Con spending review il governo continua a difendere i forti

luglio 7, 2012 in Comunicati Stampa, Economia, Politica

“Se l’Italia intera, che non appartiene alla categoria ‘privilegiati’, si mobilita contro il decreto di revisione della spesa pubblica, un motivo ci sarà. Non credo che siano tutti impazziti”. A dichiararlo il capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario, che aggiunge: “la realtà è che questo governo continua a perseverare nel massacro, operato dal suo insediamento, contro le fasce deboli e le classi medie. Dietro la parolina magica ‘spending review’ si nascondono, infatti, trappoloni giganteschi per la sanità, gli enti locali, il pubblico impiego. Per non parlare del finto taglio delle Province, a cui viene data solo una piccola e irrisoria sforbiciata. Eppure i capitoli dove tagliare e le spese da razionalizzare ci sono, eccome. Dai costi della politica agli enti inutili, dagli appalti nella P.A. alle auto blu, dalle spese militari ai privilegi della casta. Ma questo governo si conferma per quello che è: il governo dei poteri forti che,per superare la crisi,rende i poveri miseri e le classi medie povere. I ricchi?  Sempre più ricchi. L’Italia dei Valori – conclude Belisario – si opporrà in tutte le sedi a quest’ennesima mannaia sociale, appoggiando i sindacati nella loro mobilitazione. E’ il momento, però, che forze politiche che sostengono Monti ma che si dicono ‘preoccupate’ per i cittadini, passino dalla parole ai fatti. Non si può professare equità e continuare in Parlamento a votare provvedimenti ‘ammazza-Italia’, per il ‘bene dell’Italia’!”.

Liberalizzazioni deboli. Urgono cambiamenti in Parlamento

febbraio 11, 2012 in Economia, Italia dei Valori, Politica

Si tratta di un decreto debole, che in parte riflette l’atteggiamento che il governo Monti sta avendo da quando è stato chiamato a risollevare il Paese dalla crisi: deciso con i deboli e timido con i forti.

Parlo del decreto liberalizzazioni, che va assolutamente corretto in Parlamento affinché davvero diventi un’opportunità per l’Italia e gli italiani. Aprire il mercato alla concorrenza significa favorire lo sviluppo e la crescita. Ma non è quello che abbiamo letto nel decreto scritto dal governo. Continua a leggere →

LA CRISI ECONOMICA E L’INDIFFERENZA DEL GOVERNO: INDIGNAMOCI TUTTI!

ottobre 13, 2011 in Economia, Giustizia, Italia dei Valori, Lavoro, Politica, Sociale

Roma, via Nazionale. Sede della Banca d’Italia. Centinaia di persone manifestano fino a notte fonda, determinate a portare avanti ad oltranza la loro protesta. Li chiamano indignati, sono cittadini stanchi di pagare il prezzo della crisi ed essere penalizzati dalle speculazioni finanziarie. Hanno deciso di reagire, di farsi sentire da Palazzi troppo spesso sordi e distanti. Sono giovani, sono il nostro futuro. E vogliono cambiare il mondo, partendo dal nodo fondamentale dei rapporti tra le istituzioni e la società. Continua a leggere →