Mentre il premier del Giappone si taglia lo stipendio, Berlusconi aumenta le poltrone

maggio 10, 2011 in Comunicati Stampa, Esteri, Politica

“Colpisce la differenza sostanziale tra il primo ministro giapponese e il nostro primo ministro: mentre Naoto Kan rinuncia al suo stipendio, Berlusconi  nonostante il perdurare della crisi, aumenta la squadra di governo con un’infornata di sottosegretari, solo per saldare il ‘debito’ che aveva contratto prima della fiducia di dicembre”. Lo dichiara il presidente del Gruppo Italia dei Valori al Senato, Felice Belisario.

“Berlusconi passerà alla storia come il presidente del consiglio delle promesse mancate. L’emergenza rifiuti a Napoli e Provincia non è mai finita e oggi i rifiuti sono sempre lì, insieme all’esercito e alle  telecamere del Tg1 occupate a riprendere il ‘prodigio’ di San Silvio. Anche  l’Aquila è sempre lì, ma è ormai ridotta a città fantasma. La verità è che il Paese è lontanissimo dal tornare alla normalità perché a Berlusconi non interessa trovare soluzioni adeguate, stabili e certe per risolvere i problemi reali, a lui importa solo fare campagna elettorale anche a costo di farla sulla pelle dei cittadini. Lo Stato tornerà a fare lo Stato – conclude Belisario – solo quando al governo ci sarà un presidente del consiglio serio e non un buffone”.

CRISI IN LIBIA? E IO PAGO…

marzo 29, 2011 in Ambiente, Economia, Politica

Non solo la riforma federalista della Lega ha portato in dote agli italiani un bel pacchetto di nuove tasse e aumento dei costi dei servizi; non solo, in base alla legge di Archimede, la pressione fiscale riceve una spinta verso l’alto uguale, per intensità, alla cialtroneria del Governo; non solo il debito pubblico, l’evasione e la corruzione aumentano per ogni giorno di permanenza del premier a Palazzo Chigi. Anche le bollette per le forniture di elettricità e gas, premiando la politica energetica del centrodestra, subiranno rincari pari, rispettivamente, al 4 e al 2%. Il Governo ha detto che non metterà le mani in tasca ai cittadini: ha direttamente preso in consegna il nostro portafoglio, così preleva i quattrini senza la solita destrezza.

Continua a leggere →

NON SIAMO AD UN BALLO IN MASCHERA, LA RAI BATTA UN COLPO

marzo 22, 2011 in Ambiente, Esteri, Giustizia, Informazione, Politica, Referendum

Ieri è ripreso il processo Mills che vede Berlusconi imputato per corruzione in atti giudiziari. Lo dico a chi guarda il Tg1, visto che Minzolini, il direttore più spendaccione del West, ha pensato bene di nascondere la notizia.

Eppure non sono mancate le manifestazioni di sincero affetto al nostro premier. Infatti uno dei partecipanti avrebbe confessato di aver ricevuto in cambio dei soldi e un bel panino, mentre i giornalisti presenti giurano di aver riconosciuto alcuni figuranti Mediaset tra le persone che si sono recate in Tribunale al grido di ‘Meno male che Silvio c’è’ (anzi no, Silvio non c’era: legittimo impedimento).

Evidentemente, “chi si piglia s’assomiglia”: ricordate gli extracomunitari che tifavano per  Scilipoti senza nemmeno conoscerlo? Continua a leggere →

UNO SCHIAFFO POLITICO E MORALE AI KAMIKAZE DEL CENTRO-DESTRA

marzo 20, 2011 in Ambiente, Italia dei Valori, Politica, Referendum

Sul ritorno al nucleare, al centro-destra serve un manrovescio dagli italiani: Pdl e Lega, insieme a Udc e Fli, non hanno ancora capito cosa vogliono i cittadini. Ma ci penserà il referendum a scuoterli dal loro ottuso atteggiamento, perché di fronte alla tragedia del Giappone i nuclearisti dovrebbero aprire la bocca solo per chiedere scusa al Paese. Il terremoto e lo tsunami hanno causato più di 21.000 tra morti e dispersi, centinaia di migliaia di sfollati, tonnellate di generi alimentari contaminati, tracce di radiazioni nell’acqua piovana e nelle polveri, l’intero polo nucleare di Fukushima inutilizzabile, danni per miliardi di euro ed uno squarcio perenne nella coscienza di un’intera nazione: queste le conseguenze prodotte in soli 9 giorni dal disastro in Giappone. Il Governo e i suoi ex alleati hanno bisogno di uno schiaffo politico perché, di fronte ad una tale tragedia, hanno ancora il coraggio di parlare a favore del nucleare. E c’è chi fa di peggio. Continua a leggere →

UNA VENTATA DI PRIMAVERA

marzo 19, 2011 in Italia dei Valori, Referendum

Un'immagine della manifestazione di oggi a Piazza Navona

Oggi inizia una grande mobilitazione per dire sì all’abrogazione delle leggi sulla costruzione di centrali nucleari, sul legittimo impedimento e sulla privatizzazione dell’acqua: un percorso in grado di riportare i cittadini al centro dell’azione politica, che un Governo sempre più arroccato nella sua torre d’avorio sta riducendo a poche leggi inique approvate contro l’interesse degli italiani. A Piazza Navona si è respirata un’aria sana, fresca e carica di passione. Sono state le migliaia di persone che hanno partecipare all’apertura della nostra campagna referendaria a portare, con il loro entusiasmo, una ventata di primavera. Continua a leggere →

L’UNICO NUCLEARE SICURO E’ QUELLO CHE NON C’E’

marzo 12, 2011 in Ambiente, Italia dei Valori, Politica, Referendum

A chi dice che il nucleare è sicuro, che le tecnologie del terzo millennio azzerano i rischi, rispondo di andarsi a leggere le drammatiche notizie che arrivano dal Giappone, dove, tragedia nella tragedia, ora c’è anche l’incubo per l’esplosione verificatasi nella centrale di Fukushima. Continua a leggere →