano Mubarak: per fugare ogni dubbio, dopo la Camera anche il Senato oggi è stato chiamato a convalidare questa esotica ed improbabile parentela. Quindi, per il Parlamento, Berlusconi ha fatto pressioni alla Questura solo per chiedere il rilascio della parente stretta di un importante Capo di Stato, e non per evitare le scandalose rivelazioni di una minorenne e immigrata irregolare spesso ospite, dietro compenso, dei suoi squallidi baccanali. La verità è che in quella famigerata notte il premier ha voluto compiere un eroico gesto in difesa delle nostre relazioni internazionali, il suo più nobile atto di diplomazia politica che dimostra uno straordinario senso dello Stato. Continua a leggere →

L’ITALIA CHIEDA ALL’ONU UN INTERVENTO ECONOMICO E SOCIALE IN NORD AFRICA

giugno 3, 2011 in Senza categoria

La crisi del Nord Africa non può lasciarci indifferenti. L’Europa si è mossa con enorme ritardo dal punto di vista politico ed è ancora addirittura ferma nella ricerca di una soluzione alle enormi emergenze che la crisi in quei paesi stanno causando. Non solo. La risposta di alcuni stati europei è stata totalmente inadeguata perché si è concretizzata solo con atti di guerra nei confronti del regime di Gheddafi con danni alla popolazione civile. Continua a leggere →

IL CONTRATTO DI BERLUSCONI CON I TUNISINI

aprile 1, 2011 in Politica

Berlusconi in compagnia dell'ex dittatore tunisino Ben Ali

Facendo appello al suo bagaglio di imbonitore, abbiamo visto Berlusconi a Lampedusa arringare la folla con la tecnica di sempre: larghi sorrisi e grandi promesse. La televendita, si sa, funziona così ed ha il successo effimero della propaganda. Poi il flusso televisivo riprende il suo corso e nuove immagini prendono il posto di quelle vecchie, trascinando all’infinito il momento della verifica tra impegni presi e mantenuti. Eppure è proprio lo stesso strumento delle immagini tv che, beffardamente, può togliere il sorriso dal volto di Berlusconi e far crollare la sua politica di cartapesta. Ecco il video che ora il premier vorrebbe non aver mai girato. Continua a leggere →

UN’ALTRA IDEA DELLA POLITICA PER TORNARE PROTAGONISTI IN EUROPA

febbraio 21, 2011 in Elezioni europee 2009, Esteri

L’Italia ha sempre avuto un ruolo di spicco nel Vecchio Continente: basti pensare che l’istituzione della Cee è avvenuta a Roma, con la sigla del Trattato del 1957, e che Altiero Spinelli è considerato uno dei padri fondatori dell’Europa unita.

Lentamente, ma inesorabilmente, si è affermato però un progressivo isolamento dell’Italia rispetto al quadro comunitario: ritengo che esista una ragione ben precisa per la quale ciò è avvenuto e che vi sia anche una soluzione per tornare ad essere protagonisti in campo europeo.

Continua a leggere →

IMMIGRAZIONE: UN NODO DA SCIOGLIERE PER IL BENE DEL PAESE

febbraio 15, 2011 in Esteri, Politica, Sicurezza

Inutile usare giri di parole: il Governo non ha intenzione di affrontare la questione dell’immigrazione. È questo il problema. Gli sbarchi a Lampedusa ci hanno colti impreparati perché il centrodestra ha adottato una politica sbrigativa e superficiale, limitandosi a respingere e recludere le migliaia di persone che le dinamiche della globalizzazione portano a spostarsi nel nostro Paese. Questa strategia ottusa ci allontana sempre più dalle democrazie europee: una drammatica realtà che si è palesata quando la Commissione Ue ha dichiarato che Maroni ha respinto ogni offerta di aiuto per la gestione degli sbarchi. Così si mette a repentaglio la sicurezza territoriale, si ledono i diritti umani degli immigrati e si macchia indelebilmente l’immagine dell’Italia come nazione moderna e solidale. Non è questo il Paese che dobbiamo essere. Continua a leggere →

IL MEDIO ORIENTE ESPLODE E FRATTINI (INQUISITO) VA IN VACANZA

febbraio 1, 2011 in Esteri, Politica

La crisi esplosa in Egitto si aggiunge al conflitto tra Israele e Palestina, ma anche alle manifestazioni in Tunisia, Libano, Giordania, Yemen e Algeria: gli eventi degli ultimi giorni riportano l’attenzione sulla polveriera mediorentale, nella quale convivono popolazioni sempre più desiderose di conquiste di civiltà e regimi ancorati ad inamovibili tradizioni millenarie. Nel mezzo, ci sono in gioco interessi economici e politici, possibilità di influenza dei territori strategici, controllo delle forniture di risorse fondamentali; ma anche stabilità internazionale, scambi commerciali e culturali, definizione di posizioni comuni sul piano internazionale. Il Ministro degli Esteri italiano, Franco Frattini, forse ha subito troppo lo stress per essere stato indagato per abuso d’ufficio per la casa di Montecarlo e ha fatto come fa spesso in occasione di crisi internazionali: è andato in vacanza. Continua a leggere →