Carceri, dopo tre anni di fallimento Ionta avrebbe il dovere di dimettersi

ottobre 12, 2011 in Comunicati Stampa, Giustizia

“Dopo tre anni di politica penitenziaria totalmente fallimentare, in cui la situazione nelle carceri italiane è diventata ogni giorno più indegna, il capo del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria avrebbe il dovere di dimettersi”. Lo ha detto il presidente dei senatori dell’Italia dei Valori, Felice Belisario, rivolto al capo del Dap, Franco Ionta, nel corso dell’audizione alla Commissione straordinaria per la tutela e la promozione dei Diritti Umani a Palazzo Madama. “Nella colpevole indifferenza del governo – ha aggiunto – in Italia le carceri sono diventate ormai una bomba ad orologeria, con problemi di sovraffollamento e condizioni drammatiche di vita e di lavoro per i detenuti e per la polizia penitenziaria. Una vergogna che l’Italia dei Valori denuncia da tempo, un’emergenza che andrebbe affrontata con misure serie e immediate. Invece oggi Ionta è venuto a dirci anche meno di quello che ha detto in Aula qualche giorno fa il Guardasigilli Nitto Palma, che pure si è insidiato in via Arenula solo da pochi mesi. Ognuno deve assumersi le proprie responsabilità: il Parlamento modificando leggi inadeguate e incivili, come la Bossi-Fini sull’immigrazione e la Fini-Giovanardi sulle droghe, aggiornando i codici ed insistendo per la realizzazione di nuove carceri, Ionta ammettendo di non essere all’altezza dell’incarico che ricopre e passando la mano ad altri, sperando che siano più capaci di lui”.

Berlusconi vuole gli ispettori ad personam, interrogazione Pdl gravissima ingerenza di un potere dello Stato verso un altro

ottobre 6, 2011 in Comunicati Stampa, Giustizia, Politica

“Berlusconi vuole ancora una volta gli ispettori ad personam per bloccare i magistrati che indagano su di lui. Con l’interrogazione di Cicchitto e Gasparri al ministro Nitto Palma siamo a una nuova puntata dell’inaccettabile pretesa del premier di fermare a ogni costo il lavoro delle procure con un atto di gravissima ingerenza di un potere dello Stato nei confronti di un altro”. Lo afferma il capogruppo dell’Italia dei Valori al Senato, Felice Belisario, che aggiunge: “Quali ispettori vuole mandare il Pdl a Milano e Napoli, magari Arcibaldo Miller? Oppure quelli della P3 e della P4? La verità è che Berlusconi vuole solo alzare cortine di fumo per distogliere l’attenzione dell’opinione pubblica dalle porcherie che ha combinato, per nascondere agli italiani la verità sulle vicende giudiziarie in cui è coinvolto. Il trucco è vecchio – conclude Belisario – evidentemente il Pdl non sa proprio più cosa inventarsi”.

Nitto Palma clone di Alfano

settembre 8, 2011 in Comunicati Stampa, Giustizia, Politica

“Le affermazioni di Nitto Palma sono sbalorditive, il Ministro della Giustizia abdica al suo ruolo e per attaccare l’opposizione attacca in maniera gravissima la magistratura”. Lo afferma il capogruppo dell’Italia dei Valori al Senato, Felice Belisario, che aggiunge: “Invece di pensare allo stato disastroso in cui, per colpa del suo governo, si trova la Giustizia italiana, il Guardasigilli si lascia andare a gravi esternazioni su fantomatiche spallate giudiziarie. Purtroppo – conclude – Nitto Palma è il perfetto clone di Alfano”.