Le battaglie dimenticate

aprile 2, 2013 in Italia dei Valori, Politica

Mi pare sia tornato il momento di riprendere il nostro dialogo.

Finite le elezioni senza vincitori e, quindi, senza vinti, conclusasi nel peggiore dei modi l’esperienza di Rivoluzione Civile, sparita dal circuito mediatico (e politico?) l’IdV, cerchiamo di capire insieme cosa abbiamo davanti. Continua a leggere →

Subito al voto

febbraio 27, 2013 in Politica

Un giorno in più di riflessione sull’esito elettorale mi era necessario per orientarmi nel labirinto in cui è andato a ficcarsi il nostro Paese con il voto di domenica e lunedì. Partiamo dal dato che secondo me meglio di tutti riflette la disaffezione degli italiani verso la politica: il 25% degli aventi diritto non ha votato, il 5% in più rispetto al già preoccupante dato di cinque anni fa, addirittura l’8 in più del 2006. A questo dato va aggiunto il numero enorme di schede bianche e nulle che  sfiora i 3 milioni. Continua a leggere →

Il confronto tv su misura e la tv negata

febbraio 18, 2013 in Politica

In questa brutta campagna elettorale, arida di contenuti ma straripante di propaganda, populismo e bugie, si sente parlare più di confronto tv che di proposte concrete per rimettere in piedi un Paese in ginocchio. Ma il paradosso è che ognuno vuole il confronto ‘a modo suo’, pretende cioè di decidere con chi confrontarsi e con chi no, senza nemmeno considerare che un confronto vero è solo quello aperto a tutti i candidati. Continua a leggere →

Rinnoviamoci per raccogliere le nuove sfide

settembre 28, 2012 in Italia dei Valori, Politica

Siamo a pochi mesi dalla fine della legislatura e, di fatto, tra un paio di mesi si aprirà ufficialmente una  campagna elettorale di fatto già  iniziata. In questi quattro anni e mezzo sono cambiate talmente tante cose che sembra passata un’era geologica. Il Pdl vinceva le elezioni con quasi il 40 per cento dei voti e oggi è sotto il 20, il Pd le perdeva col 33 e adesso stenta ad arrivare al 25. Grillo era solo un fenomeno del web e oggi veleggia in doppia cifra. E anche l’Idv entrava in Parlamento col 4,4 per cento dei consensi e quasi li raddoppiava appena l’anno dopo, alle Europee del 2009.  Oltre 160 parlamentari hanno cambiato casacca (e serve con urgenza una riforma dei regolamenti per limitare il fenomeno), sono nati partiti nuovi, siamo in piena crisi economica e sono diminuiti Pil e occupazione. Insomma: è cambiato tutto ma tanto deve ancora cambiare. 

Continua a leggere →

No all’inciuciarellum, subito cambio passo

agosto 3, 2012 in Comunicati Stampa, Politica, Senza categoria

“L’IdV, che sta all’opposizione del Governo, chiede di cambiare passo. I conti vanno tenuti in ordine e Monti non ci riesce, nonostante manovre lacrime e sangue lo spread continua a salire. E’ evidente, che a questo punto serve un centrosinistra discontinuo con Berlusconi e con questo liberismo esasperato che sta massacrando lo Stato sociale. Il resto sono solo chiacchiere senza importanza”. Lo ha detto Felice Belisario, capogruppo dell’Italia dei Valori a Palazzo Madama, intervenendo a Radio Città Futura.

“Noi abbiamo deciso con un congresso la linea politica, che è di centrosinistra e abbiamo eletto un presidente, Antonio Di Pietro. Il nostro programma non è mai cambiato e tra di noi non ci sono divisioni, ci possono essere delle sfumature diverse, ma la linea politica la elaboriamo unitariamente. Il Pd invece cerca di scordare questi otto mesi nei quali ha approvato qualsiasi provvedimento del governo rinunciando a difendere i diritti delle fasce più deboli. Mi chiedo, e lo chiedo anche al leader di Sel, il centrosinistra può guardare all’Udc senza risultare strabico? Il discrimine è sempre il programma”.

“Infine, per quanto riguarda il M5S noi guardiamo al movimento popolare che riesce a raccogliere consensi, ma a Grillo non ci lega nulla visto che vuole andare a elezioni in splendida solitudine. Rispettiamo le sue scelte e non lo temiamo, anzi. Piuttosto, temiamo chi cerca di fare una legge elettorale truffa, che sia un ‘inciuciarellum’ volto a far fuori le forze politiche scomode. Con Grillo – conclude Belisario – abbiamo alcuni punti in comune: via i condannati dal parlamento, limite delle legislature, no ai termovalorizzatori, no al finanziamento dei partiti,  ma da qui a dire che ci sono lavori in corso in comune ce ne corre”.

La legge elettorale detta le regole della democrazia

luglio 9, 2012 in Elezioni, Italia dei Valori, Politica

Nella lettera che il Presidente della Repubblica ha inviato oggi ai presidenti di Camera e Senato, per sollecitare il Parlamento a varare una nuova legge elettorale, ci sono due richieste che ho particolarmente apprezzato: trovare al più presto una soluzione il più possibile condivisa e spostare il dibattito dalle segrete stanze e dagli accordicchi privati alla sede preposta, il Parlamento. Continua a leggere →

Legge elettorale. Schifani passi dalle parole ai fatti

settembre 14, 2011 in Comunicati Stampa

“Prendiamo atto della volontà del presidente del Senato di accelerare la discussione della proposta di legge di iniziativa popolare presentata da Beppe Grillo”, lo affermano il presidente dell’Italia dei Valori, Antonio Di Pietro, e il caporgruppo in Senato Felice Belisario. “E’ evidente che dopo le parole si deve passare ai fatti – aggiungono – perché il senso di sfiducia dei cittadini nei confronti della politica è via via crescente. Urge una risposta per dimostrare che nessuno è arroccato nel Palazzo e che il Parlamento è attento a tutto quello che di positivo viene dalla società italiana. Adesso tocca alla commissione Affari Costituzionali fare il suo mestiere e, in mancanza, bisognerà passare direttamente all’Aula e lì – concludono Di Pietro e Belisario – ci sarà il confronto delle posizioni tra chi difende i privilegi e chi, invece, vuol cambiare il sistema”.