Lotta senza quartiere all’evasione fiscale

febbraio 20, 2013 in Politica

In Italia l’evasione fiscale ammonta almeno al 18% del Pil, un enorme sommerso che sottrae risorse dalle casse dello Stato ed è allo stesso tempo la principale causa di una tassazione elevata ed un freno alla crescita dell’economia. In questi ultimi giorni di campagna elettorale gli annunci di fantasia sull’argomento, come al solito, non mancano. C’è chi vuole restituire i soldi dell’Imu e chi promette di abbassare la pressione fiscale, ma sono solo chiacchiere se tutti non pagheremo le tasse  in ragione della capacità contributiva di ognuno con criteri di progressività, come recita l’articolo articolo 53 della nostra Costituzione. Continua a leggere →

L’incorreggibile Berluscondoni

febbraio 4, 2013 in Economia, Politica

Ieri il rimborso dell’Imu, oggi il condono tombale, domani magari l’eterna giovinezza. Ormai Silvio Berlusconi ha liberato la fantasia, straripa come un fiume di promesse in piena, dilaga con la peggiore propaganda elettorale alzando ogni volta l’offerta al mercato dei voti. L’Imu non basta? Ecco allora un classico intramontabile del suo centrodestra, il condono, giusto per rincuorare e incoraggiare furbi ed evasori, per tranquillizzarli dopo la promessa di accordo con la Svizzera. Il solito Berluscondoni, che non si smentisce mai… Continua a leggere →

Privatizzare sì, svendere no

luglio 15, 2012 in Economia, Politica

In un’intervista al Corriere della Sera, il ministro Grilli ha svelato oggi come il governo intende abbattere l’impressionante debito pubblico italiano. Il piano è originalissimo: vendere beni pubblici per 15-20 miliardi all’anno. Così originale che il presidente Monti lo ripropone ogni volta che può: l’aveva fatto a marzo, davanti agli investitori asiatici, si è ripetuto un mese fa, a Berlino, dove ha parlato di “atti concreti”. Ora è stata la volta di Grilli, neoministro dell’Economia. Insomma, annunci tanti ma fatti zero. Come spesso, troppo spesso purtroppo, negli 8 mesi del governo tecnico. Continua a leggere →

I veri poveri e i ricchi evasori

marzo 30, 2012 in Economia, Politica

Stando a quanto risulta dall’elaborazione delle ultime dichiarazioni dei redditi Irpef, il reddito medio degli italiani è pari a 19.250 euro all’anno. Di più: un italiano su due (il 49%) dichiara un reddito complessivo lordo annuo che non supera i 15.000 euro, uno se tre non arriva addirittura nemmeno ai 10.000 euro e solo l’1% dei contribuenti dichiara redditi superiori ai 100mila euro. Insomma, si può ben dire che l’Italia è un Paese povero, ma limitarsi a questo significherebbe raccontare solo una parte della verità. Continua a leggere →

Ben vengano tanti blitz antievasione

gennaio 30, 2012 in Economia

I blitz di guardia di Finanza e dell’agenzia delle entrate sono l’inizio di una intensa attività per stanare gli evasori. I dati che sono emersi fanno immaginare, se si estendesse la rete di controlli in tutta Italia, a un’evasione fiscale che va ben oltre ai 120 miliardi annui che sono comunemente indicati dagli istituti di indagine e confermati anche dalla Corte dei Conti. Continua a leggere →

La Chiesa faccia la sua parte. Peccato se non si passa dalle parole ai fatti

gennaio 24, 2012 in Comunicati Stampa, Economia

“In un Paese in piena recessione è fondamentale che tutti facciano la loro parte. Per questo l’apertura del cardinale Angelo Bagnasco sulla questione dei privilegi fiscali goduti dagli immobili commerciali di proprietà della Chiesa Cattolica è un fatto oggettivo che apre la strada a un confronto aperto, senza alcun preconcetto. Però poi bisogna passare ai fatti, sarebbe un vero peccato se la disponibilità restasse solo teorica”. Lo dichiara il Capogruppo IdV al Senato, Felice Belisario, che aggiunge: “E’ necessaria una modifica normativa che riservi le esenzioni Imu esclusivamente agli immobili destinati ad attività benefiche, escludendo quelle commerciali, senza ricorrere a cavilli o scappatoie. Si tratta di una revisione della legislazione fiscale italiana che deve essere fatta senza se e senza ma, accanto ad una lotta senza quartiere all’evasione fiscale e ad un impegno a 360 gradi per il recupero del sommerso: le risorse sottratte alle casse dello Stato – conclude Belisario – sono il cancro della nostra economia”.

