Una manina fa rispuntare le Province nella spending review. Alla faccia dei tagli!

luglio 27, 2012 in Comunicati Stampa, Economia, Italia dei Valori, Politica

“Con questo governo non c’è mai fine al peggio. Adesso nel provvedimento sulla spending review la manina dei relatori attenua il già debole taglio alle Province. Dire agli italiani che si tagliano le spese inutili e poi trovare un escamotage da mercanti per salvare poltrone di chi è già privilegiato, è un vero e proprio raggiro”. A dichiararlo il capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario, che aggiunge “noi dell’Italia dei Valori abbiamo presentato un emendamento per sopprimere le Province sotto il milione di abitanti, in attesa dell’abrogazione totale per via costituzionale. Al contrario, il governo vuole salvare le quelle con oltre 350.000 abitanti. Se già il testo era uno schiaffo ai sacrifici degli italiani ora lo è ancora di più. I relatori alla spending review,, infatti, hanno introdotto un nuovo emendamento che parla di generale ‘riordino’ e fa sparire la parola “soppressione”. Detto in parole povere, in base a puri interessi propagandistici, la maggioranza strampalata PdL-Pd-Udc, dà una sforbiciata qua e là alle Province, senza cambiare nulla. Tutto mentre esodati, pensionati, giovani, impiegati, piccole e medie imprese sono alla canna del gas. Alla faccia del taglio agli sprechi! Noi dell’Italia dei Valori – conclude Belisario – ci batteremo ancora affinché, attraverso il nostro emendamento, si intervenga su macchine burocratiche  inutili come le Province. Questi sono i veri tagli da fare, non quelli agli asili nido, ai trasporti, ai servizi sociali. Spero che il Pd  non presti il fianco a tali operazioni.”

Abbiamo sventato la riforma-boiata, no al baratto Pdl-Lega su presidenzialismo e Senato federale

luglio 3, 2012 in Comunicati Stampa

“Siamo risultati determinanti come sempre e abbiamo sventato una vera e propria boiata. Le riforme si devono fare in modo serio e non approssimativo, come sarebbe risultato dal baratto tra Pdl e Lega su semi-presidenzialismo e Senato federale. L’unica riforma che si può approvare è il dimezzamento dei parlamentari, il resto è solo un inutile e pericoloso papocchio”. Lo dice il presidente dei senatori Idv, Felice Belisario, dopo il voto della Commissione Affari costituzionali del Senato.

 

Il governo chiede sacrifici alla povera gente e fa il solletico ai privilegiati

maggio 6, 2012 in Economia, Italia dei Valori, Lavoro, Politica, Politica e Valori

Il gioco è sempre lo stesso ed è tipicamente italiano: i contribuenti pagano e le Regioni e lo Stato sprecano. Meccanismo inaccettabile e perverso in tempi normali, diabolico in tempi di crisi. Come può il governo chiedere sacrifici ai cittadini quando l’apparato della Pubblica amministrazione spende ben 700 milioni per 140mila consulenze esterne? Continua a leggere →

Grazie a un emendamento dell’Idv abbiamo frenato i privilegi delle pensioni d’oro

maggio 2, 2012 in Lavoro, Politica

Che bella vittoria! Un emendamento dell’Italia dei Valori, a mia prima firma, ha cancellato un comma vergognoso che introduceva con urgenza la tutela del trattamento pensionistico dei grand commis di Stato, le cosiddette pensioni d’oro. In pratica si tratta di una norma che manteneva dei privilegi insopportabili per i manager pubblici e che noi abbiamo chiesto di abrogare tout court. Continua a leggere →

