Interessi di bottega bloccano riforma elettorale

novembre 25, 2012 in Comunicati Stampa

“Senza una riforma elettorale in grado di superare il Porcellum e senza l’approvazione di norme severe per l’incandidabilità, il Paese subirà una ulteriore ferita”. Lo dichiara il Capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario. “Con i loro veti incrociati e gli accordicchi sottobanco, i partiti di maggioranza – aggiunge – hanno trascinato la riforma della legge elettorale nel pantano. Il rischio è di passare da una porcata all’altra, per consentire ai soliti manovratori di costruire un Governo a tavolino. Gli interessi di bottega bloccano la riforma: la casta vuole continuare a sedere abusivamente in Parlamento con un grande imbroglio istituzionale, nominando i soliti noti alle cronache giudiziarie e allontanando così la società civile dalla politica. Insieme al comitato referendario l’IdV ha raccolto 1 milione e 200 mila firme per ritorno al Mattarellum, l’unico sistema in grado di restituire centralità ai cittadini garantendo governabilità e alternanza, e si impegna a candidare solo esponenti di specchiata moralità sottoposti al preliminare vaglio della rete. L’Italia ha bisogno di tornare alla buona politica attraverso il rinnovamento delle regole democratiche, per questo – conclude Belisario – serve un fronte comune delle forze responsabili e progressiste contro i colpi di mano della tecnocrazia e della malapolitica ”.

Bisogna andare al voto subito per uscire da questo empasse

giugno 26, 2012 in Comunicati Stampa, Politica

“La confusione che regna nel mondo politico conferma quello che noi dell’Italia dei Valori diciamo da sempre: l’unica soluzione per uscire da questo empasse è il voto subito”. A dichiararlo il capogruppo dell’IdV in Senato, Felice Belisario, che aggiunge: “preferiamo arrivare alle elezioni incassando subito il dimezzamento dei parlamentari e una nuova legge elettorale. Ma l’aria che tira ci fa capire che non è così e che l’unico interesse di Monti e della maggioranza strampalata che lo sostiene è quello di assicurarsi un futuro e di salvare gli interessi delle corporazioni che rappresentano. Con l’alibi del ‘ce lo chiede l’Europa’, i superprofessori stanno distruggendo lo stato sociale e calpestando i diritti delle fasce più deboli. La fase dell’attendismo è ormai superata – conclude Belisario – ed è stucchevole, mentre il Paese va a fondo, assistere a teatrini politici di possibili alleanze senza contenuti e senza proposte concrete che non portano a niente. Serve subito un governo politico, scelto dai cittadini, che ridia dignità e fiducia al Paese, di fronte ad un’Europa tutt’altro che unita”.

Rosy Mauro si dimetta da vicepresidente del Senato, lo scandalo non può infangare le istituzioni

aprile 7, 2012 in Politica

I vertici leghisti assicurano che faranno pulizia e non vogliono che le Procure o la politica mettano il becco nei loro affari. Ma è in gioco la credibilità della politica italiana, mica quella della Padania che nessuno ha mai preso sul serio! La bufera che si è abbattuta sul Carroccio non può essere risolta nelle chiuse stanze di via Bellerio, dall’inchiesta emerge l’allegro sperpero di soldi pubblici concessi per esercitare un’essenziale funzione democratica, non per pagarsi diplomi e lauree. Beata ignoranza: Bossi assicura di non averne mai saputo niente, ma si è dimesso da segretario. Bene, faccia altrettanto anche Rosy Mauro e lasci la vicepresidenza del Senato, lo scandalo non può trascinare nel fango le istituzioni della Repubblica. La magistratura farà il suo corso, ma ragioni di opportunità impongono un passo indietro da parte di chi ricopre cariche così importanti ed è al centro di una vicenda gravissima, squallida e infamante. Continua a leggere →

Le ragioni del referendum siano la stella polare per la riforma della legge elettorale

gennaio 27, 2012 in Comunicati Stampa

“La riforma elettorale non può prescindere dalle ragioni dei referendum, abbiamo raccolto oltre un milione e 200 mila firme per cancellare il Porcellum e non accetteremo che venga riproposta una legge truffa, ancora una volta partitocratica e non democratica. Le ragioni espresse dai cittadini devono essere la stella polare per un confronto aperto in Parlamento tra tutte le forze politiche”. Lo dichiara il Presidente dei Senatori IdV, Felice Belisario. “Lo spirito del referendum è chiaro e va rispettato: gli italiani devono riappropriarsi del diritto di scegliere i propri rappresentanti e la coalizione di Governo. L’intesa, che i partiti della maggioranza Pd, Pdl e Terzo Polo stanno faticosamente cercando, non deve tradire la volontà popolare. Vigileremo affinché una nuova legge elettorale non sia l’ennesimo frutto avvelenato di un accordo sottobanco: è necessario ridare subito credibilità alle istituzioni, per questo – conclude Belisario – una riforma finalizzata ad introdurre un sistema trasparente e bipolare, con coalizioni e programmi certi, deve essere considerata prioritaria”.

