Sì all’arresto di Lusi, ma il Pdl se ne è pilatescamente lavato le mani

giugno 20, 2012 in Politica

Il Senato ha detto si’ alla richiesta di arresto del senatore Lusi, l’ex tesorirere della Margherita accusato di appropriazione indebita e di associazione a delinquere per aver sottratto 23 milioni di euro dalle casse del partito. I voti favorevoli sono stati 155, tra cui quelli dell’Italia dei Valori, tredici i contrari e un astenuto. Il Pdl non ha partecipato al voto. Continua a leggere →

Il finanziamento pubblico ai partiti va abolito, non basta ridurlo

maggio 17, 2012 in Comunicati Stampa, Italia dei Valori, Politica

 

“Non basta ridurre il finanziamento pubblico ai partiti, l’attuale legge sui rimborsi va semplicemente abrogata. E poiché le parole contano poco, l’Italia dei Valori è già passata ai fatti consegnando lunedì scorso alla Camera la proposta di legge d’iniziativa popolare per l’abolizione del finanziamento pubblico ai partiti sottoscritta e firmata da 200mila italiani”. Lo afferma il capogruppo IdV al Senato, Felice Belisario, che aggiunge: “Ora vedremo in Parlamento chi davvero intende rispettare la volontà popolare e chi, invece, tra ostruzionismo, proposte al ribasso e continui rinvii, punta con qualche trucco a mantenere in piedi il sistema traballante della politica. I partiti devono ripartire da zero, con sobrietà e all’insegna della trasparenza. E siccome le chiacchiere non valgono a niente – conclude Belisario – l’Italia dei Valori girerà l’eventuale ultima rata per le elezioni politiche del 2008 al ministro Fornero, perché utilizzi quei soldi in favore di chi ne ha più diritto”.

 

Da domani raccolta di firme contro il finanziamento pubblico ai partiti: togliamo il grasso dalla politica

aprile 20, 2012 in Politica, Referendum

Per l’Italia dei Valori i meccanismi di finanziamento ai partiti, le regole per il buon funzionamento della politica e gli stessi rapporti tra i diversi organi istituzionali non sono elementi di dibattito nuovi né tanto meno incidentali. Da tempo abbiamo presentato le nostre proposte per un sistema più snello, trasparente ed efficiente ma, come al solito, la casta ha il vizio di chiudere la stalla dopo che i buoi sono già scappati. Meglio tardi che mai, si direbbe. Invece, gli interventi proposti dalla triumvirato ABC in materia di riforma dei partiti rischiano di essere non soltanto tardivi, ma anche inutili e dannosi. Per questo, domani parte la nostra iniziativa “Giù le mani dal sacco”, una campagna di raccolta firme che, dopo i referendum dello scorso anno, restituisce la parola ai cittadini per costringere i partiti a dare un taglio agli sprechi e alle ruberie.  Continua a leggere →

Il senatore De Gregorio si dimetta, basta inquisiti in Parlamento

aprile 17, 2012 in Comunicati Stampa

“Sergio De Gregorio si è reso protagonista di un’allarmante vicenda che gli è costata la richiesta di arresti domiciliari con gravissime e inquietanti accuse. Poi ci si lamenta dell’antipolitica! Su chi si occupa della cosa pubblica non può esserci neppure l’ombra di un sospetto. Il senatore del Pdl deve assumersi le proprie responsabilità, lasci subito la Presidenza della Delegazione italiana presso l’Assemblea Nato e pensi a anche a dimettersi da parlamentare per chiarire da privato cittadino la sua posizione”. Lo dichiara il Presidente dei Senatori IdV, Felice Belisario, che aggiunge: “I reati di associazione a delinquere, corruzione, bancarotta fraudolenta, truffa e frode fiscale che emergono a vario titolo nell’inchiesta della Procura di Napoli sul finanziamento al quotidiano l’Avanti! rendono incompatibile il senatore De Gregorio con gli incarichi che ricopre. Questo ennesimo scandalo non può infangare la dignità e la credibilità delle istituzioni. Di fronte ad una tale mole di atti giudiziari, accuse e testimonianze, sarebbe indecoroso trincerarsi dietro l’immunità. Il Parlamento – conclude Belisario – non può continuare ad essere affollato da inquisiti”.

Il ddl sui partiti firmato ABC è solo fumo negli occhi, serve una riforma seria o l’unica via è il referendum

aprile 12, 2012 in Politica

Il ddl di riforma dei partiti targato ABC serve solo a gettare fumo negli occhi dei cittadini e tenersi stretto l’arrosto dei rimborsi elettorali. Se questa strana maggioranza non sa proporre null’altro che un accordo al ribasso, l’unica via è quella di lasciar decidere agli italiani. Abbiamo già presentato in Cassazione sia un referendum che una proposta di legge popolare per tagliare la testa al toro. Continua a leggere →

Per i partiti una vera cura dimagrante. No a pasticcio all’italiana

aprile 12, 2012 in Comunicati Stampa, Italia dei Valori, Politica

“Rinunciare subito ai 100 milioni dell’ultima rata del finanziamento pubblico, ridurre al minimo i rimborsi elettorali, pagandoli a consuntivo dopo le elezioni, prevedere la piena tracciabilità dei finanziamenti privati e con un tetto massimo e, soprattutto, attuare l’articolo 49 della Costituzione e dando ai partiti una soggettività giuridica con statuti che assicurino anche una democrazia interna effettiva. Questa è la strada da percorrere per una vera cura dimagrante per i partiti, altrimenti tra sei mesi saremo punto e a capo”  A dichiararlo a TgCom24, questa mattina, il capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario, che aggiunge: “dobbiamo evitare che siano solo i miliardari, le lobbies o le grosse società a condizionare la politica. Ma questo non significa che fiumi di denaro pubblico debbano andare ai partiti senza nemmeno i controlli necessari. Oggi finalmente i tre signori “A-B-C” hanno deciso che i rimborsi vanno certificati. Ben arrivati ultimi! Noi dell’IdV lo abbiamo sostenuto in tempi non sospetti. Non serve, però, un’Authority ad hoc, che altro non è che il classico pasticcio all’italiana. Esiste – conclude Belisario – già un organo di controllo contabile sui soldi pubblici, la Corte dei Conti. Non capiamo proprio la necessità di affrontare nuovi costi, soprattutto in tempi di crisi, per la creazione di un’altra struttura”.