IL CONDONO, L’ULTIMA ARMA DEI BANDITI DELLA POLITICA IN VISTA DELLE ELEZIONI

ottobre 11, 2011 in Economia, Politica

Il condono è l’ultima arma dei banditi della politica, che vedono avvicinarsi la data delle elezioni e svendono la dignità delle istituzioni per un pugno di voti. Altro che edilizio o fiscale, questo è un meschino condono elettorale voluto da chi non ha più carte da giocare. Il condono è una misura ignobile e dannosa, tanto sul piano dell’etica che su quello dei conti pubblici: gli studi più autorevoli dimostrano che costa più di quello che rende ed è dannoso per le casse dello Stato, perché ci guadagnano solo i truffatori, quelli che non rispettano le regole, i furbastri che non aspettano altro. La banda dei disonesti al Governo dovrebbe sapere che, anche solo ipotizzandolo, il condono incentiva l’evasione e l’abusivismo, vere e proprie piaghe che bisognerebbe debellare per risanare la nostra economia e promuovere la giustizia sociale. Lo stesso Tremonti ebbe a dire che “in Sudamerica il condono si fa dopo il golpe, in Italia prima delle elezioni”. Questo è il Governo dell’illegalità e delle operazioni a perdere, sotto tutti i punti di vista, capace solo di fare eterne campagne elettorali e mai di amministrare nell’interesse del Paese. L’indignazione dei cittadini sta montando ogni giorno di più, se dovessero varare questo ennesimo scempio Berlusconi e i suoi alleati si preparino ad una sollevazione popolare. Continua a leggere →