CHI E’ CRIMINALE, CHI VUOLE SALVARE IL PAESE O CHI LO HA AFFOSSATO?

settembre 2, 2011 in Economia, Politica

Ci eravamo piacevolmente abituati alla ritirata strategica di Silvio Berlusconi, a non vederlo più saltellare ogni giorno in tv da un canale all’altro per mascherare, dietro bugie e false promesse, il totale fallimento del suo governo. La figuraccia a puntate sulla manovra gli aveva opportunamente  suggerito di non farsi vedere troppo, almeno per un po’. Ieri, però, il Cavaliere è tornato a dare il peggio di sé, accusando l’opposizione di essere anti-italiana e criminale. Perché? Perché stiamo opportunamente e responsabilmente provando a stoppare una manovra iniqua, debole, recessiva, che una maggioranza in totale stato confusionale ha scritto, stracciato e riscritto innumerevoli volte e che ancora adesso è assolutamente poco credibile. Continua a leggere →

Come possiamo contribuire a cambiare la manovra se al governo litigano di continuo?

agosto 16, 2011 in Comunicati Stampa, Economia, Politica

“Come può essere possibile dare un contributo a migliorare la manovra se nella maggioranza e nel governo non sono d’accordo su nulla?”. Se lo chiede il presidente dei senatori dell’Italia dei Valori, Felice Belisario. “Le ultime esternazioni di Bossi contro Brunetta ne sono l’esempio. Ormai non passa giorno che un ministro non ne insulti un altro. Purtroppo in questo momento il nostro Paese avrebbe bisogno di ben altri esempi e di ben altra serietà. Non ci sono alternative: bisogna andare a votare il più presto possibile. Nel frattempo,però, presentiamo proposte unitarie delle opposizioni per modificare la manovra e cerchiamo di superare questa fase critica, sia dal punto di vista finanziario che politico, con un provvedimento che salvaguardi le categorie che nel corso di questa crisi hanno già pagato dazio ma che, purtroppo, vengono tartassate ancora perché considerate un bacino elettorale che non vota a destra”.

BRUNETTA, IL MINISTRO AGLI INSULTI

luglio 28, 2011 in Politica

Renato Brunetta, Ministro agli Insulti. L’incarico gli dovrebbe essere conferito honoris causa, Brunetta se l’è abbondantemente conquistato sul campo offendendo chiunque osi contestarlo pubblicamente, chinque si permetta di fargli domande scomode. L’aveva già fatto in passato, si è ripetuto lunedì scorso al festival della cultura digitale ‘Medioera’ di Viterbo: è salito sul palco, qualcuno l’ha fischiato e allora via con l’insulto. “Poveretti, disperati, disgraziati, cretini”, non si è fatto mancare nulla il Ministro. Del resto per uno convinto che avrebbe potuto vincere il premio Nobel, il dissenso deve apparire come una insopportabile offesa.

Visualizza il Video su Youtube
Continua a leggere →