Con la reintroduzione della tassa sulle disgrazie, i cittadini saranno cornuti e mazziati

marzo 27, 2012 in Comunicati Stampa

“E’ inaccettabile l’approvazione, da parte della Commissione Affari costituzionali, dell’emendamento presentato dalla strana maggioranza di Governo per reintrodurre la tassa sulle disgrazie. A causa di questa misura iniqua e vessatoria i cittadini colpiti da calamità naturali saranno cornuti e mazziati”. Lo dichiara il Presidente dei Senatori IdV, Felice Belisario. “Dopo l’intervento della Corte costituzionale – aggiunge – la Camera aveva abrogato questa norma, ma Governo e maggioranza hanno voluto confermare, con cinismo e arroganza, non solo l’indifferenza verso le sofferenze dei cittadini, ma anche l’assoluta mancanza di buon senso. È scandaloso pensare di tartassare con un nuovo aumento delle accise chi è vittima di eventi calamitosi, viene meno lo stesso principio per cui è lo Stato che deve farsi carico del dovere di solidarietà nei confronti dei territori colpiti. E’ indispensabile anzitutto potenziare le attività di prevenzione e messa in sicurezza, oltre ad intervenire sul sistema di protezione civile, di intesa con le Regioni, per stabilire l’entità delle risorse da destinare al Fondo di riserva per le spese impreviste. Il cosiddetto dl semplificazioni rischia solo di complicare la vita ai cittadini e il nostro sì non è scontato, ci opporremo duramente – conclude Belisario – alla volontà di tassare le disgrazie. A forza di restare arroccata nel Palazzo a stringere accordi per fare inciuci, la maggioranza Pd-Pd-Udc, come il Governo che sostiene, è ormai distante anni luce dal Paese reale”.

Bene l’Ici alla Chiesa, ora pero’ tocca all’asta per le frequenze tv: Monti abbia coraggio

febbraio 24, 2012 in Economia, Politica

L’emendamento del presidente del Consiglio al decreto sulle liberalizzazioni, che revoca l’esenzione dell’Ici sugli immobili commerciali della Chiesa, non può che essere considerato un fatto positivo. Certo, è giusto studiare bene l’emendamento ma, se non ci saranno trucchi e se non sarà poi modificato – mi arrivano voci di parecchi mal di pancia di esponenti del Pdl -, possiamo ascrivere questo emendamento nell’elenco delle poche buone notizie di questi giorni. Continua a leggere →

L’Ici per la Chiesa una doverosa svolta di equita’

febbraio 16, 2012 in Senza categoria

L’Ici sugli immobili della Chiesa usati per attività commerciali è rimasto per anni un assurdo tabu’. Sia chiaro, non penso assolutamente che sia il caso di presentare il conto alle strutture utilizzate a scopo esclusivo di culto, ma ritengo altresì che non ci sia alcun motivo per cui cliniche, scuole, alberghi ecclesiastici debbano essere esentasse per il solo fatto di ospitare una piccola cappella. Bisogna dare a Cesare quello che è di Cesare e a Dio quello che è di Dio. E’ una questione di buonsenso, tanto più rilevante in un momento così difficile, in cui si chiedono sacrifici durissimi a lavoratori, famiglie, pensionati. Continua a leggere →

Il no al nostro emendamento per i fondi alle tv locali è una mannaia sul pluralismo

febbraio 16, 2012 in Comunicati Stampa

“Non bastava aver confermato lo scandalo delle frequenze tv con il beauty contest, si vuole anche strozzare il mercato costringendo le emittenti locali a chiudere i battenti. La X Commissione ha voluto ancora una volta favorire l’impero televisivo Mediaset a danno delle piccole realtà”. Lo dichiarano Felice Belisario, Presidente dei Senatori IdV, e Patrizia Bugnano, Capogruppo in Commissione Attività Produttive a Palazzo Madama. “L’IdV ha proposto di riportare dal 2014 i contribuiti annui alle tv locali a 270 milioni di euro, così come previsto per legge, eliminando subito i tagli che sono stati fatti. La dichiarazione di inammissibilità del nostro emendamento è un colpo di mannaia sul pluralismo, lo sviluppo economico e l’occupazione. Gli oligopoli nel settore televisivo impediscono l’apertura del mercato e il decreto liberalizzazioni non sta facendo altro che blindare e rafforzare le posizioni consolidate. Quest’ennesima decisione illiberale – concludono Belisario e Bugnano – peserà come un macigno sul Governo e la sua maggioranza politica”.