Berlusconi e l’elogio dell’illegalità

febbraio 14, 2013 in Economia, Politica

Per capire come mai in Italia il rispetto delle regole è diventata ormai l’eccezione, perché da noi essere onesti viene sempre più visto come essere fessi, basta ascoltare Silvio Berlusconi e l’elegio delle tangenti che ha fatto stamattina ad Agorà, su Raitre: “Non sono reati, si tratta di pagare una commissione a certi Paesi perché è una condizione di quei Paesi”. E ancora: “La tangente è un fenomeno che esiste, non si possono negare le situazioni di necessità se si va a trattare nei Paesi del terzo mondo”. Continua a leggere →

Vogliamo una giustizia giusta

gennaio 28, 2013 in Giustizia, Italia dei Valori, Politica

Una Giustizia “giusta” deve avere tempi certi. Il contrario di quello che succede in Italia, dove, così come denunciato nella rituale ed ormai inutile cerimonia di inaugurazione dell’anno giudiziario, la macchina giudiziaria è stata ingolfata da processi che non sono mai arrivati a termine, con buona pace di chi aspettava giustizia. La prescrizione, infatti, è un danno per gli innocenti e per coloro che non possono permettersi grandi avvocati in grado di “tirarla per le lunghe”, fino a prescrizione, appunto. Continua a leggere →

Il pregio raro della coerenza

gennaio 2, 2013 in Politica

In politica la coerenza è ormai diventata merce così rara che essere coerenti non è più la regola ma l’eccezione. Ebbene, l’Italia dei Valori può rivendicare con legittimo orgoglio di essere questa eccezione. Lo dico con la forza dei fatti, perché in cinque anni di legislatura siamo sempre rimasti fedeli ai nostri princìpi e al rispetto dei nostri elettori come dimostrano le battaglie che abbiamo combattuto in Aula e nelle piazze. Ci siamo presentati con un programma e con una proposta politica chiari e non abbiamo cambiato idea, nemmeno quando siamo rimasti unica voce fuori dal coro, bersaglio preferito da destra e da sinistra. Continua a leggere →

Botti di Capodanno

gennaio 1, 2013 in Elezioni, Politica

Naturalmente, le massime istituzioni hanno formulato gli auspici per il nuovo anno e fatto il bilancio delle scelte compiute in quello trascorso. Giusto, però la retorica e la demagogia sono davvero insopportabili. Il Governo ha diramato un bollettino tipo Cinegiornale, “Analisi di un anno”, che ha magnificato i risultati ottenuti e gli obiettivi attesi dal Governo medesimo: meno tasse, più opportunità per i giovani, economia a gonfie vele, meno sprechi, più lavoro! Siamo ai botti di Capodanno… Continua a leggere →

Auguri di cuore per l’anno che verrà

dicembre 31, 2012 in Elezioni, Politica

“L’anno vecchio è finito ormai, ma qualcosa ancora qui non va”… Dopo il Governo tecnico il Paese è ancora più in difficoltà. Monti ne approfitta per la scalata alla politica. Il centrosinistra ha smarrito la rotta. Berlusconi torna alla carica. Nel 2012 sono aumentati i disoccupati e i precari, il Pil è crollato e le famiglie si sono impoverite, dilagano corruzione ed evasione fiscale mentre le lobby finanziarie si sono rafforzate. Quello trascorso è un anno che dobbiamo lasciarci alle spalle, nel 2013 c’è bisogno di equità e sviluppo. C’è bisogno di una politica alternativa, che non sia espressione di tecnicismi, compromessi al ribasso o slogan elettorali. C’è bisogno di ripartire dai programmi, dalla credibilità di chi sceglie di impegnarsi e dalle proposte per cambiare in meglio il Paese. C’è bisogno di ricostruire il mondo del lavoro premiando il merito e l’efficienza, di far ripartire l’economia facendo della legalità il motore dello sviluppo, di valorizzare i beni pubblici come la scuola e la sanità all’insegna della trasparenza. C’è bisogno di una svolta etica e culturale, per far ripartire il Paese c’è bisogno di una Rivoluzione Civile. Auguri, di cuore, a tutti!

Monti crea il caos per tornare più forte di prima

dicembre 20, 2012 in Elezioni, Politica

Se ne va (con l’intenzione di tornare) lasciando un caos peggiore di quello che ha trovato. Siamo in prossimità del voto e, vivendo le Aule del Parlamento,  si ha la controprova di come Mario Monti e i suoi abbiano fatto e disfatto tutto a loro piacimento, lasciandoci nella totale confusione, anche legislativa. Continua a leggere →

Anche ‘Io ci sto’

dicembre 17, 2012 in Politica

Anche ‘Io ci sto’. Sto con chiunque ritenga necessario rimettere subito al centro della politica italiana i temi del lavoro, della legalità, della giustizia sociale. Sto con chi crede in un centrosinistra alternativo al personalismo di Berlusconi e al ragionierismo di Monti, un nuovo centrosinistra che guarda avanti e non si volta indietro. Sto con chiunque si riconosce nella nostra Costituzione e si batte per la verità. Sto salla parte dei più deboli, contro i poteri forti. Sto con tutti quegli italiani che hanno voglia di mettersi in gioco, di essere protagonisti, affiancando la proposta alla protesta. Continua a leggere →

L’Italia precipita nella classifica sulla corruzione, Governo colpevole

dicembre 5, 2012 in Comunicati Stampa

“Il rapporto annuale di Transparency International sulla corruzione è un segnale di allarme rosso. L’Italia sta precipitando in fondo alla classifica mondiale, raggiungendo livelli indegni di un Paese civile. L’IdV è l’unico partito che si è impegnato a tutto campo per estirpare questo cancro del tessuto economico e sociale, scontrandosi con l’indifferenza o la connivenza della politica: con l’approvazione di provvedimenti inutili e dannosi, il Governo Monti si è reso colpevole di aver aggravato la crisi non solo economica, ma anche etica e legalitaria del Paese”. Lo dichiara il Capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario, in merito al rapporto 2012 della ong Transparency International. “La corruzione – aggiunge – ci costa almeno 60 miliardi di euro ogni anno, una cifra spaventosa che pesa come un macigno sulla mondo produttivo, sui nuovi investimenti, sul debito pubblico e sulla sfiducia dei cittadini nelle istituzioni. L’IdV ha proposto di introdurre fattispecie di reato più incisive, tempi di prescrizione congrui e inasprimento delle sanzioni, oltre al ripristino del falso in bilancio e all’approvazione di norme ferree sulla incandidabilità. Invece il cosiddetto ddl anticorruzione è stato un regalo con i fiocchi ai disonesti, che ha indebolito enormemente la lotta al malaffare. E’ a causa di una classe dirigente al servizio dei poteri forti che l’Italia è crollata al 72esimo posto, addirittura peggio del Ghana. Il diffondersi della corruttela è una patologia che impedisce al Paese di crescere, la legalità e la dimensione etica devono tornare ad essere il motore dello sviluppo e della democrazia: è necessario – conclude Belisario – superare al più presto le disastrose esperienze di Monti e Berlusconi, per questo l’IdV è impegnata a costruire una proposta di Governo alternativa”.