La lotta all’evasione: una priorità, non solo a Cortina…

gennaio 6, 2012 in Economia, Politica, Politica e Valori

Nel paese dei furbi e degli evasori fiscali, se il furbo e l’evasore viene anche solo disturbato, tanto più in vacanza, non solo protesta ma s’indigna, parla di persecuzione e grida alla lesa maestà. Insomma, finché si fa finta di fare la lotta all’evasione, come è successo con Berlusconi al governo, tutto bene, ma quando il Fisco si mette a fare un po’ sul serio, dando la caccia ai superevasori, quelli che girano in Porsche o in Ferrari ma risultano ufficialmente nullatenenti,  ecco scoppiare la ‘rivolta’.

Così sul blitz operato a fine anno dall’Agenzia delle Entrate a Cortina, quello che ha ‘miracolosamente’ fatto impennare vendite e incassi di gioiellieri, ristoratori e albergatori, si sono scatenati insieme il vittimismo, lo sdegno e la rabbia dei poveri-ricchi in settimana bianca, dei commercianti ampezzani, del sindaco, dei furbi scoperti in flagranza e, ovviamente, della destra berlusconiana e leghista, da sempre vicina a chi, come disse Berlusconi, si sente moralmente autorizzato ad evadere.

E allora eccoli tutti uniti nel comune disprezzo per quella che Cicchitto ha subito definito “una operazione politica e mediatica di carattere straordinario e propagandistico”. Parole a cui si sono aggiunte quelle, sugli stessi toni, di Crosetto, Santanchè, Paniz, Capezzone, Galan e altri, a conferma di come la pensano davvero Pdl e Lega quando si tratta di tasse e di evasione fiscale.

Continua a leggere →

Il Pd vuole escluderci. Difendono i poteri forti

dicembre 30, 2011 in Comunicati Stampa, Politica

“Capiamo che all’interno del Pd, specialmente per chi ha l’abitudine ad agire nell’ombra, magari con qualche pizzino al presidente del Consiglio, l’azione sempre alla luce del sole dell’Italia dei Valori possa dare fastidio”. Lo ha detto il presidente dei senatori dell’Italia dei Valori, Felice Belisario. “La missione politica che l’IdV ha davanti a se’ – aggiunge – è ancora lunga e va ben oltre l’antiberlusconismo. Il nostro Paese ha bisogno di cambiamenti radicali per superare logiche spartitorie e lobbistiche, vanno debellate corruzione ed evasione fiscale, le caste devono perdere i privilegi di oggi, la legge deve essere davvero uguale per tutti, le fasce sociali più deboli devono essere maggiormente tutelate. La Costituzione deve, in sintesi, tornare a essere il punto di riferimento di tutta la classe politica italiana. Di Pietro ha dimostrato di essere un ottimo ministro e un politico rigoroso e responsabile anche quando è stato chiamato a incarichi di governo e l’Italia dei Valori, anche nelle amministrazioni locali, è sempre stata un alleato leale.
Chi spinge verso un legame con il Terzo Polo fa scelte di convenienza e di potere e non è per nulla interessato a risolvere la crisi economica né a riaffermare con forza diritti civili e sociali, in una posizione di appiattimento masochistico e non dialettico con i centristi. Oppure, ma non voglio pensarlo, la paventata esclusione dell’Italia dei Valori dalle prossima alleanza sottende una difesa dei privilegi della casta e dei poteri forti, un’idea – conclude Belisario – dura a morire anche in alcuni segmenti del Pd”.