Berlusconi vuole gli ispettori ad personam, interrogazione Pdl gravissima ingerenza di un potere dello Stato verso un altro

ottobre 6, 2011 in Comunicati Stampa, Giustizia, Politica

“Berlusconi vuole ancora una volta gli ispettori ad personam per bloccare i magistrati che indagano su di lui. Con l’interrogazione di Cicchitto e Gasparri al ministro Nitto Palma siamo a una nuova puntata dell’inaccettabile pretesa del premier di fermare a ogni costo il lavoro delle procure con un atto di gravissima ingerenza di un potere dello Stato nei confronti di un altro”. Lo afferma il capogruppo dell’Italia dei Valori al Senato, Felice Belisario, che aggiunge: “Quali ispettori vuole mandare il Pdl a Milano e Napoli, magari Arcibaldo Miller? Oppure quelli della P3 e della P4? La verità è che Berlusconi vuole solo alzare cortine di fumo per distogliere l’attenzione dell’opinione pubblica dalle porcherie che ha combinato, per nascondere agli italiani la verità sulle vicende giudiziarie in cui è coinvolto. Il trucco è vecchio – conclude Belisario – evidentemente il Pdl non sa proprio più cosa inventarsi”.

Abolire il porcellum sarebbe un segnale di legalità

settembre 27, 2011 in Comunicati Stampa, Politica

“Quella che Gasparri chiama propaganda, per noi dell’Italia dei Valori è, invece, un’urgenza che nasce dal dirittto di ridare ai cittadini la possibilità di scegliere chi avere in Parlamento”. A dichiararlo il capogruppo dell’IdV in Senato, Felice Belisario, che aggiunge “capisco che la legalità non sia una priorità del Pdl. Per noi democrazia significa non avere le Aule piene di inquisiti e indagati e, quindi, abrogare quella che lo stesso autore definì una porcata. Tra l’altro, se ben oltre  mezzo milione di italiani ha già sottoscritto il referendum, promosso anche dall’Italia dei Valori, vuol dire che il Paese vuole il cambiamento. A partire proprio dalla riforma della legge elettorale, per dare agli italiani una vera e piena rappresentanza”.

LA GROTTESCA FARSA DEI MINISTERI E IL COLLASSO DEL CENTRODESTRA

maggio 22, 2011 in Politica

Assistendo alla farsa grottesca sui Ministeri messa in scena dal centrodestra sono sempre più convinto che i ballottaggi del 29 e 30 maggio faranno calare definitivamente il sipario sul berlusconismo e sui suoi pessimi interpreti. Siamo alla fine della fine, lo conferma lo squallido tutti contro tutti che vede in campo i nomi grossi di Pdl e Lega: Bossi contro Formigoni e Alemanno e viceversa, Cicchitto e Gasparri contro Calderoli e via via tanti altri. Una gigantesca rissa finale, l’ultimo inevitabile atto di un fallimento.

Continua a leggere →

Ruby, dal Pdl vile tentativo di intimidire i magistrati milanesi

aprile 15, 2011 in Comunicati Stampa, Referendum

“Quello del Pdl non è altro che un vile atto intimidatorio nei confronti dei giudici milanesi, un altro disperato tentativo di bloccare il processo sul caso Ruby che vede Berlusconi imputato per concussione e prostituzione minorile”. Così il capogruppo dell’Italia dei Valori al Senato, Felice Belisario, commenta l’interrogazione con cui il Pdl chiede al ministro Alfano l’invio degli ispettori alla Procura di Milano. “Si tratta di una ingerenza gravissima – continua Belisario – di un volgare e incivile stratagemma per mettere ancora una volta il presidente del Consiglio al riparo dai guai giudiziari nei quali in questo caso si ritrova coinvolto per la sua ben nota ossessione sessuale. L’Italia dei Valori rivendica da sempre l’autonomia e l’indipendenza della magistratura come principio cardine di una democrazia moderna e per questo non lascerà campo libero alle inaccettabili aggressioni degli ascari berlusconiani. I giudici di Milano – conclude Belisario – devono poter fare il loro lavoro ed accertare la verità senza minacce”.

Il Pdl si rassegni: nessuno è al di sopra delle parti, tanto meno Berlusconi

febbraio 19, 2011 in Comunicati Stampa, Giustizia, Politica

“Il Pdl proprio non riesce a recepire il concetto elementare che nessuno è al di sopra delle leggi, nemmeno Silvio Berlusconi. Se in presenza di gravi ipotesi di reato la magistratura indaga non si tratta di ‘attacco giudiziario’, come dice mettendo il solito disco rotto il senatore Gasparri, ma molto semplicemente di applicazione del codice di procedura penale. Vale per tutti i cittadini, non si capisce a che titolo il Pdl pretende non valga per il solo Silvio Berlusconi”. Lo afferma il presidente dei senatori dell’Italia dei Valori, Felice Belisario, che aggiunge: “Gasparri farebbe poi bene a guardare in casa propria per scoprire che ‘in forte difficoltà’ c’è solo questa maggioranza raccogliticcia, che resiste soltanto grazie alla compravendita di qualche parlamentare e che è comunque aggrappata a pochi voti di scarto. Una maggioranza incapace di governare e che si è rivelata divisa pure sulle sacrosante celebrazioni per il 150esimo anniversario dell’Unità d’Italia. Gli italiani non ne possono più di loro.  Andiamo al voto, prima tolgono il disturbo è meglio è”.