Dal vertice di ieri l’ennesimo annuncio sullo sviluppo, ma i soldi per salvare le banche spagnole li hanno stanziati subito

giugno 23, 2012 in Comunicati Stampa, Esteri

“Il vertice di ieri tra Italia, Germania, Francia e Spagna ha lasciato un retrogusto amaro perché è servito solo a risolvere i problemi finanziari e delle banche, ieri quelle spagnole”. Lo ha detto il presidente dei senatori dell’Italia dei Valori, Felice Belisario. “Sullo sviluppo, invece, abbiamo assistito al solito annuncio e tutto è stato rinviato a un nuovo vertice a fine mese,nonostante il rullo di tamburi e lo squillar di trombe dei commentatori di regime nostrani. Diamo atto solo al presidente francese Hollande, almeno, di essere riuscito a imporre la discussione sulla crescita e a strappare qualche sì sulla tobin tax sulla quale l’Italia (vecchia proposta dell’IdV), invece di aderire entusiasticamente, si è addirittura riservata di pronunciarsi. Di quest’Europa dei banchieri e della finanza, lontana dalle istanze dei cittadini, francamente cominciamo a essere stufi. Un’inversione di rotta è ormai indispensabile ma serve dar peso e sostegno alle istanze di Hollande, troppo isolato al momento dai neoliberisti degli altri paesi, Italia compresa”.

In Francia vince Hollande, in Grecia vince… la Merkel

giugno 18, 2012 in Esteri

Le elezioni di ieri in Francia e Germania erano fondamentali per il futuro dell’Europa. I risultati sono stati assai diversi tra loro, così come molto diversa era la situazione dei due Paesi. 
Partiamo dalle buone notizie. In Francia il neopresidente Hollande ha ottenuto la maggioranza assoluta e potrà portare avanti, senza problemi, il suo avanzatissimo programma sociale ed economico che, ne sono certo, rappresenterà un’inversione di tendenza importante per l’economia transalpina. Continua a leggere →

Una provocazione: e se non pagassimo il debito?

maggio 18, 2012 in Economia, Esteri

Parliamoci chiaro, l’Europa che stiamo vivendo non è quella che immaginavamo. Non è l’Europa che volevano Ernesto Rossi e Spinelli, tanto per fare qualche nome di europeisti ante litteram. Non è l’Europa che si voleva quando è nato l’euro.

Immaginavamo un’Europa dei popoli, dei diritti condivisi, dell’abbattimento delle barriere, fisiche e linguistiche, del libero scambio e della crescita solidale. Ci siamo ritrovati un’Europa nelle mani dei banchieri, dell’alta finanza, dei poteri forti, a trazione quasi esclusivamente tedesca. Continua a leggere →

Con Hollande ora un vento nuovo anche in Italia

maggio 7, 2012 in Comunicati Stampa

“Vento nuovo in Europa. Con la vittoria di Hollande certamente avanza l’idea di una Ue che non vuole più dipendere dalla finanza speculativa, che pensa alla crescita per una ripresa di leadership di tutto il vecchio continente, non solo di quell’asse franco-tedesco, ormai tramontato, che ha portato rigore nei conti e disperazione sociale. Il cambio di passo in Europa non può essere ignorato  né dal governo Monti, a cui chiediamo equità e crescita, né dal centrosinistra italiano, che deve dimostrare coerenza e coesione nell’interesse dei cittadini”. Lo dichiara il Capogruppo IdV al Senato, Felice Belisario.