Sui tagli alla spesa pubblica i Ministri fanno orecchie da mercante. Se poi il relatore del Def è Marco Milanese…

aprile 22, 2012 in Economia, Politica

Quando c’è da imporre sacrifici ai cittadini, il Governo parla con una voce sola, se invece si tratta di tagliare la spesa pubblica i Ministri fanno orecchie da mercante. Lo stesso Passera ammette che ci sono delle resistenze, ciò significa che il Ministro Giarda sta lavorando alla spending review con una forbice spuntata. Le manifestazioni di corporativismo dei tecnici sconfessano le rosee previsioni del Documento di economia e finanza, così il pareggio di bilancio resterà una chimera e serviranno altre tasse sulle fasce sociali più deboli. Inutile fare carte false, i conti pubblici non tornano: il ragionier Monti, che sta scardinando lo Stato sociale e vessando i cittadini, applichi questo stesso rigore contro gli sprechi della politica e delle pubbliche amministrazioni. Altrimenti altro che la “task force” chiesta dal Ministro Giarda, a richiamare l’Esecutivo sui bilanci fuori controllo ci penserà la Corte dei Conti. Almeno, per guadagnare un minimo di credibilità, andrebbe ritirata la nomina a relatore del Def di Marco Milanese, l’ex consigliere dell’allora Ministro Tremonti, già scampato ad una richiesta di arresto e accusato di corruzione e finanziamento illecito ai partiti. Continua a leggere →

Sull’immigrazione l’Italia promuova azione internazionale congiunta

giugno 3, 2011 in Comunicati Stampa, Italia dei Valori, Sociale

“Tutto il mondo deve provare tristezza e rabbia di fronte all’ennesima tragedia del mare”. A dichiararlo il presidente dell’Italia dei Valori del Senato Felice Belisario. “Non si può più rimanere a guardare mentre 150 persone scappano da sofferenza, fame e povertà e, anziché trovare una nuova vita, trovano la morte. L’Italia si faccia promotrice di una grande azione internazionale congiunta, che coinvolga le Nazioni Unite, per ridare al nostro Paese prestigio e dignità, dopo le politiche razziali suggerite della Lega e un ministro degli Esteri fantasma, ma soprattutto per intervenire con politiche economiche e sociali a livello locale e strumenti di accoglienza a livello internazionale. Gli sforzi persi in inutili guerre possono essere destinati a questo scopo. Gli italiani – conclude Belisario – hanno sempre dimostrato di sapere essere solidali e accoglienti”.

UN’ALTRA IDEA DELLA POLITICA PER TORNARE PROTAGONISTI IN EUROPA

febbraio 21, 2011 in Elezioni europee 2009, Esteri

L’Italia ha sempre avuto un ruolo di spicco nel Vecchio Continente: basti pensare che l’istituzione della Cee è avvenuta a Roma, con la sigla del Trattato del 1957, e che Altiero Spinelli è considerato uno dei padri fondatori dell’Europa unita.

Lentamente, ma inesorabilmente, si è affermato però un progressivo isolamento dell’Italia rispetto al quadro comunitario: ritengo che esista una ragione ben precisa per la quale ciò è avvenuto e che vi sia anche una soluzione per tornare ad essere protagonisti in campo europeo.

Continua a leggere →

LA LIBIA BRUCIA, IL GOVERNO ITALIANO TACE. BERLUSCONI NON VUOLE DISTURBARE GHEDDAFI

febbraio 20, 2011 in Esteri, Politica

Mentre la Libia brucia, il governo italiano tace. Berlusconi non vuole disturbare l’amico dittatore Gheddafi, ci mancherebbe altro! Il Presidente del Consiglio si dice ‘preoccupato per quello che sta succedendo’, ma non è chiaro se lo è più per i suoi affari, per il futuro incerto del leader libico o per il massacro di centinaia manifestanti a Bengasi. Comunque sia, nemmeno una parola di condanna sulla violentissima repressione ordinata dal Colonnello, solo qualche misera parola di circostanza avvolta in un agghiacciante silenzio. Continua a leggere →

BENVENUTI TRA NOI

febbraio 6, 2011 in Elezioni, Italia dei Valori, Politica

Il nostro Paese è governato da una banda di lanzichenecchi che non solo fa strame delle nostre istituzioni, ma sta provando, con il compiacente servilismo di buona parte della comunicazione televisiva, a sbriciolare anche il buon senso degli italiani. Continuano a dirci che l’opposizione dura dell’Italia dei Valori a Berlusconi e ai suoi compari è sterile e senza sbocchi. Poiché ce lo dicono da quando è cominciata la legislatura tutti i cosiddetti soloni della politica e della cosiddetta stampa indipendente, ho cercato di capire se, dove e quando abbiamo sbagliato. Continua a leggere →