Sulla legge elettorale rispettare referendum, la mozione non sia un trucco

gennaio 7, 2012 in Comunicati Stampa

“Nel dibattito sulla legge elettorale il grande assente sembra essere il referendum, quello per cui, nell’indifferenza quasi generale dei partiti hanno firmato un milione e 200 mila italiani. L’IdV si è impegnata in prima linea per promuovere questo strumento essenziale di democrazia e si opporrà ad ogni iniziativa tesa a boicottarlo, per questo attendiamo il pronunciamento della Corte costituzionale e guardiamo con sospetto all’improvviso interesse dei partiti per una riforma della legge elettorale che noi chiediamo da tempi non sospetti”. Lo dichiara il Presidente dei Senatori IdV, Felice Belisario, che aggiunge: “La proposta di una mozione parlamentare, che trova d’accordo Pd, Pdl e Udc, rischia di essere un trucco per aggirare la volontà popolare, che si è chiaramente espressa per l’abrogazione completa del Porcellum. Il sistema maggioritario, la possibilità di scegliere direttamente i candidati e la difesa del bipolarismo sono le linee guida dettate dai cittadini e il Parlamento non può fare a meno di tenere conto. Qualunque intervento che non rispetti questi principi – conclude Belisario – sarebbe uno scippo vergognoso“.

Una legge elettorale per “fotterci”

dicembre 18, 2011 in Italia dei Valori, Politica

Leggo sulla stampa, per così dire qualificata, che la nuova maggioranza PDL-PD con il supporto del fido Terzo Polo, sta puntando ad una nuova legge elettorale per rinsaldare il legame contro natura che nulla ha a che vedere con il sostegno al governo tecnico nato per superare l’emergenza economica. L’IdV  ha dato battaglia per cambiare la legge elettorale “porcata” di Calderoli, fatta solo per impedire al centrosinistra, vittorioso poi nel 2006, di governare. Continua a leggere →

Legge elettorale. Maggioranza paralizzata

ottobre 22, 2011 in Comunicati Stampa

“Non bastano un milione e duecento mila italiani a dire che di politici calati dall’alto non ne possono più? Non basta una valanga di firme per fare entrare nella testa del governo che i cittadini vogliono scegliere chi li rappresenta?” A dichiararlo il capogruppo dell’Italia dei Valori al Senato, Felice Belisario, che aggiunge “le aperture del centrodestra ad una riforma elettorale si stanno rivelando per quello che sono: un trabocchetto per evitare il referendum e per mantenere inalterato lo status quo, così come hanno provato a fare con il nucleare. Non si spiegherebbero diversamente le dichiarazioni di oggi contrarie all’introduzione delle preferenze. C’è chi, addirittura,  tocca il paradosso dicendo che un rapporto diretto tra cittadini ed eletti renderebbe schiavi gli eletti e darebbe spazio ai banditi e ai ricchi. Confondono, o fanno finta di confondere, il dovere di rappresentanza con il ricatto e il merito con la compravendita. Questo è quello che accade oggi con un Parlamento di inquisiti, condannati e affaristi scelti dall’alto, che possono agire nell’omertà e nell’oscurità. La legge elettorale non risolve la crisi istituzionale né i problemi del Paese, ma i cittadini – conclude Belisario – sono indignati, non ne possono più e con il referendum spazzeranno via ogni tentativo di paralisi ”.

Governo. Belisario: Elezioni subito o governo tecnico solo per legge elettorale

ottobre 10, 2011 in Comunicati Stampa

“L’Italia dei Valori ha le idee chiare: l’unica strada per uscire dalla crisi politica, economica, sociale ed etica in cui si trova il Paese è quella di andare subito al voto”. A dichiararlo il capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario, che aggiunge: “i giochetti di Palazzo che vediamo ovunque, a destra come a sinistra, e che servono solo ad occupare piccoli orticelli della politica interna, non ci interessano. La nostra ragione sociale è raccogliere e portare all’attenzione della politica le richieste che provengono dalla società civile, come la battaglia per la riduzione dei costi della politica e una feroce lotta all’evasione fiscale e alla corruzione. In questo momento è importante dare all’Italia un segnale chiaro e forte di interesse per i cittadini e per i loro problemi. I passaggi sono semplici: mandare a casa il caimano arroccato nel suo bunker ed indire elezioni subito. Se mai ci fosse modo e bisogno di ricorre ad un governo tecnico, l’Italia dei Valori – conclude Belisario – non si tira indietro e non pone paletti a chiunque voglia aderire. Ad una sola condizione: che duri un fiat, il tempo di riformare la legge elettorale, per ridare agli italiani la possibilità di scegliere chi siede in Parlamento. Non vogliamo trovarci di nuovo con un governo di nominati, inquisiti e truffatori”.