L’Italia precipita nella classifica sulla corruzione, Governo colpevole

dicembre 5, 2012 in Comunicati Stampa

“Il rapporto annuale di Transparency International sulla corruzione è un segnale di allarme rosso. L’Italia sta precipitando in fondo alla classifica mondiale, raggiungendo livelli indegni di un Paese civile. L’IdV è l’unico partito che si è impegnato a tutto campo per estirpare questo cancro del tessuto economico e sociale, scontrandosi con l’indifferenza o la connivenza della politica: con l’approvazione di provvedimenti inutili e dannosi, il Governo Monti si è reso colpevole di aver aggravato la crisi non solo economica, ma anche etica e legalitaria del Paese”. Lo dichiara il Capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario, in merito al rapporto 2012 della ong Transparency International. “La corruzione – aggiunge – ci costa almeno 60 miliardi di euro ogni anno, una cifra spaventosa che pesa come un macigno sulla mondo produttivo, sui nuovi investimenti, sul debito pubblico e sulla sfiducia dei cittadini nelle istituzioni. L’IdV ha proposto di introdurre fattispecie di reato più incisive, tempi di prescrizione congrui e inasprimento delle sanzioni, oltre al ripristino del falso in bilancio e all’approvazione di norme ferree sulla incandidabilità. Invece il cosiddetto ddl anticorruzione è stato un regalo con i fiocchi ai disonesti, che ha indebolito enormemente la lotta al malaffare. E’ a causa di una classe dirigente al servizio dei poteri forti che l’Italia è crollata al 72esimo posto, addirittura peggio del Ghana. Il diffondersi della corruttela è una patologia che impedisce al Paese di crescere, la legalità e la dimensione etica devono tornare ad essere il motore dello sviluppo e della democrazia: è necessario – conclude Belisario – superare al più presto le disastrose esperienze di Monti e Berlusconi, per questo l’IdV è impegnata a costruire una proposta di Governo alternativa”.

Stato laico e cattolicesimo, ne parlo domani a Pescara

marzo 2, 2012 in Politica

Domani parteciperò a Pescara a un convegno organizzato dall’Associazione “Articolo 3-liberi e uguali” su un tema che, all’apparenza, potrebbe sembrare tutto teorico e che, invece, ha notevoli implicazioni reali per chi, come me, ha deciso di dedicare alla politica una parte importante della propria vita e del proprio tempo. Il tema è, quindi, quello del ruolo dei cattolici nella vita pubblica che, come sa chi mi segue, mi coinvolge direttamente. Sapete che non è la prima volta che intervengo a convegni di questo genere, che il tema dei cattolici in politica mi appassiona perché mi consente, anche ascoltando quello che hanno da dire gli altri, di delineare un percorso che non sia in contraddizione tra la doverosa laicità dello stato e, per quanto mi riguarda, l’altrettanto doveroso impegno da cattolico. Continua a leggere →

Al gruppo Idv i lobbisti neanche si avvicinano

febbraio 24, 2012 in Comunicati Stampa, Politica

“I lobbisti in Senato non dovrebbero proprio entrare. Le porte del Gruppo IdV sono aperte a tutti i cittadini che vogliono esporre i loro problemi, ma i poteri forti sanno che da noi non potranno avere alcun sostegno. Va inoltre precisato che i parlamentari  non dovrebbero  prestare il fianco a quanti si avvicinano per esercitare pressioni e dettare ai partiti gli emendamenti. Purtroppo,  in questi giorni ho visto più riunioni fuori dalla commissione che dentro. Inciuci, scambi di favore, accordi sotto banco a cui partecipano soggetti di ogni tipo sono diventati intollerabili. La  questione non è solo etica, ma anche politica, perché il Senato non può essere scambiato per un mercato”. Lo dichiara il presidente del Gruppo Italia dei Valori al Senato, Felice Belisario

 

 

Subito lotta alla corruzione e all’evasione fiscale

dicembre 27, 2011 in Comunicati Stampa, Economia, Sociale

“L’IdV ha contrastato questa manovra iniqua sin dall’inizio, chiedendo al governo di partire dalle leggi del buon esempio. Come si può chiedere alla povera gente di pagare ancora, quando si salvano caste, privilegiati ed evasori? E’ una questione di etica ed di economia ed oggi tutti, Corte dei Conti compresa, ci danno ragione”. A dichiararlo il capogruppo dell’Italia dei Valori al Senato, Felice Belisario, che aggiunge: “ in cima alla lista della nostra contromanovra c’erano infatti, lotta alla corruzione e all’ evasione fiscale. Occorre trasparenza negli appalti pubblici, affinché non si creino quei tunnel tentacolari dove si vanno ad infilare gli affari sporchi e un disegno di legge anticorruzione serio, non come quello blando che esiste e che comunque è parcheggiato in Parlamento da mesi. E poi bisogna far pagare sul serio, e non con percentuali da solletico, evasori e capitali scudati. Mi auguravo che un governo davvero tecnico – conclude Belisario – non interessato a leggi ad personam, segnasse la differenza con il berlusconismo. Così non è stato. Confido in un cambio di passo già domani al Consiglio dei ministri, altrimenti, e lo dico per il bene del Paese, meglio il voto subito”.

