Sì all’arresto di Lusi, ma il Pdl se ne è pilatescamente lavato le mani

giugno 20, 2012 in Politica

Il Senato ha detto si’ alla richiesta di arresto del senatore Lusi, l’ex tesorirere della Margherita accusato di appropriazione indebita e di associazione a delinquere per aver sottratto 23 milioni di euro dalle casse del partito. I voti favorevoli sono stati 155, tra cui quelli dell’Italia dei Valori, tredici i contrari e un astenuto. Il Pdl non ha partecipato al voto. Continua a leggere →

No a voto segreto su caso Lusi, è rifugio della casta

giugno 19, 2012 in Comunicati Stampa

“È  in atto il tentativo di salvare l’ex tesoriere della Margherita, con un blitz in Aula che ribalti il voto della Giunta favorevole all’arresto. L’Italia dei Valori vuole che ciascuno ci metta la faccia, ma per la richiesta di voto segreto è già partita la raccolta delle firme. Tra queste sicuramente non mancheranno quelle di chi, in passato, si è già trovato nella stessa posizione di Luigi Lusi: la casta vuole rifugiarsi dietro l’anonimato e favorire così l’ennesimo inciucio trasversale, è necessario impedirlo e autorizzare la misura cautelare perché ne va della credibilità delle istituzioni”. Lo dichiara il Presidente dei senatori IdV, Felice Belisario.

No al voto segreto sul caso Lusi, basta infangare il Senato

giugno 17, 2012 in Comunicati Stampa

“La magistratura deve fare il proprio dovere e per questo In Senato l’Italia dei Valori confermerà la sua posizione sul caso Lusi. Il rischio però è che gli altri partiti, vestiti da dottor Jekyll in Giunta, in Aula si trasformeranno in Mister Hyde grazie al voto segreto, pronti a salvare l’ex tesoriere della Margherita: sarebbe una vergogna insostenibile per la credibilità delle istituzioni”. Lo dichiara il Presidente dei Senatori IdV a Palazzo Madama, Felice Belisario. “Il Parlamento – aggiunge – non può diventare il covo di chi sfugge alla giustizia e si assicura l’impunità, il partito trasversale della casta deve smetterla con le assoluzioni preventive dei politici accusati delle peggiori malefatte. La Giunta ha autorizzato l’arresto per Lusi poiché è evidente la totale assenza di fumus persecutionis. Pertanto basta infangare il Senato della Repubblica, dopo le vicende di Tedesco e De Gregorio i partiti dell’inciucio cronico non possono trincerarsi ancora dietro l’anonimato e – conclude Belisario – dovranno finalmente assumersi le proprie responsabilità”.

 

Sì all’arresto Lusi, ma poi subito la riforma dei partiti partendo dalla nostra proposta di legge di iniziativa popolare

maggio 3, 2012 in Comunicati Stampa

“Dall’inchiesta su Luigi Lusi stanno emergendo accuse gravissime ed è doveroso consentire alla magistratura di fare il proprio dovere, per questo voteremo a favore della richiesta di arresto nei confronti dell’ex tesoriere della Margherita”. Lo dichiara il Presidente del Gruppo Italia dei Valori al Senato, Felice Belisario. “Lusi – aggiunge – avrebbe dovuto subito dimettersi da senatore, ma a questo punto voglio sperare che la casta eviti di difendere l’indifendibile, non solo in questo caso, ma anche a proposito delle vicende De Gregorio e Tedesco. E’ chiaro che non possono valere immunità di sorta, tutti i cittadini devono essere uguali di fronte alla legge e su chi si occupa della cosa pubblica non può esserci neppure l’ombra di un sospetto. Ormai invece siamo di fronte ad un sistematico ladrocinio di Stato, che deve essere fermato con una vera riforma dei partiti. L’IdV è impegnata a fianco dei cittadini per abrogare l’attuale legge sul finanziamento pubblico, il Parlamento – conclude Belisario – parta dalla nostra proposta di legge di iniziativa popolare e restituisca la parola ai cittadini per ridare credibilità e trasparenza alla politica”.

 

Il ddl sui partiti firmato ABC è solo fumo negli occhi, serve una riforma seria o l’unica via è il referendum

aprile 12, 2012 in Politica

Il ddl di riforma dei partiti targato ABC serve solo a gettare fumo negli occhi dei cittadini e tenersi stretto l’arrosto dei rimborsi elettorali. Se questa strana maggioranza non sa proporre null’altro che un accordo al ribasso, l’unica via è quella di lasciar decidere agli italiani. Abbiamo già presentato in Cassazione sia un referendum che una proposta di legge popolare per tagliare la testa al toro. Continua a leggere →

La difficile via dell’autoriforma dei partiti

marzo 22, 2012 in Italia dei Valori, Politica

I Palazzi della politica sono arroccati come in un bunker e la distanza dalla piazza, dai cittadini, dalla gente comune, è assai più ampia che nel ’92, durante la stagione di Mani Pulite.

Parlare di riforma dei partiti, quindi, è fondamentale sia per approfondire un tema che richiama ad un preciso articolo della Costituzione, il 49, sia perché l’argomento è di drammatica attualità e investe il funzionamento della nostra democrazia. Continua a leggere →

Porte aperte alla Finanza anche in Senato, la politica deve ritrovare credibilità

febbraio 9, 2012 in Giustizia, Italia dei Valori, Politica

Qualche giorno fa il Senato ha vissuto una vicenda che ai non addetti ai lavori portebbe sembrare incomprensibile e che, quindi, reputo utile approfondire. 
La Guardia di Finanza si è presentata a Palazzo Madama per acquisire la documentazione bancaria, presso la filiale della Bnl di Palazzo S. Macuto, relativa al conto corrente intestato a Democrazia e Libertà (è questo il nome della Margherita), nella vicenda che riguarda l’ex tesoriere della Margherita, Luigi Lusi. Le Fiamme Gialle, però, sono state bloccate all’ingresso. E’ qui si è gridato allo scandalo, ai politici chiusi nella loro roccaforte. Continua a leggere →

I cittadini hanno ragione: la casta e’ insopportabile!

febbraio 1, 2012 in Politica

I cittadini hanno ragione: la casta e’ insopportabile! Non si ferma davanti a niente, ingorda e arrogante allunga le mani su tutto, per arraffare sempre di piu’. E’ la malapolitica al potere, quella che rende ogni giorno più grande la distanza tra il Palazzo e il Paese reale. Non bastavano l’appartamento comprato all’insaputa di Scajola, il caso Penati, il Salaria Sport Village, le varie P3 e P4, le vacanze pagate all’ex sottosegretario Malinconico, ad aggiornare il tristemente lungo elenco del malaffare politico si aggiungono ora i casi di Lusi e di Conti. Continua a leggere →