Proviamo a cambiare?

aprile 20, 2013 in Politica

Ha ragione Marco Travaglio: chi continua a cercare un accordo con Berlusconi o è c……e o è un suo complice. Ineleggibilità, conflitto di interessi permanente, procedimenti giudiziari di tutti i tipi, passato indecifrabile, sono le sue principali caratteristiche negative che avrebbero dovuto sconsigliare qualsiasi forma di inciucio. Continua a leggere →

Stallo alla messicana

agosto 29, 2012 in Elezioni, Politica, Referendum

Come volevasi dimostrare, la tanto attesa riunione sulla legge elettorale si è conclusa con un solenne nulla di fatto. I partiti della stramba maggioranza hanno ammesso di aver preso in giro il Paese tutta l’estate recitando la parte dei grandi riformatori. Il Comitato ristretto, quello che in dieci giorni avrebbe dovuto produrre un testo base per superare il Porcellum, si è trasformato in un covo dove i due principali partiti hanno preparato il piano per un furto di democrazia. E’ emersa chiaramente la volontà della casta di restare avvinghiata alle poltrone, alle sedie e perfino agli sgabelli piuttosto che sottoporsi al giudizio degli elettori con un sistema elettorale trasparente. Restano solo da definire i dettagli, ma ai partiti dell’inciucio non interessa altro che difendere i rispettivi interessi di bottega a danno del Paese. Come in uno stallo alla messicana, Pd e Pdl si tengono sotto tiro a vicenda: solo che con i loro veti incrociati hanno preso in ostaggio la democrazia. Continua a leggere →

Leoluca Orlando sindaco contro i Gattopardi, per una nuova primavera di Palermo

marzo 24, 2012 in Politica

La candidatura di Leoluca Orlando sta facendo saltare i giochi di palazzo in Sicilia. Gli stessi partiti che hanno sonnecchiato all’ombra di Lombardo ora si scagliano contro il portavoce dell’Italia dei Valori perché temono una nuova primavera. Ma il successo di Orlando sarà la vittoria dei cittadini e la sconfitta di quei Gattopardi che hanno messo in ginocchio la città di Palermo negli ultimi anni. Le primarie restano uno strumento fondamentale, ma quando se ne fa un uso distorto, come è avvenuto a Palermo, servono solo a creare confusione e alleanze anomale. L’IdV si è sempre impegnata per difendere e rilanciare l’unità del centrosinistra, invece in troppi attaccano Orlando per tentare di far dimenticare ai cittadini i loro anni a braccetto di Lombardo e la sua gestione di stampo “cuffariano”. E’ inaccettabile perdere l’ennesima occasione e non ridare speranza a Palermo, Leoluca saprà farsi interprete delle istanze di cambiamento della società civile per risollevare la città dal disastro che è economico, sociale, culturale ma soprattutto morale. E’ necessario archiviare del tutto la devastante esperienza Cammarata, per questo bisogna presentare ai cittadini un modello amministrativo forte, autorevole e affidabile come quello di Orlando, non il solito teatro dei pupi e dei pupari. Continua a leggere →

Le riforme si fanno in Parlamento, non con riunioni carbonare

marzo 12, 2012 in Comunicati Stampa

“Le riforme si fanno in Parlamento, non convocando improbabili e improprie cabine di regia, né con la mediazione, forse interessata, di importanti pezzi delle istituzioni. Non accetteremo che si ripeta quanto si è verificato, fatte salve persone e competenze, con la nomina del Garante della concorrenza o di qualche sottosegretario di Stato”. Lo dichiara il Presidente del Gruppo IdV al Senato, Felice Belisario, che aggiunge: “Quanto poi alle improvvide dichiarazioni del presidente del Senato sulla riforma della Rai, voglio ricordargli che da capogruppo di Forza Italia ha fatto approvare in men che non si dica il lodo che porta il suo nome per salvare il suo dante causa e, da seconda carica dello Stato, con una corsia preferenziale ha fatto passare in pochi giorni e sempre per la stessa poco nobile causa il lodo Alfano, anche questo travolto inesorabilmente dalla Consulta. Schifani pensi piuttosto a mettere in agenda la riforma della legge Gasparri per una nuova governance della Rai, senza farsi promotore di riunioni carbonare alla faccia del Parlamento per prove tecniche di inciucio e di favori a Berlusconi. Altro che riforme, questo governo – conclude Belisario – viene mantenuto in piedi con voti di fiducia per consentire ai partiti spartizioni e accordi sottobanco”.

Basta conventicole da sagrestia, sulle liberalizzazioni torni centrale la X Commissione

febbraio 23, 2012 in Comunicati Stampa

“Denuncio con forza le manovre sospette che stanno avvenendo in Commissione Attività produttive in merito al decreto delle cosiddette liberalizzazioni. Il continuo stop and go dei lavori e le conventicole da sagrestia, al di fuori della Commissione, in cui si consumano intese, accordi, inciuci e scambi non fanno parte, soprattutto per un provvedimento di tale rilievo, della dignità del Senato della Repubblica”. Lo ha dichiarato, intervenendo in Aula, il Presidente dei Senatori IdV, Felice Belisario. “E’ evidente – ha aggiunto – che si tratta di un provvedimento complesso al quale tutti vogliamo dare un contributo per migliorarlo, pur se in base alle differenti valutazioni. Tuttavia è inaccettabile quanto sta avvenendo, chiedo che venga restituita centralità alla Commissione affinché si arrivi, nella sede opportuna, alla definizione dell’articolato che approderà in Aula. È indispensabile un confronto aperto sulle diverse proposte, il Presidente Schifani si faccia garante del rispetto delle procedure formali e sostanziali. Qualcuno – ha concluso Belisario – pensa addirittura di contingentare i tempi di discussione in X Commissione: questo sarebbe davvero insopportabile”.

 

Le riforme si discutono in Parlamento, senza inciuci preliminari

febbraio 19, 2012 in Comunicati Stampa, Politica

“Il Parlamento è il luogo naturale per le riforme ed è lì che va avviata la discussione, senza inciuci preliminari. Esattamente il contrario di quello che è avvenuto nella discussione su modifiche costituzionali e legge elettorale dove i tre capi dei partiti che sostengono il governo, il famoso ABC (Alfano, Bersani e Casini), hanno già deciso tutto e ora usano le camere solo per una ratifica formale”. Lo ha detto il presidente dei senatori dell’Italia dei Valori, Felice Belisario. “L’IdV si è sempre rifiutata di discutere al di fuori delle sedi istituzionali e ha già presentato le proprie proposte a Senato e Camera: Dimezzamento dei parlamentari, mantenimento del bipolarismo e scelta di coalizioni e premier prima delle elezioni e non dopo. Chi ne vuole parlare con noi – conclude Belisario – sa dove trovarci: in commissione e in Aula, non altrove”.

Non buttiamo il bimbo con l’acqua sporca

febbraio 2, 2012 in Informazione, Italia dei Valori, Politica, Politica e Valori

Un paio di giorni fa, come ho scritto qui, Il Fatto Quotidiano ha parlato di Politica e Valori. E’ stato un passaggio importante, perché sono convinto che anche in politica la “coda lunga” dei blog possa trarre giovamento dall’incontro con il mainstream dell’informazione online: l’iniziativa di Politica e Valori per funzionare ha bisogno di farsi conoscere. Tutti coloro che hanno contribuito con le loro idee, i loro voti ed i loro commenti meritano che questo impegno venga premiato dalla più larga partecipazione possibile. Continua a leggere →