Lotta alla corruzione, la battaglia inizi da Finmeccanica

novembre 22, 2011 in Economia, Giustizia, Italia dei Valori, Politica

Tangenti, mazzette, appalti truccati, fondi neri, immancabili faccendieri, manager pubblici e politici corrotti. C’è tutto il peggio del repertorio nello scandalo che sta travolgendo Enav e Finmeccanica, un classico del malaffare e della corruzione che in Italia non tramonta mai. C’è un filo conduttore che lega la prima alla seconda Repubblica, da Tangentopoli ai giorni d’oggi, un filo che deve essere assolutamente spezzato se si vuole dare un futuro serio al Paese. Deve farlo il governo Monti, un governo tecnico che chiede consenso in Parlamento sui singoli provvedimenti. Continua a leggere →

Il monito della Cei è il programma dell’IdV

novembre 22, 2011 in Comunicati Stampa, Italia dei Valori, Politica

“Il monito della Cei coincide con il programma elettorale dell’IdV: legalità e nuova etica pubblica devono essere i punti cardine per il rilancio del Paese”. Lo dichiara il presidente del Gruppo Italia dei Valori al Senato, Felice Belisario, che aggiunge: “In questa fase di transizione bisogna guardare ai contenuti e non alle solite dichiarazioni di facciata volte a gettare solo fumo negli occhi degli italiani.  Purtroppo, come risulta anche dagli ultimi atti giudiziari, ci sono ancora partiti che continuano a predicare bene e a razzolare malissimo. I sacrifici che i cittadini oggi sono chiamati ad affrontare hanno un senso solo se coniugati con prospettive  credibili e affidabili da parte della politica, nel rispetto delle regole, respingendo malaffare e intimidazioni di ogni tipo. Noi – conclude Belisario – siamo sempre in prima linea per difendere la giustizia, la Costituzione, l’uguaglianza ed i diritti dei cittadini”.

Governo. Belisario: Elezioni subito o governo tecnico solo per legge elettorale

ottobre 10, 2011 in Comunicati Stampa

“L’Italia dei Valori ha le idee chiare: l’unica strada per uscire dalla crisi politica, economica, sociale ed etica in cui si trova il Paese è quella di andare subito al voto”. A dichiararlo il capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario, che aggiunge: “i giochetti di Palazzo che vediamo ovunque, a destra come a sinistra, e che servono solo ad occupare piccoli orticelli della politica interna, non ci interessano. La nostra ragione sociale è raccogliere e portare all’attenzione della politica le richieste che provengono dalla società civile, come la battaglia per la riduzione dei costi della politica e una feroce lotta all’evasione fiscale e alla corruzione. In questo momento è importante dare all’Italia un segnale chiaro e forte di interesse per i cittadini e per i loro problemi. I passaggi sono semplici: mandare a casa il caimano arroccato nel suo bunker ed indire elezioni subito. Se mai ci fosse modo e bisogno di ricorre ad un governo tecnico, l’Italia dei Valori – conclude Belisario – non si tira indietro e non pone paletti a chiunque voglia aderire. Ad una sola condizione: che duri un fiat, il tempo di riformare la legge elettorale, per ridare agli italiani la possibilità di scegliere chi siede in Parlamento. Non vogliamo trovarci di nuovo con un governo di nominati, inquisiti e truffatori”.

Belisario a Bagnasco: Moralità politica, principio trasversale

agosto 10, 2011 in Comunicati Stampa

“Etica, moralità e buon esempio sono valori che devono guidare l’azione di ogni uomo politico, cattolico e non”. A dichiararlo il capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario, secondo cui “i politici sono chiamati a rappresentare i cittadini e, per questo motivo, devono avere come stella polare il bene comune e provvedere a leggi che tutelino tutti, a partire soprattutto dai più deboli. Ma allo stesso tempo la classe politica deve essere al di sopra di ogni sospetto. Per questo motivo l’Italia dei Valori ripete come un mantra che in Parlamento non possono sedere politici indagati o inquisiti, che ci deve essere trasparenza negli incarichi pubblici e che chi ha il privilegio di governare il Paese deve essere il primo a fare dei sacrifici in tempi di crisi e non trincerarsi dietro gli squallidi benefici di una casta. Questi sono principi – conclude Belisario – che condividiamo e che dovrebbero contagiare in modo trasversale tutta la politica, senza distinzioni”.